Archivio: PRIMA PAGINA

25/9/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 3^ GIORNATA

IL CEREA SPEGNE IL LEODARI, ALL’OPPEANO NON BASTA IL “PROFETA” ELIA, ANCORA BONFIGLI PER LA CO-CAPOLISTA BELFIORESE AGGANCIATA ALLA CLODIENSE. FESTA IN “VILLA” A BARDOLINO, CALDIERO-AMBROSIANA DA BOTTA E RISPOSTA

A punteggio pieno, dopo 3 giornate, la matricola Belfiorese e la favorita alla vittoria finale Clodiense. I lagunari superano a due passi dall’Adriatico i vicentini del Cartigliano per 2 a 0, e i tre punti maturano solo nella ripresa per gli uomini allenati da mister De Mozzi. Marcatori per i chiozzotti - che domenica prossima saliranno a Sant’Ambrogio, non certo per la chiusura di Marmo-mac - Valori e Malagò.
 
La Belfiorese supera per 2 a 1 il Pozzonovo, ben più esperto dei biancazzurri di trainer Flavio Carnovelli della categoria di Eccellenza. E’ ancora l’ex alba-borgo-romano Luca Bonfigli ad indicare la grotta della vittoria, in parte ostacolato dal padovano Polato, quindi, è poi Francesco Caldana a imboccare – al 94mo – l’arco del trionfo ai sorprendenti biancoblù del presidente Giuseppe Mosele.
 
Il Pozzonovo resta terzo a 6 punti, poi, 4 compagini a 5 punti, capitanate dal Cerea. Il “Piccolo Toro” di mister Emanuele Pennacchioni (suo secondo è l'ex bomber granata Luca Moretto) mostra carattere e capacità reattiva al “Pelaloca” dirimpetto ai vicentini del Leodari allenati da mister Filippo Lelj, perché va due volte sotto i gol realizzati dall'ex Hellas Verona Alessandro Sgrigna e da Cesare Bressan e rimonta con Creati, Franco “Balla con i lupi” Ballarini ed infine con uno dei due gemelli Boscaro, Andrea, classe 1996 (l’altro è Alessandro). Frutto del vivaio granata.
 
In Polesine, quando la lancetta del cronometro sta per compiere anche l’ultimo giro dei 4 minuti da recuperare, cade il Team Santa Lucia Golosine del ragazzo del 2000 Alessandro Tomelleri: 1 a 0 ed è sulla più antipatica, fastidiosa delle azioni – il penalty – che scaturisce la vittoria dei rodigini di mister Anali. Il “cecchino” è Neodo…della beffa per gli “aquilotti” rionali del coach Michele Cherobin e del dirigente-giocatore, il commercia

    a ex virtussino Luca Angelico.
     
    Peccato per l’A.C. Oppeano del nuovo mister Mariano Canola, galvanizzato dalla bella vittoria di sette giorni fa: parte col vantaggio delle due reti siglate da Michele Porcelli (ex Vigasio) e del “profeta” Alessandro Elia; poi, subisce la rimonta della Thermal Teolo, che torna a riscaldarsi di gioia grazie ai colpi di Piva e di Rampin.
     
    Botta e risposta tra il Caldiero di mister Roberto Piuzzi e l’Ambrosiana del coach Tommaso Chiecchi: l’ex di turno, Alessandro “Camoranesi” Vecchione trasforma il rigore per i rossoneri, ma deve fare i conti poi con il minerbese ex Legnago Mattia Pauletto, studente di Scienze Motorie a Verona in forza ai gialloverdi del presidente Filippo Berti. Nei “termali” non ha giocato il 2000 Jacopo Girardi, sì, invece, il coetaneo difensore Giacomo Righetti. I giallo-verdi di mister Roberto Piuzzi stanno davvero incentivando la politica del “largo ai giovani”, in verità, già imboccata da anni dai “demoni della Valpolicella” del presidente Giampaolo Pietropoli.
     
    Prima vittoria del Villafranca di mister Gigi Possente: succede a Bardolino, dove al goleador azulgrana Cristanini replica l’ex helladino Sandro Peretti, asso nella manica del pastrenghese skipper Beppe Brentegani. Poi, è ancora festa in “Villa”, per i gol di Marangi e il bis concesso da Cristanini. Da ricordare che il Villafranca del diggì Mauro Cannoletta ha cambiato moltissimo quest’estate in sede di campagna-acquisti.
     
    La Piovese va a vincere, 1 a 2, a Marostica e lo fa grazie alle conclusioni di Morandi e di Favorido. Per gli alto-vicentini di mister Belardinelli aveva illuso, col suo gol del momentaneo pareggio, il gol Paolo Camparmò, ex Leodari, classe 1989. Interessante, domenica prossima, nella 4^ giornata di campionato, il derby Villafranca-Cerea.

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1994
- Adv -
- Adv -
- Adv -