Archivio: PRIMA PAGINA

29/10/17
PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D - 9^ GIORNATA

VIRTUS VECOMP E AMBROSIANA PAREGGIANO (1-1), IL LEGNAGO CADE A CAMPODARSEGO (2-1)

Nell'anticipo della 9^ giornata del girone C di serie D giocato venerdì pomeriggio, la Clodiense di mister Massimiliano De Mozzi ha imposto il primo pareggio stagionale ai rossoblu di mister Gigi Fresco. Primo tempo equilibrato con i veneziani della Clodiense che partono meglio ma con i veronesi che crescono minuto dopo minuto e che alla mezz'ora trovano il gol del vantaggio di Domenico Danti che però viene annullato dal signor Catallo di Frosinone per un presunto fuorigioco. Al 37° minuto l'ex Arzignano Grbac si guadagna una punizione dal limite che Fabio Alba trasforma nell'1 a 0 rossoblu spedendo la palla all'incrocio dell'incolpevole e immobile numero 1 locale Luppi. La Virtus va negli spogliatoi in vantaggio di un gol ma nella ripresa arriva l'immediato pareggio della Clodiense con un gran tiro di collo esterno da fuori area di Santoni che al 2° minuto fa 1 a 1 con il classico gol della domenica. La Virtus nonostante il gol preso a freddo riprende ad attaccare con insistenza ma nonostante la superiorità numerica per l'espulsione di Caso al 9° non riesce più a trovare il gol da tre punti. Arriva così il primo pareggio stagionale dei rossoblu che si mantengono comunque in testa al girone. Mercoledì nel turno infrasettimanale i rossoblu attendono al "Gavagnin-Nocini" il Tamai che ieri ha perso 1 a 3 in casa contro il Calvi Noale.

E' finita 1 a 1 invece la gara giocata sabato al "Montindon" fra Ambrosiana e Cjarlins Muzane. Primo tempo a favore di una volitiva Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi, secondo tempo di marca ospite con diverse occasioni che hanno trovato sempre pronto l'estremo difensore di casa Federico Cecchini. Un sostanziale e giusto pari che non accontenta nessuna delle due squadre e conferma che le due neopromosse dovranno faticare le classiche sette camicie per guadagnarsi la salvezza. Salgono in cattedra l'attento portiere rossonero Cecchini, che chiude con bravura la propria porta a doppia mandata, e il vivacissimo numero dieci rossonero Ferrara, il migliore in campo. Non sta però a guardare la truppa friulana allenata da mister Lugnan che quando è entrata in area non è riuscita a chiudere la contesa più volte, soprattutto nella ripresa quando le due squadre erano già ferme sul 1 a 1. Dopo un primo tempo equilibrato nella ripresa la partita si sblocca al 19'; netto fallo di mano in area di Ciriello visto dall'arbitro che subito decreta il rigore. Tira Ferrara trovando la respinta del portiere del Muzane ma ancora Ferrara ribadisce in rete. Due minuti dopo l'Ambrosiana sbanda paurosamente in difesa e su respinta di Cecchini e conseguente parapiglia in area, sbuca il nuovo entrato Migliorini che sigla il pari. Ora, dopo il punto ottenuto, bisogna subito rimboccarsi le maniche perchè mercoledi l'Ambrosiana andrà ad Abano Terme decisa a fare punti contro il fanalino di coda del girone che ieri è caduto 2 a 1 in casa dell'Union Feltre.

Amara sconfitta per il Legnago di mister Manuel Spinale che a Campodarsego cede 2 a 1 ma che aveva pareggiato con Perinado al 92° minuto. L'arbitro però annulla per un fuorigioco di Marchetti inesistente. Subito un minuto di raccoglimento per sconfiggere l’antisemitismo e al 2’ Campodarsego in vantaggio: spunto di Sanavia con deviazione di Maiese, Aliù in agguato non perdona. Al 37’ arriva anche il raddoppio locale: l’ex Andrea Michelotto ruba palla a Matei e la mette all’incrocio dell'incolpevole Cairola. Nella ripresa il Campodarsego manca il 3 a 0: Aliù supera Parrino ma il portiere Cairola si supera. Poco dopo in Legnago va in gol. El Qorichy, in campo al posto di Matei, servito da Kouame batte con un rasoterra Pirana. Al 47’ l'azione in area biancorossa contestata con palla da El Qorichy a Talin, quindi a Peinado che inzucca in gol (annullato). Il Campodarsego soffre, ma porta a casa il terzo successo consecutivo. Per il Legnago una seconda sconfitta dopo quella di una settimana fa con l’Este. Domenica prossima arriva a Legnago l'Adriese che ieri ha pareggiato 1 a 1 contro i biancorossi padovani del Monselice.

Nelle altre gare in programma ieri l'Arzignano Valchiampo vince 1 a 0 in casa contro il Delta Rovigo, il Mantova liquida la Liventina (4 a 2) e l'Ital Lenti Belluno cade 3 a 1 ad Este. La Virtus Vecomp si porta a 22 punti e l'Arzignano Valchiampo si fa sotto a 19 e stacca la coppia formata da Adriese e Campodarsego a 17 punti, Ital Lenti Belluno ed Este sono invece a 16 punti. Rimangono 10 i punti per il Legnago che ora è nella zona calda della classifica mentre l'Ambrosiana è sempre al penultimo posto in classifica con 5 punti davanti solo all'Abano fermo a 2 punti.
 
la redazione di www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2010