Archivio: PRIMA PAGINA

4/2/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 20^ GIORNATA

VENERABILI” A FORZA 5, RISPUNTA L’AURORA MARCHESINO. “CONCA” RIMONTATO DI 2 RETI DAL GIPS, RISORGONO VILLABARTOLOMEA E ROVERCHIARA, L’ALBAREDO SUPERA IL BONAVIGO, ZANINI SALVA IL BOVOLONE A TREVENZUOLO, PAROLISI “LA BONA” ALL’”ERALDO BOTTACINI” DI CORIANO.

E, alè, altra vittoria per l’irrefrenabile capo

    a del girone “D” di Seconda, il SanguinettoVenera di mister Antonio Marini, da Arquà Polesine: con quella uncinata ieri pomeriggio salgono a 14 le vittorie stagionali messe in cascina dalla neo-retrocessa compagine del vice-presidente Andrea Ceresoli, ora a quota 46 punti. Al “Gelmino Bortolani”, 5 a 4 dei sangui-venerabili a spese dei Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti, fernmi alla boa n. 29. Tripletta griffata Thomas Pasti, la punta tascabile datata 1987, fresca di nozze, che a Concamarise non riusciva all’andata a trovare una sua precisa collocazione; poi, “Happy Days” Alberto Ziviani, classe 1991, quindi, a far centro il classe 1993 Mattia Falsirolli. Per i mai domi maccacaresi, fanno centro “treccine” Austin, Abdellah Saghraoui, Giacomo “Brun” Cordioli (1988) e il 1991 Maicol Rama Coelati.
     
    SanguinettoVenera, che allunga ora a 6 il proprio distacco, tallonato a 40 dal quadrato Atletico Vigasio, ancora orfano della sua aitante punta Michele  Martinelli. A Trevenzuolo, l’undici del presidente Gianfranco Pozza e guidato da mister Roberto Zorzella va in vantaggio con l’ex lupatotino, il classe 1987, Michele Adami, davvero spietato con la sfera al piede! Ma, per l’ACD Bovolone di mister Devis Padovani arriva l’unghiata velenosa di Denis Zanini, ex Nogara, classe 1996, a negare agli atletici vigasiani la gioia del trionfo interno e a perdere due orme della capo
      a sangui-venerabile del presidente, il profe Fabrizio Bottura.
       
      Al 3° posto, a 37 punti, la matricola Aurora Marchesino; che rispunta in tutto il suo lucore, andando a maramaldeggiare al “Luca Davi”, casa del Sustinenza di mister, il 39enne nogarese Andrea Bertelli. Una sconfitta cocente, che punisce forse troppo il bel gioco predicato dal trainer della “Celeste della bassa”, e che gli spritz consumati ed alzati al cielo lo stesso come calici di vittoria al centralissimo “Jolly Bar” di Sustinenza non riescono certo a lenire. Di Mattia Varano, classe 1994, del 1997 Mattia Pase e del gol realizzato in apertura di tabellino dei marcatori dall’ex centrocampista raldonate, il classe 1995, Mirko Bissoli, il carnet realizzativo dei giallo e blu catechizzati dal coach sanmartinese Andrea Calzolari.
       
      Al 4° posto, a 35 carati, brilla quel “Conca” che al “Comunale” di Piazza Castello in Salizzole si era portato in pochi minuti a +2 reti di vantaggio sui rosso e blu di mister Pasquale De Lauri. Accende la santabarbara delle reti, il nigeriano nonché ex Amatori Nogara Osa Aimuanmwosa Odaro, classe 1992, poi, il tabellino dei marcatori si tinge di tutto rosso e nero, per le reti griffate da Luca Scarabello…che bello andare in Curva dell’Hellas Verona!, e doppietta dell’albanese, oramai bovolonese doc, Ardjan Shkrepa. Quindi, la rimonta salizzolese, che porta i nomi ancora di Odaro e quello di Mattia Buratto, difensore datato 1996, ex sangui-venerabile.
       
      Al “Comunale” di via Ponte delle asse, l’Albaredo di mister Manuel Cuccu supera (2 a 1) quel Bonavigo 1961, il quale, dopo la fastidiosa ed identica sconfitta interna subita domenica scorsa in casa propria, più precisamente all’”Orvile Venturato”, era in cerca di grande riscatto. Invece, per l’undici bonadicense allenato da Gianluca Corso, soltanto il gol della magra consolazione, quello firmato da Hamed, ma, dopo che le colombe albaretane si era già librate in volo grazie ai colpi d’ala inferti da Matteo Pellizzaro prima, difensore 1985, e dall’ex U.S. Provese, Matteo Bastianello, classe 1996.
       
      La 20ma giornata del girone “D” di Seconda categoria è quella che segna il riscatto delle “Cenerentole”: partiamo dal Villabartolomea – ancora “fanalino di coda” solitario a 12 watt -, a -2 dal Roverchiara, entrambi vittoriosi. I bianco-neri di mister Gianni Rossi, profe di Educazione Fisica da Bergantino di Rovigo, in trasferta: 0 a 1 a Raldon, “giustiziere” l’ex Cerea Giacomo Buosi, classe 1993.
       
      L’ASD Roverchiara la spunta sul proprio campo, rifilando 3 reti a 1 al Cà Degli Oppi di mister Giuliano Spadini, alla sua seconda sconfitta di fila. E, in rete soltanto con Bellakhdim, ma dopo che i tre puledri roverchiaresi di mister Denis Guerra – l’ex bovolonese Giacomo Leati, Manuel Rogano, suo coetaneo del 1995, e Stefano Fanari, pure già giocatore di briscola - avevano già abbandonato la stalla.
       
      All’”Eraldo Bottacini”, l’ASD Coriano di mister Alberto Fiorini egemonizza il primo round grazie al gol dell’ex leoniceno Manuel Lunardi, classe 1996. Ma, non hanno fatto i conti con la matricola ospite, quella Bonarubiana di mister Luca Mayate, la quale non ci sta a guardare come le stelle di Cronin, e raggiunge il definitivo pareggio grazie allo spunto del 1985 Maurizio Parolisi. Che urla “gol!” nei primi minuti della ripresa.

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2016