Archivio: PRIMA PAGINA

2/12/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 13^ GIORNATA

7^ VITTORIA CONSECUTIVA PER IL CEREA DI MISTER MAROCCHIO SULL'ISOLA RIZZA, MA IL PRIMATO - A +3 - E' SEMPRE MONTORIESE. AL 3° POSTO L'AUDACE CHE RIFILA UNA "CINQUINA" ALLA PROVESE, MA TENGONO ANCHE CASALEONE, PRO SAMBO E VALDALPONE. COLPACCI DEI "VENERABILI" E DEI SANGIOVANNEI.
 
Al "Pelaloca" di Cerea, vittoria consecutiva numero 7 per l'Atletico Città di Cerea del trainer raldonate Simone Marocchio: stessa squadra, ma la differenza la sta facendo il manico. Ieri, una brutta gatta da pelare era l'Isola Rizza del nuovo coach Andrea Corrent: la differenza la fa ancora una volta quella vecchia volpe dell'area di rigore che è Marvin "Hagler" Favalli (al suo 12° ko stagionale), assistito in cabina di regia del gol dal barbuto Stefano Guandalini. Nella ripresa vista al "Pelaloca", l'offensiva isolarizzana peccava di un signor terminale del gol, con atleti bravi a tessere la trama di gioco, ma senza un vero e proprio sbocco finale. Infatti, l'esperto Michele Pozzani non è mai stato chiamato alla paratona, nemmeno davanti ai continui slaloom di Afyf El Alami, classe 1996, o alle incusioni portate dal cugino Othmane "Otty" El Qorichi, classe 1998.
 
Atletico Città di Cerea sempre secondo a quota 25 punti, con nel mirino la preda capo

    a Montorio, a 28, e ieri, all'ombra del suo castello sotto di un gol contro il Pozzo - a firma del difensore rosso-blu, il classe 1994, Giulio Personi - e ben capace di reattività per via dell'uno-due griffato da Manuel Marcolini (1993) e dall'ex Pro Sambo, il 1989 Claudio Bozzola. Quindi, ha vinto il Montorio di mister Marco Burato, mentre il Pozzo dell'omologo e collega bancario Stefano Paese gravita nel centro-basso classifica a 16 punti, in compagnia di San Giovanni Ilarione e di Zevio.
     
    A.C. Zevio del coach Christian Piasere triturato mercoledì sera nel recupero per 1 a 5 dall'Isola Rizza e ieri nuovamente e pesantemente (0 a 3) battuto alla "Bonbonera" da un rinato San Giovanni Ilarione di mister Sereno (mai come adesso, sotto le feste) Ferrari. Sangiovannei in gloria grazie a Bruno Faedo, all'avanti 1996 Francesco "Cin cin" Chiarello e al rigore trasformato dal difensore 1992 Riccardo Costa...Smeralda...o Azzurra dalla gioia...
     
    Sul terzo gradino del podio, a 24 carati, ecco l'Audace calcio di mister Luca Ponzini: ieri, al "Tiberghien", 5 a 0 secco, ustionante dei sanmichelati a spese della già maltrattata U.S. Provese del condukator belfiorese Andrea Turozzi. Un turn over realizzativo, quello audacino, con al tiro al piattello con tanto di mira il 1992 Francesco Savoia, l'avanti e suo coetaneo Andrea Castelli, Marco Capobianco (1986), l'ex tregnaghese nonché 1993 Pippo Menini, e l'avanti, nonché ex virtussino ed Intrepida Mirko Cacciatori, anno di nascita il 1996.
     
    Un bel trio a quota 23 punti: quello formato da Casaleone, Pro Sambo e Valdalpone. I "leoncini della Bassa" di mister, il bancario Pippo Crivellente vanno, 2 a 3, a fare la voce grossa al "Cavallaro" di Bovolone. Nei "mobilieri" di mister Devis Padovani hanno debuttato bomber Luca Scarabello (giunto dal Nogara) e ieri già in gol con la nuova casacca rosso e blu, preceduto dal compagno di squadra l'anno scorso al Concamarise Alessandro "Baby" Carollo. Debutto anche del cursore di fascia ex Cadidavid Alessandro Olivieri, classe 1999, isolarizzano. Per i "giallo e blu" del presidente Marco Faella, invece, l'hanno cacciata dentro il giovanissimo rumeno (20 gennaio del 2001) "James Dean" Roberto Daniel Sarghi (perfettamente ripresosi da una distorsione ottobrina alla spalla), il centrocampista 1998 Leonardo Pinotti e "Sky" Alessandro Guerra da Minerbe, attaccante classe 1994.
     
    Al "Renzo Tizian", la Pro Sambo del coach Totò Mantovani ritrova in ottima forma Francesco Fattori (per bomber Gianmarco Ravelli, frattura alla clavicola, c'è ancora da aspettare!) e bomber Luis Gonzalez Bejar (classe '93 l'autore del gol dell'ex) e supera per 3 a 1 l'A.C. Tregnago di mister Antonio Sorgente (in rete solamente con Jacopo Dal Forno, classe 1998. Completano il quadro dei marcatori pro-sambonifacesi l'ex ValdalponeRoncà, il 1986 Mirko Magagnotto e il difensore 1997 Giovanni Bersani.
     
    All'"Emilio Steccanella" di Cazzano di Tramigna, il Valtramigna Cazzano di mister Adriano Laperni soccombe, 1 a 2, al più vivace, dinamico SanguinettoVenera di mister Matteo Branchini. I "venerabili" aprono e chiudono i titoli di coda del display in cui scorrono i marcatori; che sono l'ex nogarese Alan Parolìn (1995) e l'ex Oppeano, nonché il classe '96, Francesco Girardi. Per i bianco-rossi del presidentissimo Lucio "IV" Castagna, invece, esulta il solo bomber Christian Turozzi, "il gol è sempre di casa ogni festa!".
     
    A Montecchia di Crosara, 3 a 1 dei monscledensi di mister Beppe Allocca, del massimo dirigente Beppe Steccanella e del diesse il "Lyon" nonché dottore commercia
      a Emilio Cavazza a spese dei Boys Buttapedra di mister Cristian Cordioli (che hanno accorciato le distanze grazie al classe 1992 Marco Negri). Per i giallo-amaranto hanno timbrato Daniel Rugolotto, Edoardo Maggio e il difensore Paolo Arvotti.

      Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2002