Archivio: ULTIM’ORA

12/12/17
SUA MAESTA' ALEKSANDAR PESIC ALZA LE QUOTAZIONI DEL PASTRENGO

La punta di razza classe 1983, Aleksandar Pesic, vuole portare in alto il Pastrengo del presidente Umberto Segattini, titolare del rinomato ristorante Stella d'Italia in centro a Pastrengo. Con i suoi 14 goal realizzati dopo 14 giornate, è il miglior realizzatore in assoluto del girone A di Seconda categoria. Lo segue con 11 centri Stefano Bonato del PescantinaSettimo che l'anno scorso, arrivando proprio dal Pastrengo, ha contibuito al salto in Promozione del Croz Zai. Diverse le squadre in cui ha militato "Sasha" Pesic, Alba Borgo Roma, Nogara, Scaligera, Povegliano, Alpo Lepanto e Team Santa Lucia, sempre tra Promozione, Prima e Seconda categoria.

Domenica scorsa, nella gara vinta sull'ostico terreno della Juventina Valpantena per 2 a 0, non ha segnato ma ha servito deliziosi assist ai propri compagni. "Niente paura - ci dice Pesic dopo aver finito una dura giornata lavorativa -, aver già firmato 14 goal in 14 gare disputate sono un bel bottino e quindi sono molto contento. Il mio obiettivo è segnare più goal possibili e vincere la classifica cannonieri per aiutare i gialloverdi. Il Pastrengo dispone di gente di qualità che mi mettono sui piedi palloni invitanti ed io - e sorride divertito - devo solo buttarla dentro con tranquillità".

Ritiene la classifica veritiera. Sarà, a suo parere, una volata con almeno cinque formazioni, tra cui la sua, pronte a raggiungere la vittoria finale. Il primo posto significherebbe promozione sicura in Prima categoria. "Pastrengo, Lazise, PescantinaSettimo, Real Lugagnano e Juventina Valpantena dispongono di organici capaci e robusti per puntare in alto. Hanno in rosa ottimi giocatori e dei validi allenatori. L'impianto di gioco che mettono in campo la domenica è sfavillante. Sarà una trepidante ed avvincente lotta fino alla fine dei giochi, ne sono certo. Io vorrei vedere il mio Pastrengo al primo posto. Ci vuole pazienza e determinazione ma possiamo riuscirci".

Stima molto la compatta dirigenza del Pastrengo. Il suo mister, Paolo Brentegani, fratello di Giuseppe da poco approdato alla guida del Sona Calcio in Eccellenza, garantisce forte spessore e acume tattico. "Il nostro mister sa leggere al meglio le partite e ci stimola nella maniera più opportuna. Mette sempre prima la persona che il giocatore. Vuole che la squadra giochi un calcio intenso e veloce. Il nostro obiettivo, non ci nascondiamo, è vincere il campionato. Ma la concorrenza di PescantinaSettimo e Real Lugagnano è davvero significativa. Finora non hanno mai perso ma attenzione anche alle altre due formazioni che ho detto prima, sono due pericolose mine vaganti".

Domenica prossima, l'ultima partita di andata, scriverà quanto è consistente il Pastrengo animato dalla bravura del portiere Emanuele Carli che merita il ritorno in categorie superiori. Arriverà al Comunale di via Rovereto il Valdadige del nuovo mister Marzio Menegotti. Da non sottovalutare gli impegni  nella stessa giornata di campionato, la quindicesima, del PescantinaSettimo che ospiterà al campo di via Monti Lessini i bianconieri della Juventina Valpantena di mister Riccardo Olivieri e del Real Lugagnano del presidente Sergio Coati in trasferta a Corbiolo, squadra che vuole salvarsi in fretta e molto ostica. "Il nostro sarà un incontro durissimo, da non sottovalutare. Il Valdadige vuole risalire in fretta dalla penultima posizione. Giocherà contro di noi, una gara maschia e ben coperta, agendo prevalentemente in contropiede. Noi non dobbiamo attenderlo e dimostrare, da subito, la nostra vitalità e pericolosità nella manovra offensiva".

Assieme alla moglie Marianna sta comprando i regali di Natale da regalare alla sua bimba Mery. Vuole sotto l'albero diversi regali, da aprire nella tranquillità familiare. "Vorrei chiudere l'anno con un altra bella vittoria del mio amato Pastrengo, magari con una mia rete, segnando alla mia maniera. Qui non mi manca davvero nulla per fare benissimo. Ne approfitto per augurare a tutti gli sportivi e a voi della redazione di pianeta-calcio un meraviglioso Natale. Ci deliziate sempre con i vostri interessanti articoli. Siete i migliori!"

Compongono l'ossatura dirigenziale del Pastrengo 2006, il presidente Umberto Segattini, la vice e grintosa Gloria Pavoni, il direttore generale Lino Bottura ed il direttore sportivo, l'avvocato Giovanni Chincarini. Ben assortito con tecnici competenti lo staff tecnico. Paolo Brentegani è l'allenatore, il secondo è Antonio Gragnato, il preparatore è il brillante Daniele Gianelli ex tecnico della Montebaldina e dell'Ambrosiana ed il preparatore dei portieri è Flavio Bertucco. Sul fronte mercato è partita la punta classe 1991 ex Bardolino, Giorgio Palombi classe 1991 ed è arrivato l'esperto difensore Samuele Avanzi, classe 1991 ex Villafranca. La tradizionale cena di natale è fissata per la serata del prossimo 15 dicembre presso il ristorante Stella D'Italia a Pastrengo.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2250

Continuando la consultazione del sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Vedi la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi