2.7 C
Verona
martedì, 24 Novembre 2020

Per Thomas Valbusa (Sona) un gol da dedicare al nonno.

Vuole continuare la barra dritta il Sona di mister Beppe Brentegani, il primo posto deve essere mantenuto con costanza, anche se le avversarie fanno sempre paura per la loro forza e struttura. La squadra del presidente Paolo Pradella guarda però solo a se stessa facendo affidamento alle proprie capacità. I rossoblu continuano a crescere partita dopo partita praticando un calcio totale e molto produttivo e sanno leggere con attenzione i momenti topici delle partite. Nella gara di domenica scorsa, finita 3 a 0 in casa propria contro i padovani dell’ Abano di mister Lunardon, doppietta di Niccolò Zanetti (al suo 7° gol dal suo arrivo a dicembre) e suggestivo sigillo finale di Thomas Valbusa che ha dedicato il suo gol al suo amato nonno Gianfranco, detto il Mago, per la sua attività di prestigiatore a livello professionistico. Gianfranco, che era vice presidente del Sona, è scomparso solo 10 giorni fa all’età di 80 anni. Thomas si emoziona quando ricorda il nonno: “Era sempre presente e vicino a me, sia a casa che al campo per le partite, era il mio primo tifoso. Fare i trucchi di magia o una semplice partita a carte insieme a lui era sempre un momento di sorrisi e felicità. Molto di quello che so lo devo solo a lui. Se in vita riesco ad essere un quinto di quello che è stato lui per tutti è per me già un successo”.

Ora il Sona calcio guida in solitario la classifica con 49 punti, le avversarie Montecchio Maggiore (a 45) e Castelbaldo Masi a 41 punti, faticano a tenere il passo, mentre il Giorgione fermato sullo 0 a 0 domenica a Garda sembra oramai tagliato fuori per il titolo staccato 12 punti dalla vetta. “Siamo una squadra che stiamo dimostrando il nostro valore domenica dopo domenica – continua Valbusa junior -, ma non guardiamo troppo alla classifica e andiamo avanti per la nostra strada senza fasciarci la testa. Sappiamo che stiamo facendo molto bene e il gruppo e molto affiatato, restiamo umili e crediamo in quello che facciamo ogni settimana”. Domenica prossima il campionato di Eccellenza prevede la sfida da tripla tra Castelbaldo Masi e Montecchio Maggiore e Valbusa e curioso di sapere come andrà a finire, ma è attento anche alla trasferta dei rossoblu ad Albignasego: “In classifica ci sono ben 27 punti di differenza tra loro e noi, tuttavia mi aspetto una gara difficile e da prendere con le pinze. Giocheremo senza scoprirci troppo sperando di riuscire a colpire di rimessa i nostri avversari padovani. Solo il campo dirà alla fine chi avrà ragione”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Maicon al Sona? Si potrebbe fare!

Anche se il circo dei dilettanti è stoppato dalla sospensione a causa dell’imperversare del Covid-19, le trattative di calcio mercato non si...

Il punto sulla 12^ giornata del girone B di Serie C

Il Mantova trova un punto prezioso al "Gavagnin Nocini" sfruttando una limpida palla gol con Ganz che al 34° della ripresa devia...

Mister Berlini (Atletico Cerea): “E’ un campionato di Promozione di alta qualità!”

E' tornato ai suoi rogiti, all'apertura ed alla stesura di testamenti, da buon notaio. E, perché no, anche alla sua amata famiglia....

Tutti i risultati e i marcatori dei recuperi di serie D che interessano alle nostre tre veronesi

Si sono giocati regolarmente i 7 recuperi in programma oggi alle ore 14.30 nei gironi che vedono in lizza le nostre tre...

L’Ambrosiana perde 2 a 0 a Manzano

Ieri, nel recupero dell’ottava giornata del girone C di serie D giocato al “Giuseppe Morigi” di Manzano (Ud) è arrivata la quinta...

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
2.7 ° C
4.4 °
1.7 °
80 %
1.5kmh
27 %
Mar
12 °
Mer
10 °
Gio
10 °
Ven
10 °
Sab
9 °