3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Il punto sulla Prima categoria: 9^ giornata

San Peretto violato dal Bussolengo ed è sorpasso Malcesine! Si rivalutano Pedemonte, Pastrengo, Peschiera e Parona. Nel girone "B", cadono le big, avanzano a braccetto Lugo e Cazzano, nel "C", domenica nera per Roncà e sangiovannei, nel girone "E", via libera per il Bevilacqua che sale al 2° posto.

Nel girone “A” un vivace e sorprendente Bussolengo di mister Umberto Ridolfi va a dettar legge, 2 a 3, in casa dell’ancora capolista San Peretto di mister Alberto “Harry’s bar” Cipriani. Alla “giubba rosso-nera” Manuel Leardini risponde il 1992 rosso-verde Riccardo Galdiolo, poi, ecco la doppia (anche su rigore) di “Traforo del San”… Gottardi (Nicolò), infine, il secondo gol valpolicellese del 1995 Francesco Pietropoli, ex dj ora diventato ottimo enologo, ed ex “puntero” dell’Ambrosiana di serie D (di cui il padre, Gianluigi, è il presidente). Rosso sventolato al bussolenghese Simonelli, il quale salterà il prossimo incontro casalingo contro il Pastrengo. Il quale, ieri pomeriggio, fatica le proverbiali sette camicie per domare, 3 a 2 anche qui, la pugnace Pol. Quaderni di mister Lucio Marconi e dei tre Franchini (due soli i fratelli, eh!). E’ il 1999 Mattia Franchini, l’ex fantastico mancino (come la sua perfetta punizione battuta ieri!) – oggi collaboratore assieme al fratello nell’azienda metalmeccanica di papà Antonello, ex giocatore ed ex presidente quadernese – Correggese di serie D ed ex Feltre, sempre di serie D, a inaugurare il tabellino dei marcatori, imitato da “Durban’s” Simone Maffesanti. Sempre sagra grande per i “nero-verdi della Postumia”, i quali però subiscono la poderosa rimonta dei “carabinieri con gli scarpini” sguinzagliati dal pastrenghese Paolo Brentegani. E, le bocche di fuoco portano i nomi e i cognomi di Gianmarco Ravelli e di Davide De Carli, lo “scassinatore delle basculanti avversarie” autore di una bella doppietta.

San Peretto violato, dicevamo, dal Bussolengo e Malcesine – mister è Stefano Marchiori pronto ad approfittare del grave passo falso della squadra rossonera, ora damigella d’onore a 18 carati, per aver stinto, 2 a 0, sul sintetico di Cassone l’Arbizzano. Il “Corsaro bianco-granata” mattatore è l’albanese ed ex Garda Serxhio Advullari, classe 2001 (1° gennaio): è di sua fabbricazione la doppietta decisiva. Lo stopper, o centrale difensivo malcesinese Tavernini si becca il rosso e, quindi, non potrà presenziare al prossimo match, che si disputerà ancora una volta a Cassone, quello contro la Pol. Caselle di mister Gabriele Gelmetti. Chiassoso 3 a 4 di sapore Mondiali di Mexico ’70 in Alpo Club ’99 vs Peschiera: passano i “pirati rosso-blu” del tenente di vascello Luca “Tortuga” Righetti, guidati alla pugna da un irresistibile quanto – fuori dal campo! – simpaticissimo Mattia Leanza, autore di una meravigliosa, memorabile tripletta (anche perchè al rientro da un lungo e noioso infortunio al ginocchio). Il resto, ovvero la ciliegina del 3 a 4 la mette il 1994 Haris Dzafic. Per i rosso-neri del club della frazione villafranchese, doppia di Nikola Filipovic più un gol all’incontrario firmato dall’arilicense 1996 Edoardo Righetti. A Trevenzuolo, 1 a 2, passa il Pedemonte del dirigente Claudio Farina, viticoltore della classe 1972: per i padroni di casa dell’Atletico Vigasio allenati da Stefano Ferro aveva illuso il gol realizzato da Sanzo: infatti, prima Accordini e poi il 1999 Enrico Rizzi rovesciano come un guanto il verdetto.

La Pol. Caselle di mister Gabriele Gelmetti – all'”Alberto Tosoni” – ieri non è stata capace di aver ragione – gara terminata sull’1 a 1 – dello schiumeggiante Valpolicella di mister Manuel Bonazzi. Infatti, al fumanese “Jair” Da Costa ha replicato nell’arco temporale di 120 secondi il casellino giallo-blu Mattia Bellesini, ex villafranchese, Duemillenario. A Caprino, non riesce a decollare la “Lamborghini” (perché con 4 incredibili pistoni offensivi!) Montebaldina guidata da mister Marzio Menegotti: 0 a 1 e a passare è il Parona del presidente, l’ing,. Enrico Guardini, che gioisce quando vede il cuoio sospinto in rete da Nicolò Busola varcare la fatidica linea bianca segnata alle spalle del dottore in Economia, l’ex Saval Maddalena, Raffaele Di Cristo. Sì, il fratello maggiore del “Ciro Immobile” Mario Di Cristo. Traversa e palo colpiti dal “leone del Maghreb”, al secolo Mohammed Rkaiba, nato il 2 agosto 1989, e sicuramente il migliore in campo dei caprinesi del presidente Davide Coltri.

Nel girone “B”, ancora al primo posto, con lo scettro con diamanti a 18 carati, per il Casteldazzano, “abbruttito” al “Venturini” di Illasi per 3 a 1 dai biancazzurri di mister “Totò” Mantovani. Mossa più azzeccata non poteva farla il mister dei bianco-rossi “castellani” Francesco Marafioti: toglie il n.11 Palomba e al suo posto innesca quel Mori, il quale lo ringrazia per la scelta tattica segnando. Ma, la gioia degli ospiti dura come la neve al sole: infatti, è una doppietta di Alessio Soave da Perzacco di Zevio e un assolo di Cherubin zittiscono gli ancora capolisti del girone. Sorprende, invece, il nuovo e vincente corso imboccato dal Pozzo di mister Davide Godi: 2 a 3, ieri, al “Renzo Tizian”, casa della Pro Sambonifacese di mister Maurizio Battistella. Doppietta di Alexandar Pesic (ha rivendicato la paternità via whatsapp), una su rigore e una su assist del compagno di scuderia El Badaoui, terza rete di Stefano Rognini su azione da angolo, mentre agli sconfitti viene concesso l’onore delle armi per il gol realizzato dall’appena entrato in mischia Castagnini. Michele, classe 2000. L’ex albaronchesano, il fulvo Edoardo Zamperlini, classe 2000, illude l’Albaredo del coach sambonifacese Fiorenzo Bognin, impegnato in trasferta e in casa del Bonaldo Santo Stefano di mister Paolo Barotto: infatti, è l’ex Vigo, ex Spes Pojana, Riccardo Trivellin da Noventa Vicentina, dottore in Economia e Commercio, a… far tornare i conti in equilibrio. Al “Cavallaro” di Bovolone è andato in scena il derby in famiglia, quello dei fratelli Gonzato, i giovani quanto promettenti figli del massimo dirigente dei “mobilieri” rosso-neri, l’imprenditore e juventino Marco: da una parte Riccardo, classe 2003, dall’altra Francesco, versione bianco-nera zeviana. L’hanno spuntata, 0 a 2, i bianco-neri ospiti grazie all’uno-due griffato dall’ex punta dello Zenith di Pietroburgo, l’ex a lungo tregnaghese, l’ottimo nigerino Patrick Okonji.

Come una slavina, il Valtramigna Cazzano si abbatte al “Tino Guidotti”, “tana” (stanata!) da un incontenibile Valtramigna Cazzano di mister Omar Lovato. A frantumare la legione giallo e blu dei “ragazzi del Ponte”, l’Olimpia ponte Crencano di mister Giordano Rossi, ci hanno pensato panzer Christian Turozzi (fantastica tripletta!), Matteo Meneghetti (doppietta) e l’avanti cazzanese datato 1999, Federico Rossi. Per i “poco, ieri) “geniali pontieri” hanno salvato la bandiera Francesco Villaraspi (dagli 11 metri) e Martignoni. Sul sintetico di Lugo, 2 a 1 per il Real GrezzanaLugo di mister Luca Tosi a spese dell’AC Tregnago del collega della panca, Antonio Sorgente. Inizio di gran carriera, che non faccia prevedere il peggio di una sconfitta, per i giallo-blu alto-valligiani del presidente Gabriele Rizzin, con Nicolas Tagliapietra al gol dell’illusorio vantaggio. Pronta la risposta dei valpantenati grazie ai piattelli polverizzati dal 2002 Alessandro Signorini e dal 2001 Riccardo Barana. Altra caduta da parte della Scaligera di mister Piergiorgio Troccoli: a Isola della Scala fa festa, 0 a 3, l’Olimpica Dossobuono del mister-sindacalista della Uil, Beppe “Mazzini” Bozzini. Per i giallo-rossi del club della frazione villafranchese urlano di gioia il preciso rigorista Marco “Giorgio” Bassani, classe 1997, ex casellino, l'”Amaro” Alessandro Giuliani (1995) e l’altrettanto ex casellino, il 1998 Samuele Olioso.

Nel girone “C” di Prima categoria, è andata male alle nostre due rappresentanti dell’Est veronese, l’SSD ValdalponeRoncà di mister Beppe Allocca sconfitto per 1 a 0 a Brendola dai biancazzurri di trainer Vinicio Corato, mattatore nei primi dieci minuti di gioco dal maturo (1989) difensore Rubens De Filippi. Inutili i tentativi offensivi portati dai “punteros” giallo-amaranto monscledensi, Antony Gambin e il senegalese Deby Mbaye: l’estremo brendolese Meneguzzo ha detto sempre “no”. Il San Giovanni Ilarione in settimana “divorzia consensualmente” da Fabio Gonella e al suo posto si siede in panca l’ex centrocampista offensivo, Marco Gianesello. Ma, a Malo, i nobili decaduti nero-stellati la spuntano per 2 a 1, grazie alle conclusioni vincenti di Piazza prima e di “Marlon” Brando, poi. Per i sangiovannei, a fine del primo round, aveva pareggiato Vittorio Cengia, classe 1995, ex Pro Sambonifacese. Il Valdalpone è ora al 7° posto alla pari del Grisignano e del Real S.Zeno Arzignano a 13 punti, poco dietro c’è il San Giovanni Ilarione ora al 10° posto a 11 punti e agganciato proprio dal Malo.

Infine, nel girone “E”, quello padovano-rodino per intenderci, semaforo verde, al campo sportivo, il “Comunale” di via PontePitocco, per il nostro Bevilacqua calcio allenato da mister Antonio “D’Artagnan” Marini da fratta Maggiore (la Venezia del Polesine, patria anche del socialista Giacomo Matteotti), per l’1 a 0 con cui ha steso gli ora ex capolisti, ovverosia i rodigini della Fiessese, di Fiesso Umbertiano, guidati da Saterri. Il gol-partita scocca all’inizio della ripresa per merito del classe 1995 Fabio Olivieri, ex Juniores Nazionali del Legnago Salus. Traversa piallata dal “fenomenale” Fall Bara. Gara combattuta: lo testimonia la decina di cartellini gialli sventolati sotto i nasi dei presunti rei. Il Bevilacqua con questi 3 punti sale dal quinto al 2° posto con 19 punti agganciando la Fiessese e l’Euganea Rovolon. In vetta da sola con 20 punti c’è ora la Solinese che Domenica 27 novembre ospiterà i grigio e rossi del presidente Marco Calonego che se la vedranno per la seconda volta consecutiva con la capolista del girone, in caso di vittoria per i veronesi vorrà dire balzo in vetta al girone.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °