18 C
Verona
giovedì, 30 Maggio 2024

Il punto sul girone “A” di Promozione: 10^ giornata

Settima sinfonia per la capolista Oppeano, sul podio sale l'Audace calcio, dietro alla Belfiorese tatuata Plamadeala

Nel girone “A” di Promozione veneta, l’A.C. Oppeano di mister Andrea Corrent sta vivendo un suo momento davvero magico!Ieri, vittoria numero 7 bianco-rossa, 0 a 1, sul sintetico di via Sant’Elisabetta, in casa di quel Team S.Lucia Golosine di mister Alessandro Ghirigato, gruppo che tarda a produrre i suoi copiosi e tanto attesi dagli addetti ai lavori frutti (quart’ultimo posto a quota 10, a braccetto con l’AlbaredoRonco). E’ di bomber Giacomo Boseggia il gol-partita, che scocca alla fine del primo round, e a servirgli su un piatto d’argento la sfera dei 3 punti è Matteo Crivellaro, futuro sposo di Chiara il prossimo 9 dicembre. Oppeano, che si porta ora a 23 punti, sempre ben tenuto d’occhio, a 21 punti, dalla Belfiorese del mister e bancario Marco Burato. Vittorioso anche ieri pomeriggio per 1 a 2 al “Comunale” di Cologna Veneta, in casa dei “giallo-blu del mandorlato” catechizzati da Claudio Berlini, ora al centro della classifica assieme al Pastrengo, a 12 punti. Protagonista del colpaccio belfiorese è “Il soldatino moldavo” Grigore Plamadeala, classe 1995, una punta che davvero vive per il calcio: sua la doppietta, sempre su azione, resa meno indolore dal gol realizzato dal duemillenario avanti Alessandro Dal Lago.

Sul terzo gradino del podio, a 17 punti, sale l’Audace calcio del mister e chef d’alto bordo Matteo Biroli: vittoria, la quinta stagionale, ieri per i sanmichelati a scapito della padovana Merlara guidata da mister Roberto Bassi, da Noventa Vicentina. E’ di Marco Leoni, ben imbeccato da Herber, la zampata vincente e decisiva ai fini dello score finale. Al 4° posto, un bel terzetto agguerrito di concorrenti a quota 15 punti: parliamo di Castelnuovo, PescantinaSettimo e del Pedemonte. Delle tre compagini, che sostano sullo stesso parallelo, c’è solo il Castelnuovo di mister Davide Zomer che non ha ingoiato l’amara pillola della sconfitta: 0 a 0, infatti, a Grezzana, “campo amico” della Pol. Virtus Borgo Venezia guidata da Andrea Annechini. Pareggio salvato grazie anche al talento sfoderato dall’estremo difensore “castellano” Pietro Bertasini, classe 1997, il quale dice di no al rigore calciato dal navigato 1992 virtussino Enrico Eller. Prima vittoria del campionato in corso 2022-23 ed anche della gestione Simone Marocchio per il San Giovanni Lupatoto, sempre “fanalino di coda”, d’accordo, ma a 4 watt. Al “Pinarolli” di Pescantina, è Michele Garzetta, classe 1999, dagli undici metri a non fare cilecca e a mettere la sfera da una parte e mandare il numero uno bianco-rosso-blu Emanuele Boschini, classe 2002, dall’altra. Il “derby tra i due trainer amici”, ovvero il raldonate Simone Marocchio e il pluridecorato Fabrizio Sona, arride al più bisognoso di punti: al “timoniere” lupatotino. Al “Paolo Maggiore”, il Baldo Junior Team – ora a 14 punti – del mozzecanese mister Nicola Santelli realizza la marcia di avvicinamento in classifica con la stessa avversaria – il Pedemonte dello skipper Luca Righetti -, rimasta attraccata al molo n.15. L’1 a 3 dei montebaldini è “favorito” dalla sfortunata autorete compiuta dal classe 2006 Cristian Zantedeschi, su tiro di Porcelli. Segue la doppietta firmata dallo stesso Michele Porcelli, quindi, il gol-bandiera è a cura del bomber biancorosso classe 1999 Enrico Rizzi.

Sull’impianto di via PontePitocco, è andato in scena il confronto tra le matricole di questo girone “A”, ovvero il Bevilacqua di mister Nicola Corestini e il Pastrengo di “Ferguson” Paolo Brentegani. Nonostante il risultato lamenti l’assenza di gol, i tanti cartellini gialli sventolati dal signor Zennaro della Sez. AIA di Mestre confermano che la gara è stata interpretata intensamente dalle due compagini. Le quali mantengono la distanza di un solo punto (il rapporto è di 12 a 11 a favore dei “carabinieri con gli scarpini giallo-verdi”). Altro pareggio della gestione Davide Mazzo per l’AlbaredoRonco (ora a 10) all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige: 1 a 1 contro l’Atletico Città di Cerea di mister Enrico Fracasso, ora a 8 punti, in compagnia del Merlara. E’ il giocatore più maturo degli albaredoronchesani, il classe 1985 Alessandro Antonioli, ad illudere al successo interno gli atleti del diggì Alessandro Romio. Infatti, è ancora l’emergente Khalkhal ad autografare, come gli è già riuscito in precedenti partite, la palla dell’1 a 1 definitivo. Il pareggio non accontenta nessuna delle avversarie, in quanto ci si aspetta ancora molti margini di miglioramenti – a livello rendimento – da entrambe!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
forte pioggia
18 ° C
20.4 °
17.2 °
94 %
4.1kmh
75 %
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
Lun
21 °

I nostri social