21.2 C
Verona
giovedì, 18 Agosto 2022

In crescita il movimento degli arbitri donna

E’ proprio vero che il calcio è per tutti. Lo testimoniano le tantissime squadre, sia a livello maschile che femminile, che scendono in campo ogni anno in tutto il mondo. E’ in grande crescita anche il movimento degli arbitri donna che sono sempre più quotate e competenti. L’anno scorso Maria Sole Ferrieri Caputi è stata la prima donna ad arbitrare una squadra di serie A. E’ successo in occasione del match di Coppa Italia tra il Cagliari e il Cittadella il 15 dicembre 2021, gara terminata sul 3 a 1 a favore dei sardi. Maria Sole ha arbitrato con la giusta personalità fischiando solo quando era necessario. Livornese, classe 1990, la Caputi aveva già arbitrato un match del campionato di serie B tra Cittadella e Spal, seconda donna a farlo dopo la campana Maria Marotta. Nella vita di tutti i giorni Maria Sole lavora come ricercatrice alla fondazione Adapt e sta svolgendo un dottorato presso l’Università di Bergamo.

La serie A sta seguendo così le orme della Ligue 1 (massimo campionato francese) che quest’anno ha compreso nella rosa ufficiale degli arbitri Stèphanie Frappart, che ha diretto la finale di Supercoppa Uefa maschile il 14 agosto 2019 alla Vodafone Arena di Istanbul in Turchia, un derby tutto inglese tra Liverpool e Chelsea, e che è stata scelta come quarto arbitro ufficiale a Euro 2020. Nel 2014 è stata la prima donna ad arbitrare una gara di calcio maschile della Ligue 2 tra Niort e Brest mentre nel 2019 ha vinto il Globe Award come miglior arbitro dell’anno. Da non dimenticare anche l’Ucraina classe 1981 Kateryna Mozul che ha esordito in campo europeo arbitrando il match valido per la qualificazione del campionato mondiale di calcio femminile 2007 tra Finlandia e Polonia.

Il 25 luglio 2013 Kateryna Mozul ha diretto la semifinale del campionato Europeo di calcio femminile tra Norvegia e Danimarca. Due anni fa ha diretto la finale del mondiale di calcio femminile tra Stati Uniti e Giappone. Ed ancora Bibiana Steinhaus, unica arbitro donna della Bundesliga maschile che nella vita è un agente di polizia della Bassa Sassonia. Bibiana che si è ritirata due anni fa, il 30 settembre 2020, al termine della finale della Supercoppa di Germania, tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, da lei diretta, prima donna a farlo.

Su questo fenomeno in continua crescita ha espresso il suo pensiero Claudio Fidilio, presidente della sezione AIA di Verona: “La presenza di arbitri donna nelle competizioni maschili non ci deve più sorprendere, negli ultimi anni la Uefa ha lavorato molto per far crescere nell’ambito europeo gli arbitri di entrambi i sessi. Una presenza, quella femminile, che garantisce professionalità e grande passione. Il progetto donna è lungimirante perchè ci sono tante ragazze che possono arbitrare raggiungendo risultati eccezionali, basta metterle in condizioni di poterlo fare. Il presidente dell’A.I.A. Alfredo Trentalange, il comitato Nazionale e il nostro presidente Stevanato ci stimolano a seguire le ragazze con particolare attenzione. Sono entrate tra gli organici degli arbitri di Verona da dicembre dell’anno scorso ben 13 ragazze. Sono Andreoli Giorgia, Armencea Nicoletta, Bertocchi Arianna, Biro Helen, Carlaro Asia, Deidonè Sara, Esposito Emilia, Martini Alice, Mele Myrea, Montresor Matilde, Salatino Federica, Traverso Giorgia e Zanardelli Annachiara. Un risultato che mi riempie di orgoglio ed ho grande stima di loro”.

Intanto è sempre vivo nel ricordo della sezione arbitri di Verona, il ricordo dell’associato Lorenzo Modena, tanto che, nel mese di ottobre del 2021, gli è stata intitolata la sala riunioni della sede di Verona. Il tutto alla presenza del presidente Claudio Fidilio, dei genitori di di Lorenzo, Maria Grazia e Giancarlo, e l’amata sorella. Presenti anche il presidente della sezione di Legnago Gianluca Cavallaro e due associati premiati in passato con la borsa di studio istituita dalla famiglia Modena, Matteo Paggiola e Francesco Zaccheria. Nonchè il presidente sezionale Gianluca Baciga, Presidente sezionale al momento della tragedia, e di Mario Carrozzini in rappresentanza del C.R.A. Veneto.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
21.2 ° C
21.2 °
21.2 °
88 %
7.2kmh
40 %
Gio
28 °
Ven
22 °
Sab
29 °
Dom
29 °
Lun
29 °