Archivio: PRIMA PAGINA

20/3/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 26^ GIORNATA

IL S.G. LUPATOTO RITORNA A +5 SULL’ALBARONCO PERO’: VALDALPONE BLOCCATO IN CASA DALL’AUDACE, ALBARONCO, COLOGNA, LONIGO E BEVILACQUA “PIRATE”, CASALEONCINI ALLA VITTORIA N. 11 E AL 4° POSTO

Al “Giobatta Battistoni”, davanti cioè al pubblico amico, il San Giovanni di mister Marco Burato e dei pochi inganni non stecca: 2 a 1 a spese dell’A.C. Isola Rizza, la quale, a nostro modesto avviso, deve ancora sapere che cosa deve fare da grande…squadra, capace di qualsiasi accelerazione e di qualsiasi decelerazione. Nicola “Pasta buona” Avesani e Luca ”Scaraventa” Scarabello chiudono a tenaglia, fino a soffocarlo, il gol del momentaneo pareggio, quello siglato per i biancazzurri di mister Christian Campagnari da Afyf El Alami.
 
Lupatotini sempre al comando ora con 49 punti, 5 in più rispetto non più al Valdalpone, bensì all’Albaronco di mister Nicola Corrent che ha operato il sorpasso ai giallo-amaranto. Ieri trionfatori, gli albaronchesani del vice-presidente e mastro pasticcere Daniele Dall’Oca “Bianca”, per 1 a 2 al “Valentino Mazzola”, casa in affitto presa dall’A.C. Sambonifacese di mister Fuffo Cenci da San Martino Buon Albergo che sostituiva ieri mister Freddi Serato. Sembrava fosse scoppiato all’improvviso il più bel Maggio (Edoardo classe 1996) d’annata per i rosso e blu dei dirigenti Alberto Castagnaro da Cologna Veneta e l’architetto, nonché presidente, Maurizio Mazzon, invece, toh, prima il pareggio del 1996 Riccardo Cherubin e poi l’affondo di Massimiliano Urbani. Per i bianco-verde-granata del presidente Giuseppe (auguri in ritardo!) Faustini.
 
A Montecchia di Crosara, il Valdalpone non riesce a sottomettere l’Audace calcio del presidente ed imprenditore nel ramo delle canne fumarie, Giorgio Zambaldo, ex punta del Cardi Chievo: La gara termina con un chiassoso 3 a 3 con in gol l’audacino Herber, poi, sorpasso montecchiese per la doppia di Christian Turozzi, poi, Filippo Bogoni su rigore a riequilibrare il tutto, Giovanni “Varenne” Lorenzi per i locali ed infine il pari definitivo del sanmichelato ospite Enrico Bosio Dalla Mura.
 
Una colomba all’arsenico, con su i migliori auguri…Pasquali (già 10 i gol per Luca, arrivato a dicembre dal Nogara) la consegnano i casa leoncini del presidente Marco Faella nelle mani della castigamatti Croz Zai di mister Matteo “Trap” Meneghetti e del diesse Luca Marchesan. I leoncini gialloblù di mister Stefano Sacchetto sono ora quarti a solo 4 punti dal 2° posto.
 
Il Sossano Villaga Orgiano, in casa sua, sogna di conquistare il bottino intero, soprattutto dopo il gol messo a segno dal 1993 Gianmarco Milan. Ma, non aveva ancora fatto i conti la squadra vicentina, allenata da mister Maurizio Segato e del presidente Fabio Caporiondo, dello zampino, dello scarpino dell’isolarizzano bomber Massimiliano Gramegna che nel finale regala il punto ai ragazzi di mister Giuliano Spadini che si mantengono a soli tre punti dalla salvezza diretta.
 
Il Bevilacqua allenato dal duo Beppe Schivo-Nicola Corestini va a violare il “Tony Perlato" di un’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni, capace di qualsiasi risultato, sia positivo che negativo. 1 a 2 per la “Cremonese della Bassa”, la quale trova la Breccia di Porta Pia (e quella di Luigi Dal Cason) con il 1990 Andrea Vedovello prima e con il 1995 Fabio Olivieri poi. Il solito Patrik Okonji, “pantera nigeriana” ed ex Zenith di San Pietroburgo, soffia forte sulle cornamuse della rimonta, ma senza vedere premiati i suoi do di petto.
 
Nel derby tutto di marca vicentina, la spunta il Lonigo 1910 del massimo dirigente Renato Randon e di mister Salvatore Di Paola: 1 a 2 alle Alte Ceccato, nuova casa del Real San Zeno Vicenza del presidente Mauro Bergozza e del coach Mauro Crivellaro, e doppietta griffata dal 1993 Francesco Fabris. Nicola Bergozza prova a metterci una pezza, rotonda e di cuoio, ma non basta. Sabato prossimo, 26 marzo, vigilia di Pasqua, si recupererà la 23^ giornata, per l’ultima volta di questo campionato, a partire dalle ore 15.

Infine, ennesima e piuttosto seria battuta d’arresto per l’A.C. Raldon, il quale in settimana ha liquidato mister Alessandro Roveda ed ha temporaneamente affidato i tanti teen-agers ad “El Ceti”, al secolo Daniele Lorenzetti, il diggì dei “ramarri raldonati”: 1 a 2, e passa l’A.C. Cologna Veneta di mister Gigi Zuccon, sotto per via della rete realizzata da Longo. Poi, lo scatto di rabbia mista ad orgoglio, con al bersaglio l’enfant prodige Jacopo Dall’Omo, classe 1996, e Davide Sarti, classe 1992, ex compagno dell’attuale napoletano Jorginho ai tempi in cui i due erano compagni con la maglia dell’A.C. Sambonifacese.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1991