Archivio: PRIMA PAGINA

19/2/17
IL PUNTO SUI RECUPERI DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 20^ GIORNATA

IL VIGO PRECIPITA NEL…POZZO, CASTELDAZZANO GAMBIZZATO DALL’ASPARETTO, “CONCA” APPIANATO DAL CADEGLIOPPI, CORIANO IN RINCORSA SUL GIPS. MOLLA TRASCINA L’ALBAREDO ALLA VITTORIA POST-MALAGNINI, “VILLA” SGAMBETATTO A SAN VITO DI CEREA, FINISCE IN PARITA' IL “DERBY DELLA CALDAIA”
 
Girone che si conferma combattuto quanto indeciso sia in testa che in coda, quello contrassegnato dalla lettera “D” di Seconda categoria. Della serie: chi ci capisce qualcosa è davvero bravo! Non si è giocato Bovolone-Raldon, e, quindi, i “mobilieri” di mister Devis Padovani e del diesse Stefano Ziviani vantano la possibilità di riscuotere il credito, il bonus dei 3 punti in caso di vittoria nel recupero contro gli assetati "ramarri raldonati" di mister Silvio Donadello.

Al comando, veleggia in forza ai suoi 45 punti l’A.C. Pozzo, il quale va ad agitare ancora di più le non tranquille acque in casa della penultima ora in classifica, il GSP Vigo 1944 di mister Luciano Malaman. E’ di Francesco, classe 1993, uno dei due gemelli Girometti la sfera timbrata e che va a varcare la linea bianca difesa dall’ex Bonavigo Michele Ferrari.

Rosso e blu del mister-presidente Roberto Praga primi con 45 punti, abbiamo detto, raccolti in 21 gare, 43 freccette per l’Atletico San Vito Cerea del maturo Davide Lovato, impresario edile, geometra, capace di prendere lui stesso il metro, il compasso e le giuste misure per il primo gol in rimonta dei sanvitesi (di “Carletto” Nicola Muraro il raddoppio). Ieri, nel quartiere ceretano, 2 a 1 dei bianco-granata del presidente Doriano Franzoni, vittima il Villabartolomea di mister Giovanni Ziviani. Per i bianco-neri della famiglia Zanardo aveva illuso il gol del molto tecnico Giacomo Tosato, classe ’91.

Al 3° posto a 42 punti l’ACD Bovolone (con una gara in meno), a 38, subito dietro, l’Asparetto CereaSud di mister Pippo Crivellente, ieri tracimante per 1 a 4 a Castel d’Azzano (unico recupero della 17^ giornata), nonostante il rosso comminato a Matteo Gianello, poco dopo la mezz'ora e il gol realizzato da “Hubner” Andrea Gazzieri. Ma, gli asparettani mantengono, seppur in inferiorità numerica, il passo accelerato e pervengono allo 0 a 2 per merito di Vicentini. Salvati, per il Casteldazzano di mister Riccardo Adami, cerca di invertire la rotta, ma, è ancora Asparetto Cerea Sud grazie ai colpi sferrati da Omar Bersan ed ancora da Andrea Gazzieri, classe 1983, alla pari di Bersan.
 
Al 5° posto a 31 si insedia il Cà degli Oppi, il quale al “Roberto Bortolotto” di Concamarise è capace di rimontare due gol ed alla fine di avere anche ragione (2 a 3) in casa dei “tartari rosso e neri” di mister "Conte" Davide Peroni. Più nero dell’abbronzatura a lampade Uva il giovane massimo dirigente concamarisani Paolo Zago, preoccupato per i 9 gol subiti nelle ultime 3 gare e per quell’andamento altalenante di una squadra che domenica prossima, in casa ancora contro il Sustinenza, dovrà fare a meno dei diffidati Luca Pomini (look da Al Pacino, ieri, con tanto di occhiali con lenti color champagne e coppola color nera per l’ex enfant prodige del LegnagoSalus) e Simone Gasparini, l’elegante difensore di Casette, prossimo oramai alla Laurea in Lingue e provvisto di sigaretta elettronica (alla apri del terzo ex Legnago, Matteo Bedoni; l’autore del primo gol su rigore;  l’altra rete rosso-nera reca il sigillo di “Happy Days” Alberto Ziviani, giunto alla doppia, capelli alla Fonzie e sempre con lo sguardo e il sorriso a 32 denti bianchi  puntato sulla splendida Mikaela, la velina russo-ostigliese addetta alle bevande e alla ristorazione).

E, per “El Conca” è come scendere dalle Torricelle con una macchina priva di freni e senza volante…Poi, l’inspiegabile metempsicosi (trasformazione) dei ragazzi del "Conca", incapaci per tutta la mezz’ora della ripresa di passare la metà campo con la palla. E, la buona volontà premia tutti, figuriamoci i cadeglioppini di mister Davide Dalla Vecchia (capello rasato), in rete con Michele Pimazzoni e con Simone Campolongo (autore della doppia, il classe 1990).

Il “derby della caldaia”, quello tra il Sustinenza e i Boys Gazzo, termina sull’1 a 1. E, nel botta e risposta tra “El Principe” Thomas Soragni, dei “Celeste della Bassa” di mister Andrea Bertelli e nel colpo del difensore 1992 Leonardo  Ambrosi per i Boys di mister Matteo Gobbetti. Il dopo-Gianmatteo Malagnini frutta la vittoria all’Albaredo Calcio del diesse Demis Murari: 2 a 1 dei bianco e blu albaretani a discapito del Real Vigasio del diesse Claudio Patuzzi: in vantaggio grazie al colpo sferrato da Melotto. L’Albaredo, affidato momentaneamente all’allenatore in seconda Simone Scavazza, punto nell’orgoglio, reagisce e prima pareggia con l’ottimo ex Provese Matteo Bastianello e poi allunga le mani sul bottino afferrandolo con l'ex Albaronco Dorjan Molla.

All’”Eraldo Bottacini”, l’ASD Coriano di mister Manuel Cuccu è costretto a rincorrere con il laccio del Far West lo sfuggente Gips Salizzole di mister Giuliano Spadini. E’ il nigeriano Aimuanmwosa Odaro, ex Nogara, classe 1991, a firmare la favolosa quanto illusoria doppietta salizzolese. Infatti, prima su rigore “Mascalzone Latino” Guido Fochesato, ex Porto Legnago, ex Bonavigo, poi, a tempo oramai scaduto, su azione è Pagliarini a fare pari e patta con il Gips del presidente e laccatore Leonello Migliorini.

In coda, il Casteldazzano che deve recuperare la partita in casa del Bovolone giovedì 2 marzo 2017, ore 20.30, mentre l'A.C. Raldon a da recuperare, sempre per la 20^ giornata, la gara interna contro l'Asparetto Cerea mercoledì 1 marzo 2017 alle ore 20.30. Raldon ottavo, ma solo due punti sopra la zona play-out. Nelle retrovie della classifica, ripetiamo, è gran bagarre per la salvezza!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2006
- Adv -
- Adv -
- Adv -