Archivio: PRIMA PAGINA

15/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 28^ GIORNATA

PESCANTINA ANCORA IMBATTUTO, REAL LUGAGNANO E PASTRENGO NON SI LASCIANO, MALCESINE STUPEFACENTE! IN CODA, 0-0 TRA CORBIOLO E COLA’, COLPACCIO CAVAIONESE E SUCCESSO INTERNO BURECORRUBBIESE!

Cucitosi sul petto lo scudetto del ritorno – dopo anni – in Prima categoria, il PescantinaSettimo bada ora a conservare gelosamente – e come non dargli torto? – il primato – rara avis! – dell’imbattibilità e di allenarsi per le finali regionali. Ieri, pescantinesi raggiunti a Rivalta di Brentino Belluno – una volta in vantaggio con bomber Stefano Bonato, classe ‘’92 – dal terzino mancino valdadigino Luca Golfarelli, anche lui della classe ’92. 65 i punti per i bianco-rosso e blu del presidente Lucio Alfuso e del trainer lupatotino Gianni Canovo.

Sono 57, invece, per il primo che accorre, e cioè il Pastrengo di mister Paolo Brentegani; ieri in Lessinia versione “rapinatore” di un bottino alquanto cospicuo: 0 a 3, e reti di Alexandar Pesic, Alberto "Dybala" Ronconi (ex Caldiero, classe ’96) e il 1983 Andrea Pignato. Dietro ai “carabinieri con gli scarpini” pastrenghesi, a -3, ma con una gara ancora da recuperare, il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, vittorioso al "Guglielmi” per 2 a 0 secco ai danni della Pol. Adolfo Consolini del presidente e viticoltore – ieri certamente nella bolgia del Vinitaly – Ivano Giramonti. Marcatori rosso-neri: uno solo, e cioè “Skizzo” Stefano Rognini, ex Grezzana e Audace, classe ’89, autore di una bella doppietta.
 
Non si ferma l’onda lunga dell’entusiasmo alle stelle di chi ha il vento in poppa – è proprio il caso di dirlo. Parliamo del mitico Malcesine del mister di Riva del Garda, Marco Martini, bellissimo 4° assoluto a 50 punti – boa ci risulta mai toccata dagli alto-gardesani della famiglia Marchiotto, il mitico Gigi e il figlio Bortolino, detto Lino – e ieri ad inanellare la vittoria n.15 a Cassone, sul sintetico, per 3 a 2, ai danni del Gargagnago di mister Gianni Pierno (in rete i “tricolori della Valpolicella” con Massimo Baggio e con il neo-entrato al posto di Giannone, l’ex Bussolengo Adrian Georgescu, classe ‘85). Per i malcesinesi, invece, gol del figlio d’arte (il padre Piergiorgio è stata un’autentica “bandiera” del Calcio Trento, allora in serie C), il classe ’89 Nicola Lutterotti, raddoppio di bomber Andrea Luciano ed acuto del classe 1990 Matteo Brighenti.
 
Il Cavaion è 4° a 43 punti, frutto anche del colpaccio portato a termine ieri pomeriggio – 0 a 1 – nelle malghe, nella “Repubblica Basca” o della Catalonia dei “falchi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo di mister Francesco Corazzoli. Mattatore è Marco Marzullo, classe ’93, assolutamente non parente, nemmeno alla più lontana – almeno così crediamo – del più popolare uomo di “Mezzanotte e dintorni”, l’avellinese Gigi, classe ‘53.
 
Nessun petardo fatto gioiosamente scoppiare in località Madonna, a Colà, tra il Villa Cedri di mister Alessandro “Gardaland” Puttini e gli ospiti del Corbiolo dell’omologo Paolo Mainente, quint’ultimi a 31, e, quindi, sicuramente bicchiere mezzo pieno per i bianco-granata del presidente Sandro Zanini, i quali agganciano il Consolini, e mantengono a 3 il distacco dai “cedrini” del presidente Gianluca Montresor.
 
Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano, 2 a 2 tra la Juventina Valpantena (marcatori, il 1989 Thomas Bertagna e il neo-entrato Perbellini al posto di di bomber Stefano Ferrarese) e il Lazise (doppia di Tommaso “Ronzìo” Ronzetti, classe 1992, ex Pastrengo, e bentornato, dopo tanto tempo, al paradiso dei goleador!): bianco-neri che difendono la sesta posizione a quota 40 punti, e lacisiensi invece che raggiungono a quota 35 ed all’ottavo posto il Gargagnago.
 
A Castelrotto di Corrubbio di Negarine, 3 a 1 del BureCorrubbio dello skipper lacisiense Raffaele Pachera a spese del già condannato alla sicura retrocessione San Marco Borgo Milano della famiglia Romani, Bruno, di Cagli marchigiano, e Federico, il figlio e diesse dei “leoni” rosso-verdi. Per i quali è andato in gol il solo ’96 Matteo Feroni, ex A.C. San Zeno Vr. Per i valpolicellesi del presidente Massimiliano Zago hanno fatto centro l’88 avanti Fabio Lonardi, il 1985 ed ex Valpolicella Calcio, Federico Vallani, indi, la punta ’89 Alessandro Andreis.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2007
- Adv -
- Adv -
- Adv -