Archivio: PRIMA PAGINA

22/4/18
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 29^ GIORNATA

CARTIGLIANO UBER ALLES, E’ SUO IL TITOLO! I VICENTINI SUPERANO IN CASA LORO IL “VILLA” E SALGONO IN ECCELLENZA. IN CODA MIRACOLO-VALDAGNO, TREMANO MAROSTICENSE, SONA , BARDOLINO E TEAM S.LUCIA GOLOSINE!

Ha vinto la squadra – ricordate? L’abbiamo detto e scritto più volte – che ha trasformato casa sua in una sorta di fortino Apache; che l’avevamo vista l’8 gennaio dell’anno scorso – contro l’Ambrosiana: 2 a 2 – giocare con le maniche corte, mentre il “San Pio X” era tutto ammantato di neve. Trionfa il Cartigliano del bassanese trainer, classe 1973, Alessandro Ferronato e del presidente, il classe 1959 Leopoldo Torresìn. Vince con ben +7 punti sul trittico, quello formato da Caldiero-Villafranca-Montecchio Maggiore (tutte ora a 51 freccette), a 90 minuti al termine, e il club biancazzurro berico sale per la prima volta nella sua storia in Serie D.
 
Tre sole le cadute, 16 i successi, 10 i pareggi, il che significa che i vincitori hanno saputo accontentarsi anche del punticino quando lo richiedeva l’occasione. Ieri, 2 a 1, nella partita che non aveva più il sapore della partita del secolo, visto che il Villafranca, pareggiando in settimana in casa sua il recupero contro il bisognoso Bardolino, arrivava al match meno motivata del solito, consapevole, in caso di colpaccio, solo di allungare l’attesa della vittoria, di rimandarla alla 30ma, per vedere poi cosa avrebbero fatto i vicentini. Eppure in vantaggio l’undici del “dottor Sottile”, mister Alberto Facci; con il “profeta del gol”, Alessandro Elia. Una gioia durata solo 4 minuti, perché era il centrocampista 1994 Maco Frachesen a smorzare le urla azulgranata e infine il ’93 Leonardo Mattioli a decretare il destino degli alto-valligiani.
 
Il Caldiero di mister Cristian Soave, 2 a 2, spreca il duplice vantaggio maturato grazie a Lorenzo Zerbato (realizzatore prima su rigore e poi su azione) nel “derby” tra i “cugini” più ben strutturati – i “termali” del presidente Filippo Berti, parole del diesse belfiorese Mirko Cucchetto – e i “cugini” più ambiziosi, i biancoblu del presidente Giuseppe Mosele. L’ex Genoa Emanuele Volpara – fino all’anno scorso in forza al Pozzonovo – e Franco "Balla coi lupi" Ballarini, ecco i realizzatori del 2 a 2 finale.

“Belfio” di mister Roberto Maschi, che sbuca al 5° posto a quota 50 punti, mentre il Montecchio di bomber Hakim Calgaro - autore dell’effimero vantaggio bianco-rosso montecchiese - esce indenne in riva al Fibbio, dopo l’1 a 1 ottenuto in casa del San Martino-Speme di mister Pippo Damini, giunto al pari definitivo con la rete di Pietro Tirapelle.
 
Il Vigasio (32 punti) di mister Marco “Puma” Montagnoli e del presidente Cristian Zaffani – radio scarpa ha diffuso la notizia di un suo sbarco a Villafranca, ma sarà poi vero? - va a conquistare il biglietto del prossimo appuntamento in Eccellenza a Bardolino (0-0), contro i più bisognosi giallo e blu di mister Matteo Fattori, vicini al colpaccio – come già ricordato sopra – mercoledì, nel 2 a 2 conquistato a Villafranca e con l’amarezza del penalty fallito al 94° minuto.
 
Si intorpidisce ulteriormente la lotta nei bassi fondi della classifica, con il Sona – ora terz’ultimo a 28 punti con la Marosticense di mister Ezio Glerean – che cade, 2 a 0, nel Padovano, a Vigonza, per mano del San Paolo guidato da mister Beppe Camparmò. Le reti che decidono la contesa sono di Topao “Meravigliao” e raddoppio a firma di Furlàn.
 
Praticamente salvo l’F.C. Valgatara, ora a 34 freccette, e ieri in Valpolicella bravo a fermare sul 2 a 2 lo schiumante Pozzonovo del diesse Carlo Marzola ed al doppio vantaggio – i patavini – grazie all’uno-due a firma del brasiliano Mariano Mangieri (1992) e del bomber-gentleman Enrico Bortolotto (1981). “Barça della Valpolicella” in rimonta grazie alla doppia griffata dal 1991 Leonardo "da Vinci e da reti" Aldrighetti, classe 1992.
 
Allo “Stadio dei Fiori” di Valdagno, riesce la drammatica, disperata impresa dell’unduici di mister Mario Vittadello di piegare alle proprie volontà con un 3 a 0 insindacabile il febbricitante Team Santa Lucia Golosine di mister Marco “Ricciolino” Tommasoni, quint’ultimo a 29 punti. E, con i “lanieri” del presidente, il dr Roberto Maria Coda – sempre più interessato all’acquisto del Vicenza Calcio con una sua cordata – che, è vero sono ancora ultimi a 24 (un punto in meno del Bardolino), ma che domenica prossima in casa di un demotivato Villafranca – ex di turno sarà il diesse roveretano da dicembre in forza ai biancazzurri vicentini – in caso di successo e sperando in un risultatone tra Team S.Lucia Golosine e Bardolino, contano ancora sui play out.
 
Ieri, per i berici hanno segnato l’interessante centrocampista Federico 2000 Critelli, l’altissimo (198 cm) senegalese Endaye Moussa, classe ’97, e il centrocampista 1996 Patrick Antonello. Tutti giocatori voluti dal diesse Maule, mentre tra i pali ha giganteggiato il 1996 Diego Rossetto, ex Primavera del Parma sculettata, forte di ben 11 panchine in serie A con i ducali di mister Donadoni. Portiere arrivato a Valdagno a fine febbraio, sempre per meriti del Maule. Grande il lavoro di mister Mario Vittadello e la prestazione di tutto il gruppo capitanato da Ciro Aliberti. Per gli “aquilotti” santaluciani il solo bomber Emilio “Eliseo” Brunazzi non poteva portare la croce e al tempo stesso cantare. La retroguardia dei rionali dell’”oxfordiano Luca Angelico – 49 reti fino ad ora patite – è migliore solo dei 51 gol subiti da Sona e Vigasio.

A la Prova di San Bonifacio, 1 a 1 tra l’U.S. Provese di mister Paolo Beggio e la Marosticense di mister Ezio Glerean, in rete e in rimonta con “Goffredo” Massimiliano Parise, classe ’98. I rosso-neri del presidente Franco Chilese sono in attesa di vedere ultimata la costruzione del nuovo stadio, meritato premio per un club che fa buon calcio da quasi un secolo alle porte della più regale – ma ora in disgrazia calcistica – Sambonifacese. Per la Provese aveva illuso Yao Doria, classe 1996, ivoriano dal fisico prorompente e ultimamente dal gol facile.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1993