Archivio: PRIMA PAGINA

27/1/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA - 21^ GIORNATA

IL CALDIERO SI RIPRENDE IL TRONO, ARCELLA E VIGASIO A -2. “CINQUINA” DEL SONA ALLA PIOVESE, “POKER” MONTECCHIESE A GARDA, IL TEAM SCAVALCA “EL VALGA”, LA CALIDONENSE SPENE IL VALBRENTA, PARI TRA S.MARTINO-SPEME E BORGORICCO.
 
La 21ma giornata torna, al suo vertice, a parlare il dialetto veronese: il Caldiero del coach Cristian Soave supera, con un secco 2 a 0 (a segno la premiata ditta del gol, la “Zeta 2”, ovvero la Zerbato-Zanetti) e si riappropria del massimo scranno del girone; che riluce ora a 40 carati. La vittima? Quel San Giovanni Lupatoto di mister Matteo Fattori e del diesse Mario Tesini, che non conosceva la polvere della sconfitta da quattro settimane prima delle ultime due perse con il Sona e il Caldiero del presidente Filippo Berti.
 
Dietro, semaforo rosso al Vigasio di mister “Mou” Mario Colantoni; i “Guerrieri del Tartaro” scivolano all’”Umberto Capone”, trafitti su rigore dal belfiorese Francesco Baltieri, classe 1993, ancora nel primo round della gara. Prima vittoria per il nuovo mister borgo-veneziano Michele Cherobin, subentrato tre domeniche fa a Roberto Maschi, e 4° punto raccolto da lui negli ultimi 270 minuti alla guida dei biancazzurri del presidente Giuseppe Mosele.
 
Ad Abano Terme, l’U.S. Arcella di Padova di mister Tentoni s’illude di poter sferrare il colpaccio, in seguito alla conclusione vincente sferrata dal 1999 Filippo Fantin: infatti, circa una buona mezz’ora più tardi arriva, come una doccia scozzese, il pari definitivo a firma del nero-verde abanese Anderson Piva, classe 1998, in forza all’undici termale guidato da Lucchini.
 
Caldiero di nuovo primo a quota 40, inseguito a 38 punti dalla coppia Arcella-Vigasio, con i bianco-neri-rosso-scudati padovani che riposeranno proprio domenica prossima 3 febbraio (ieri aveva riposato il Pozzonovo). Caldiero che sarà di scena a Piove di Sacco mentre il Vigasio andrà a far visita al temibile Montecchio Maggiore, quarta forza del girone.
 
In riva al sanmartinese Fibbio, non si assiste a nessun gol e a scarse emozioni tra la Speme di mister Pippo Damini e i padovani del Borgoricco dell’omologo Bertan. Ustionante “cinquina” del Sona di mister Marco “ricciolino” Tommasoni alla malcapitata – è proprio il caso di dirlo! – Piovese – ora ultima in classifica a braccetto con i lupatotini – di mister Sandro Boscaro: l’ex Palermo, il 1998 di Castrovillari di Cosenza, Emanuele Gattabria, Jordano Cesar Araujo Pereira (doppia per il brasilero datato 1985), poi, il vicentino bomber Federico Marchetti (classe 1985 e da poco borgo-veneziano) e Cataldi completa il pokerissimo rossoblu. Decisiva la precisione mostrata dai rosso e blu della famiglia Valbusa sui calci piazzati.
 
Sul campo di via sant’Elisabetta, altri 3 punti d'oro, dei 7 colti negli ultimi 270 minuti, dal Team S.Lucia Golosine del sanmartinese coach Andrea Scardoni: 2 a 1 e la vittima, ieri pomeriggio, era la più quotata in classifica F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari, classe 1984. Carlo Aldrighetti illude “el Barça della Valpolicella”, affondato dal tiro da una trentina di metri, al volo, di Marco “Cigno” Raimo, classe 1995, e dal rigore trasformato da Riccardo Olivieri, classe 1994 al suo settimo sigillo stagionale. Biancoblu del presidente Giuseppe Bettini che agganciano il Garda a 25 punti e si portano a +3 dalla zona play out.

Il Montecchio Maggiore dello skipper Davide De Forni scende a Garda con l’aliscafo: 2 a 4 per i bianco-rossi alto-vicentini, compaesani di Giulietta dei Montecchi, frutto dei piattelli polverizzati dall’italo-algerino bomber Hakim Calgaro, classe 1990, da Alessandro Tescaro (doppia per l’avanti 1997!) e dal difensore 1990 Milos Nikolic. Per i rosso e blu del virgiliano trainer Paolo Corghi, invece, a segno Tommaso Ceretta e il nato il 1° gennaio 2001, Sergio Advullari.
 
In calo le quotazioni in borsa del Football Valbrenta di mister Alessandro Pontarollo: a Caldogno, la matricola arancio-blu di San Nazario e del vice-presidente, il bancario Stefano Cavalli, cade per 2 a 0, sotto le archibugiate di Zangara e di Amedeo Foletto, centrocampista, classe 1989. La Calidonense di mister Clementi è ora quart'ultima con 22 punti alla pari di San Martino e Belfiorese.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2005