Archivio: ULTIM’ORA

27/3/19
IL SANGUINETTO VENERA VIENE ESTROMESSO DAL CAMPIONATO

E’ proprio finita, come recita l’ultimo comunicato della Figc Veneto. Il Sanguinetto Venera del presidente Adalberto Abbamonti non è più nei quadri del girone B di Prima categoria. Domenica scorsa, la squadra allenata da mister Matteo Branchini, non si è presentata in campo nella gara casalinga contro il Boys Buttapedra perdendo di fatto a tavolino per 3 a 0.

Sull'ultimo comunicato ufficiale che scritto: ”Della gara in programma il 24 marzo 2019, Sanguinetto Venera - Boys Buttapedra 2006, il referto arbitrale riferisce che trascorso il periodo corrispondente ad un tempo di gioco dalla prevista data d'inizio della partita fra le società Sanguinetto Venera e Boys Buttapedra, la prima non si presentava per la disputa. I giocatori della società Boys Buttapedra, presenti, trascorso il tempo regolamentare, si congedavano abbandonando il terreno di gioco. Per la società Sanguinetto Venera trattasi della quarta rinuncia. Visti gli articoli 53 NOIF e 18 comma 1 lett. i) CGS, nonché il C.U. n. 1 del 4.7.2018 par. Ammende per Rinuncia, il Giudice Sportivo delibera di applicare alla società Sanguinetto Venera la sanzione dell'esclusione dal campionato di Prima Categoria e l'ammenda di euro 1.500,00. Manda al C.R.V. per l'adozione dei conseguenti provvedimenti sullo svolgimento del campionato in corso”.

Dunque, con questa ulteriore rinuncia, la truppa di Branchini è arrivata alla sua quarta mancata presentazione alle gare ufficiali del campionato è quindi viene cancellata dal campionato. E' l'ultima tappa di un girone di ritorno piuttosto tribulato nella vetrina del girone B di Prima categoria che è guidato dopo 26 turni dal Montorio con 57 punti. "E' una sconfitta non solo per il mio sodalizio ma anche per i miei giocatori e per tutto il panorama dei nostri dilettanti. Una stagione tribolata, sopratutto nel girone di ritorno, che mi ha fatto pensare davvero molto. Viviamo un epoca che senza progetti solidi e dettagliati non si va da nessuna parte. Non parlo solo a livello societario ma anche ai dei vari aspetti di un sodalizio calcistico. Il calcio ricalca i nostri tempi di crisi economica e lavorativa. Diverse squadre professionistiche, a livello di serie C o anche di serie D, sono sparite o versano in grave crisi economica".

E’ molto amareggiato e nello stesso tempo molto dispiaciuto il brillante tecnico mantovano che vive in un paese vicino ad Ostiglia ma che lavora a Sanguinetto. Branchini aggiunge: "Il presidente c’è l’ha messa tutta ma alla fine è stato lasciato solo a portare avanti la società ed è andata malissimo. Il Sanguinetto Venera è stato punito con l’esclusione dal campionato di Prima categoria girone B. Spero almeno che si possa ripartire l’anno prossimo dal settore giovanile".

Era partita con il vento in poppa la squadra del team manager Graziano Bertozzo, con una rosa ben assortita in ogni reparto e con ragazzi entusiasti di vestire la casacca del sodalizio nato nel 2014 dalla fusione tra il Sanguinetto e la vicina frazione di Venera. La stagione passata la squadra guidata da mister Antonio Marini ha vinto con largo anticipo il girone D di Seconda categoria tornando in Prima categoria. Il presidente Abbamondi, con il suo arrivo in società, ha cercato di dare nuova linfa lanciando dei giovani promettenti del vivaio in Prima squadra. Poi però qualcosa si è rotto. "Quando non c’è tranquillità e chiarezza - continua il mister - giungono i problemi, ai ragazzi non è piaciuta la situazione ed alcuni sono andati via nel corso della stagione. Avevo per le mani una buona rosa ma poi si è man mano indebolita dalle partenze di alcuni giocatori di spicco".

Mister Branchini, come un bravo capitano, a malincuore è l’ultimo ad abbandonare la nave: "A Sanguinetto, per ora, è veramente finito tutto! La Figc ci ha estromesso dal campionato. Auguro alla società di ripartire più forti di prima, con una nuova matricola e un nuovo assetto societàrio che riparta dalla Terza categoria. Voglio bene al paese e sono sicuro che si rimetterà in carreggiata al più presto".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1904