Archivio: ULTIM’ORA

17/12/17
IL MONTEBELLUNA RAGGIUNGE IL LEGNAGO (2-2)

UN PAREGGIO CHE NON FA USCIRE IL LEGNAGO DALLA ZONA PLAY OUT

Quarto risultato consecutivo per 2 a 2 allo stadio comunale di «San Vigilio» di Montebelluna. Montebelluna-Legnago era uno spareggio-salvezza da non perdere e il pareggio è il male minore per le due squadre. Dopo la sosta natalizia un altro spareggio salvezza per i biancazzurri, il 7 gennaio a Tamai. Il Montebelluna, dopo quattro sconfitte consecutive, con Virtus Vecomp, Belluno, Abano e Delta Porto Tolle, trova il terzo pareggio casalingo dopo quelli con Campodarsego, Clodiense e Tamai, il Legnago dopo il 6 a 1 con Abano sperava in un colpaccio da tre punti per uscire alla zona play out. Il Montebelluna fa esordire la punta Luca Veratti, classe 1993, proveniente dall’Arzignano dove ha realizzato 5 gol. L’allenatore biancazzurro Manuel Spinale si affida al 4-3-3 e rispetto alla squadra che ha travolto una settimana fa l’Abano fa debuttare al posto di Maiese il centrocampista argentino Nicola Santiago Marin, classe 1991, arrivato in riva al Bussè in settimana. In panchina con il portiere Rossignoli, Cardamone, Talin, Maiese, Kouame, Taylor, Bodini, Matei e Peinado.

Dopo dieci minuti Montebelluna in vantaggio grazie ad una zampata di Zago dopo bagarre in area del Legnago con difesa che invoca un fuorigioco. I biancazzurri reagiscono con veemenza e al 12’ Pasquino effettua in bel cross in area  che Vita incorna sopra la traversa. Al 18’ ancora Pasquino serve capitan Zanetti in area, il portiere Milan blocca. Al 19’ il  pareggio del Legnago: Marchetti, fra i più positivi del Legnago, conclude a rete, il portiere Milan respinge corto e dopo un batti e ribatti Gulinatti insacca con un gran tiro. I locali sono pericolosi con due rasoterra di De Vido al 22’ (conclusione ribattuta) e al 25’. Al 32’ Marchetti innesca Zanetti che obbliga il portiere Milan a deviare in angolo. Sugli sviluppi del corner battuto da Zanetti, Vita inzucca alto. Al 25’ Verrati si smarca bene, ma  tiro è da dimenticare. Prima del riposo arriva il teletiro di De Vido.

Nella ripresa dopo 3’ il Legnago ha una grossa opportunità con Zanetti tutto solo davanti al portiere che respinge. Il gol del vantaggio del Legnago arriva all’11°: Diego Vita scatta sulla sinistra e serve Marchetti in area che realizza con un preciso rasoterra. Marchetti è sommerso dagli abbracci dei compagni. Al 15’ arriva però il 2 a 2 trevigiano con De Vido che in bella elevazione batte di testa Cairola con difensori smarriti come al solito su palla inattiva. Al 28’ il Montebelluna rischia di passare in vantaggio, ma Cairoli devia in angolo la conclusione di Pettinà. L’allenatore fa debuttare anche il brasiliano Carlos Cassiano Bodini, classe 1993 che al 37’ conclude a rete. I cambiamenti di Spinale costringono il Legnago in difesa e a qualche pericolo, ma il Legnago porta a casa un punto nell’ultima giornata del girone d’andata. Adesso la sosta natalizia con due amichevoli a Villafranca il 22 dicembre e il 30 dicembre a Veronella contro l’Aurora Cavalponica.

Il presidente del Legnago Davide Venturato, in tribuna con il vicepresidente Claudio Berlini, accetta il risultato finale. “Un punto importante che fa classifica - dichiara - speravo nella vittoria che poteva arrivare se si chiudeva la gara sotto rete. Comunque il 2 a 2 ci sta.” Il direttore generale Mario Pretto dichiara: "Il Montebelluna ha avuto più possesso palla, ma noi siamo stati più pericolosi. Siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio e poi a passare in vantaggio. Comunque un punto fuori casa è sempre un buon punto.” L’allenatore biancazzurro Manuel Spinale, dopo il 6 a 1 all’Abano, forse sperava in un colpaccio da tre punti per uscire dalla zona play out. “Diamo continuità con un risultato positivo. Dopo il pareggio siamo passati in vantaggio e raggiunti su la solita palla inattiva. I due gol subiti? Per un giudizio bisogna vedere il video… Il Montebelluna è una squadra ben strutturata.” Il Legnago dopo la sosta natalizia giocherà ancora in trasferta il 7 gennaio 2018 a Tamai.

Montebelluna (4-4-2): Milan, Fabbian, Bagarolo (22’st Corner), Tonizzo, Perosin (22’st Dal Dosso), Diop, Pettinà, Nichama, Veratti, Zago, De Vido (40 st Munarini). All. Zulian
Legnago (4-3-3): Cairola, Dabo, Pasquino, Marin (38’st Maiese) ,Parrino, Rizzo, Torri (32’st Taylor), Gulinatti, Zanetti (32’st Peinado), Marchetti (22’st Bodini), Vita (38’st Matei).  All. Spinale
Arbitro: Longo di Cuneo
Reti: 10’ pt Zago, 19’pt Gulinatti, Marchetti 11’st, 15’st De Vido
Note: Giornata di sole. Spettatori 150 circa. Ammoniti Gulinatti e Maiese. Angoli 7-4 Recuperi 1’ e 3’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:1078