Prima categoria girone A: il punto sulla 2^ giornata

Alba, Cadidavid e A.C. S.Zeno Vr provano a fuggire! Tris del Caselle a Caprino, il Real Grezzanalugo si rialza superando il Pgs Concordia, Bertoletti salva "el Luga" dal S.Peretto, non basta bomber Marinaro al Malcesine battuto dal Valpolicella.

805

Prove di fuga per Alba Borgo Roma, A.C. Cadidavid e A.C. San Zeno Vr: tutte e tre sono a punteggio pieno, i giallo-rossi rionali di mister Devis Padovani ieri vittoria extralarge nel colpaccio, 1 a 4, riportato al “Pace” di Arbizzano contro i giallo e blu implotonati da Ruggero Napoleone “Bonaparte”… Fantastica tripletta di Gianmarco Ravelli ed assolo di Antonio Corbo per l’Alba Borgo Roma del presidente Fabio Venturi, silenzio…di Tomba (Matteo, classe 1989), invece, per i valpolicellesi, ancora a quota zero punti assieme a Pedemonte e alla Montebaldina di mister Luca Tiro…Mancini. A Quaderni, finisce 1 a 1 tra la Polisportiva di mister Nicola Chieppe e l’Olimpica Dossobuono di mister “Trap” Matteo Meneghetti, poi, espulso. Ancora in rete, John Promise, per i giallo-rossi dossobuonesi del presidente il geometra Rinaldo Campostrini, dopo che un compagno di scuderia aveva segnato sì, ma nella porta sbagliata.

Non molla un punto nè un centimetro l’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona, ieri vittorioso per 3 a 2 all’ombra del “campanil fato co’ gli ovi” e a danno del Pedemonte di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato. Scoccia, per i bianco-rossi pedemontani, essere stati rimontati dal doppio vantaggio firmato dal difensore 1994 Andrea Ceoletta e da Allegrini: dell’ex vigasiano difensore Alberto Benedusi, classe 1998, dell’impeccabile rigorista, il lupatotino Nicola Avesani, e del duemillenario (14 gennaio 2000) top player Andrea Mussola il successo bianco-blu passa dai loro scarpini. Al “Guglielmi”, 2 a 2 tra il Lugagnano di mister Nicola Santelli e la matricola San Peretto del collega Franco Tommasi: ma, ciò che dà fastidio alle “giubbe rosso-nere” valpolicellesi è stato il cedimento verticale dopo il doppio vantaggio a firma del 1990 Devid Mignolli e dell’immarcescibile Paolo Zolin (classe 1989 e unico giocatore rossonero ad aver realizzato goal con i rossoneri sia in Terza categoria (18), Seconda (46) sia in Prima categoria. Giocatore recuperato a pieno dal brutto infortunio al ginocchio di un anno e mezzo fa e alla sua settima stagione in rossonero). Infatti, è la doppietta fatta esplodere dal “vecio de caserma” Davide Bertoletti a salvare capra e cavoli in casa dell’Unione Lugagnano.

Sul sintetico “Lonardoni”, il Real GrezzanaLugo di mister Luca Tosi si riappropria dei punti che sono peculari all’ottimo telaio: 2 a 1 e non è impresa di tutti i giorni aver ragione del PGS Concordia Borgo Milano di mister Ivo Castellani, dopo il bel campionato dei bianco-viola rionali dell’anno scorso. In crescendo, la rimonta lughese dopo il vantaggio concordiese a firma del 2000 (23 novembre) Fabio Nicolis. Punizione ok del 1991 Mirco Benedetti, poi, rigore trasformato da Andrea “oh, che bel…” Castelli… A Fumane, in casa del Valpolicella di trainer Andrea Crema, la neo-promossa Malcesine di mister Marco Martini assapora la prima sconfitta stagionale. Inutile, davvero, per i “pirati dell’alto Garda”, il gol dell’effimero pareggio realizzato dall’ex Rovereto Michele Marinaro, in quanto il suo acuto viene strozzato a mo’ di tenaglia dall’uno-due valplicellese griffato dal 1999 Pietro Murari e dall’ex PGS Concordia, Nicolò Sperandio, classe 1992.

Al “Meneghello”, in Zai, casa dei giallo e blu crozzini di mister “Gattopardo” Doriano Pigatto, colpaccio dell’A.C. San Zeno Vr del biblico trainer Mosè Strazieri. 0 a 1 e match winner per i “granata della busa” è “Carlo” Cattaneo che regala ai ragazzi del presidente Gianfranco Casale il primato a punteggio pieno. A Caprino, non basta il gol da fuori area realizzato dal “leone del Mahgreb” Mohammed Rkaiba, classe 1989, a salvare il risultato dall’onta della sconfitta che lascia i montebaldini di mister Luca Mancini in fondo al mare a quota zero, seppur in condominio con Pedemonte e Arbizzano. Passa la Pol. Caselle, matricola riassegnata al mister sindacalista della Uil, Beppe “Mazzini” Bozzini, al bersaglio con “Rooney” Maycol Aliperti, con Michele Forapan e con Roberto Brentegani, cognome molto comune da queste parti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata