30.4 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

Per il portiere Alessandro Lucato (Bonferraro) il trionfo del Bonferraro è merito del gruppo

La Polisportiva Bonferraro è campione! La squadra giallo-amaranto del presidente Alfredo Gheli ha trionfato con un turno di anticipo nel girone “C” del campionato di Terza categoria vincendo la concorrenza di squadre importanti come il Castelbaldo 2021, la Sampietrina, il Megliadino San Vitale e la Reunion Sanguinetto. Bonferraro n.1 …e noi intervistiamo proprio il numero uno Alessandro Lucato, grande protagonista della cavalcata vincente dei ragazzi di mister Emanuele Mirandola (subentrato a dicembre a Enrico Bottura). Portiere titolare della squadra giallo-amaranto da questa stagione, il classe 1998 Lucato in precedenza ha vestito le maglie del Nogara, del Bovolone e del Raldon. Allora Alessandro, raccontaci questo bellissimo campionato che vi ha visti vincitori incontrastati dall’inizio alla fine.. “E’ stata una cavalcata molto avvincente ma anche molto sudata, un campionato combattuto che ci ha visto vincitori con una giornata d’anticipo sul Castelbaldo 2021. Il merito del ritorno in Seconda categoria va attribuito soprattutto al nostro grande gruppo, che, partita dopo partita, si è migliorato e che anche fuori dal campo ha dimostrato grande amicizia e coesione. A livello tecnico una grande differenza l’hanno fatta i nostri due bomber Pietro Menegollo e Alex Cottarelli che hanno segnato molto anche per merito della squadra. Ottimo il rapporto con il mister Mirandola e Ongaro che alla prima esperienza da mister in categoria ha saputo ben figurare, trasmettendo fiducia e amicizia dentro lo spogliatoio”.

Visto dal campo quale squadre e giocatori ti hanno più impressionato: “Ho visto bene la Sampietrina e il Castelbaldo, squadre molto competitive che hanno saputo darci del filo da torcere esprimendo un bel calcio aggressivo e molto fisico, ma che hanno perso punti importanti contro squadre di bassa classifica facendo un cammino altalenante. Noi, invece, abbiamo avuto più continuità e una grande solidità fin dalle prime partite di campionato. In primis mi ha impressionato il nostro bomber Pietro Menegollo che quest’anno ha infranto il muro dei 100 gol segnati con la stessa società, bravo anche il giovane De Angeli, classe 2000 arrivato dalla Governolese a dicembre, giocatore bravo tecnicamente come pure il centrocampista classe 1997 Eugen Shabanaj, giocatori che hanno dimostrato di essere di un’altra categoria”.

Il futuro come sarà per te e la squadra del presidente Alfredo Gheli, del vice Sergio Remondini e del diesse Alessandro Roldo? “Ora ci aspettano le Finali per il titolo provinciale a cominciare già da Sabato 7 maggio quando giocheremo l’anticipo della prima gara contro la Clivense del presidente Sergio Pellissier sul campo di via Sogare a Verona. Impegno che vogliamo onorare al meglio per goderci un momento anche storico per tutto il nostro gruppo. Per il sottoscritto vediamo a fine stagione cosa mi prospetterà il futuro, certo che questo gruppo ha scritto una pagina indelebile in tutti noi che sicuramente influirà sulla mia decisione di rimanere o andar via…vedremo! Intanto godiamoci questo momento”.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
poche nuvole
30.4 ° C
31.4 °
29.5 °
26 %
1.5kmh
20 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °