11.3 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

Mister Matteo Meneghetti attende la panchina giusta

Ha tanta voglia di ritornare in pista, davanti ad un progetto serio ed ambizioso, mister Matteo Meneghetti. Per lui parlano le vittorie dei campionati ottenute prima in Seconda e poi in Prima categoria con il Croz Zai, poi, lasciati i gialloblù, subito vittoria in Seconda categoria alla guida dei rossoneri dell’Audace calcio. In seguito ha guidato per qualche anno l’Olimpica Dossobuono in Prima categoria approdando sempre ai play-off ma senza riuscire poi a riportare i giallorossi dell’allora presidente Rinaldo Campostrini in Promozione. Ora Matteo ha visto che nonostante la pandemia da Covid-19, purtroppo sempre protagonista, il calcio del pianeta dilettanti è ripartito. “Ho notato e sentito, parlando con tanti amici e colleghi che gravitano nel calcio dilettantistico, che c’è grande entusiasmo e tanta voglia di rimettersi la divisa per tornare in campo a difendere i colori sociali della propria squadra di appartenenza – dice Meneghetti -. Io sono attualmente alla finestra ma sicuramente vedrò diverse partite per mantenermi aggiornato. I dilettanti mi hanno sempre regalato emozioni a ripetizioni facendomi amare ancora di più questo meraviglioso sport. Sono già ripartite le Coppe e domenica ripartiranno tutti i campionati. Sono molto curioso di capire chi salirà quest’anno di categoria, ma soprattutto spero che si inizi e si finisca regolarmente ogni campionato”.

Per giocare al top servono grandi motivazioni, una forma ottimale e una grande tenuta fisica. “Serviranno – aggiunge Meneghetti – alcune giornate di rodaggio per trovare il ritmo partita ideale. Ma sono certo che i nostri allenatori stanno lavorando sodo per ovviare al problema. In fondo tutte le squadre partono alla pari dopo lo stesso periodo di stop. Vincerà il campionato chi avrà saputo dosare al meglio ogni energia fino alla fine. Sulla carta vedo ben rafforzare le formazioni di Albaronco, Castelnuovo del Garda, Oppeano e Cadidavid in Promozione. In Prima categoria vedo bene l’Olimpica Dossobuono, la mia ex squadra, poi il Pedemonte, la Montebaldina Consolini e il Pastrengo. Attenzione anche al San Peretto, una mina vagante con gente di grande caratura ed esperienza come Paiola e Carigi. Colgo l’occasione che mi date per fare un grosso in bocca al lupo a presidenti, allenatori e giocatori, per un grande campionato. Ho ricevuto parecchie offerte questa estate ma intanto preferisco stare alla finestra in attesa della proposta giusta che mi intrighi e mi faccia venire la voglia di tornare a sedermi su una nuova panchina. Tutto sommato ho perso finora solo 6 gare visto il lungo stop che ha bloccato un po’ tutti”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
11.3 ° C
14.1 °
9.2 °
81 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °