19.5 C
Verona
venerdì, 5 Giugno 2020
More

    Il Delta Porto Tolle affonda il Legnago (2-0)

    Un Legnago opaco perde contro una squadra rodigina non certo trascendentale. L’ex Bala para con la faccia l’occasione gol di Chakir

    Il campo del Porto Tolle è stato spesso indigesto al Legnago, ad eccezione del 26 maggio 2012, quando i biancazzurri allenati allora da Andrea Orecchia (oggi a Vigasio) vinsero per 2 a 1 la finale di girone dei play off al 93° minuto grazie ad un gol di Gianluca Correzzola, dopo le reti di França e Marangon. Domenica l’allenatore biancazzurro Massimo Bagatti non ha potuto schierare la punta Di Paolo, che doveva ancora scontare il secondo turno di squalifica per l’espulsione rimediata a Feltre, e il regista Ranelli, che dopo l’infortunio al piede sinistro nella gara di una settimana fa con il Tamai, è tornato a Colleferro con tre fratture e forse dovrà essere operato a Roma. Mister Massimo Bagatti riconferma il 4-3-1-2 con Cicarevic dietro le due punte Barone e Chakir, mente Francesco Antonelli prende il posto di Ranelli. In panchina con Ingrassia si sono seduti Lo Bello, Bagnai, Forestan, Darraij, Leoni, Zanetti, Farinazzo e Miatton. Circa trecento spettatori in tribuna con mosche fastidiose.

    Subito al tiro Barone, con mira sballata. Al 5° ottima rifinitura di Cicarevic per Antonelli e rasoterra fuori di un soffio. Anche il Porto Tolle fatica ad inquadrare lo specchio della porta come quando, al 14°, il numero 11 Mortaro tira altissimo. Al 21° ottima occasione da gol per il Legnago: Cicarevic innesca Chakir che tutto solo davanti a Cristian Bala, ex portiere del Legnago nel 2018-2017, che riesce a deviare il pallone con la faccia in angolo. Al 27° tiro cross di Botturi, al 31° traversone in area di Torelli che nessuno devia. Al 44° contrasto in area Pasi-Torelli e l’arbitro assegna il penalty che Rosso concretizza fra le proteste di qualche tifoso biancazzurro. Pasi è stato furbo e Torelli è cascato nella trappola.

    Nella ripresa il Legnago deve sostituire Demian per una distorsione alla caviglia sinistra rimediata in un contrasto in avvio di contesa. Al 21° il “guerriero” Yabre dopo un fiacco tiro al 21° impegna Bala con un rasoterra centrale. Pericolo per il Legnago al 24° con una deviazione di Rosso contro Enzo. Al 29° Farinazzo, subentrato a Barone, fa un ottimo assist in area per Antonelli che tira ma la difesa fa muro. Bagatti inserisce il difensore Bagnai e sposta in attacco Bondioli, buon colpitore di testa, ma al 39° arriva il 2 a 0 locale firmato da Vitale dopo una respinta corta di Darraij che produce un’azione locale in area. Domenica prossima il Legnago ospiterà al “Sandrini” il Chions e potrà beneficiare del rientro del centravanti Di Paolo che sabato, a Minerbe, è stato schierato con la formazione Nazionale Juniores ed ha realizzato il gol della vittoria per 2 a 1 sul Breno. Il Legnago ha palesato qualche problema nel reparto offensivo che potrebbe essere risolto con il rientro di Di Paolo e qualche altro innesto (Farinazzo e Miatton). In riva al Bussè si attende il Chions quart’ultimo con 8 punti.

    L’allenatore Massimo Bagatti a fine gara ha dichiarato: “Le partite si decidono sugli episodi, una palla gol ha colpito il portiere Bala in faccia e poi è arrivato il rigore e il gol da noi subito. Il Legnago ha fatto di più ma alla fine contano i gol. Il rigore subito? Pasi è stato furbo. Di Paolo e Ranelli sono assenze importanti e la squadra è un po’ stanca. Il gol dello 0 a 2? Derraij ha giocato in un ruolo non suo…”. Così il presidente Davide Venturato, domenica in tribuna con l’amministratore delegato Stefano Michelazzi e il consigliere Claudio Berlini: “Una sconfitta difficile da digerire – dichiara – perchè si poteva passare in vantaggio e sono stati determinanti gli errori.”Il diggì Mario Pretto aggiunge: “Nel primo tempo palle gol importanti e ingenuo Torelli nell’occasione del rigore. Nel secondo tempo l’occasione creata da Farinazzo per Antonelli poteva darci il pari.”Mister Matteo Barella, ex under 14 del Chievo, dice: “Bravi i miei ragazzi a prendersi i tre punti che ci servivano.”

    Delta Porto Tolle (3-4-3): Bala, Vitale, Sarr, Vecchi, Pelliello, Cuccato, Pasi (82’ Raimondi), Episcopo (87’ Abrefah), Rosso (75’ Corti), Malagò, Murtaro (52’ Telesi). All. Barella
    Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo, Demian (1’st Lo Bello), Botturi (25’st Darraij), Antonelli, Bondioli, Moretti, Torelli (37’st Bagnai), Yabre, Barone (25’st Farinazzo), Cicarevic, Chakir (42’st Miatton). All. Bagatti
    Arbitro: D’Ambrosio di Collegno
    Reti: 44’pt Rosso (rigore) 39’st Vitale
    Note: Spettatori 300. Ammoniti Vitale e Chakir. Angoli 5-5 recuperi 1’ e 6’

    Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.421.255
    visitatori online
    181

    Ultimi articoli

    Mister Matteo Meneghetti saluta l’Olimpica Dossobuono ed è ora pronto a nuove sfide

    E’ pronto ad intraprendere una nuova avventura, nel nostro pianeta dei dilettanti veronesi, mister Matteo Meneghetti che qualche settimana fa ha saluto...

    Mister Alessandro Matrullo: Nel segno di Sarri

    Il calcio è la sua vera grande passione: Alessandro Matrullo, nato a Napoli nel 1976, ha conseguito il patentino Uefa B e...

    Come sarà il calcio dilettante nel post virus.

    Abbiamo chiesto a Dionisio Zamperini, allenatore "esperto" della nostra provincia, di esporre il suo parere sul "Calcio Dilettante" del dopo Covid-19: "Rispondo...

    Il San Zeno riparte dalla riconferma di mister Vasco Guerra

    Cent'anni e non sentirli, i granata del "Piccolo Toro" di San Zeno sono pronti a dare filo da torcere nel prossimo campionato...

    Mister Simone Boron: “Ci aspettano mesi duri per la ripresa del calcio dei dilettanti ma dobbiamo essere fiduciosi”

    E’ sempre nel cuore di tutti gli sportivi della nostra provincia, mister Simone Boron. Per una scelta legata al suo lavoro, che...

    I Nostri Social

    Verona
    poche nuvole
    19.5 ° C
    20 °
    18.9 °
    72 %
    3.6kmh
    20 %
    Sab
    25 °
    Dom
    22