9.2 C
Verona
mercoledì, 12 Maggio 2021

La gioia di Filippo Tanaglia (Valgatara), subito decisivo all’esordio contro il Vigasio

Nella partita di apertura del nuovo girone A del campionato di Eccellenza, che vede la partecipazione di 9 squadre, nel derby tutto veronese tra Valgatara e Vigasio, la spunta la compagine allenata da mister Jodi Ferrari per 1 a 0. Autore della rete che ha deciso l’incontro è stato Filippo Tanaglia arrivato nell’ultima sessione di mercato dal Montorio calcio. “E’ stata per me una grande soddisfazione arrivata proprio al mio esordio con la maglia blaugrana – dice Filippo -. Ho procurato il calcio di rigore al 12° della ripresa che ha calciato Pietro Filippini, il portiere del Vigasio Mattia Maragna lo ha parato e sulla respinta sono stato il più lesto di tutti ed ho messo la palla in rete che ci ha regalato la vittoria”. Tre punti importanti che consacrano la bella domenica della squadra del presidente Silvano Caliari che sale in vetta alla classifica da sola visto che negli altri tre incontri sono usciti altrettanti pareggi. “Non è stato assolutamente facile battere il Vigasio – aggiunge Tanaglia -, una formazione molto forte ed accredita a vincere il nostro girone assieme a Montecchio e Bassano. Ma, come continuo a dire ai miei compagni, le otto partite di questo mini torneo sono tutte difficili battaglie da portare a casa con attenzione e sacrificio. Noi ci siamo aggiudicate la prima, ma ne restano ancora altre sette”.

Appena segnato il gol è corso dietro alla porta ad abbracciare sua madre ed i suoi nipotini. Una gioia irrefrenabile che Tanaglia spera gli porti bene. “Innanzitutto colgo l’occasione per salutare i miei ex compagni del Montorio, con i quali avevo iniziato il campionato 2020-21 di Promozione prima che l’arrivo del Covid ha bloccato tutto, e ringraziare il presidente Lorenzo Peroni, mister Stefano Paese e tutte le persone che a Montorio mi hanno voluto con loro. Ora vesto una nuova maglia e voglio dare il mio contributo fino in fondo alla causa del “Valga”. Un grazie al direttore sportivo Fabrizio Gilioli ed alla società del presidente Silvano Caliari e del patron Marco Ferrari che mi hanno cercato e voluto a Valgatara. Qui mi trovo benissimo ed insieme possiamo fare una strada che spero abbia meno salite possibili”. Domenica prossima trasferta in terra vicentina, in casa del Camisano, che all’esordio ha pareggiato 1 a 1 in casa del Bassano, una delle favorite al titolo. “Noi andremo a Camisano per fare la nostra partita giocando come sappiamo senza paura. Vogliamo dare il massimo possibile e giocarcela turno dopo turno divertendoci, alla fine sarà il campo come sempre a dire chi ha ragione”. Fortissimo, nella gara contro il Vigasio, si è dimostrato il portiere locale classe 2001 Cantarelli sul quale Tanaglia ha un piccolo aneddoto da raccontarci: “Ricordo con emozione che quando il papà di Cantarelli mi allenava avevo tenuto tra le braccia suo figlio Mattia che adesso gioca con me. Rivederlo in campo, e per giunta nella stessa squadra, è stato davvero meraviglioso”.

Filippo Tanaglia, classe 1990, ha giocato anche tra i professionisti nell’Alessandria in serie C. Nei dilettanti veronesi ha vestito anche la maglia del Villafranca in serie D. E’ molto affezionato ai mister Paolo Nicolato e Mirko Gasparetto. “Sono due bravissimi tecnici che per me sono il top! Nicolato mi ha allenato tre anni nelle giovanili del Chievo Verona e Gasparetto era vice allenatore nel Villafranca. Tra i giocatori mi sento di tanto in tanto con Farias, che oggi gioca nello Spezia, e a Luca Mora, mio compagno all’Alessandria e che ora gioca in serie B con la Spal. Ma voglio anche nominare Julien Rantier, persona speciale dotato di grandi qualità tecniche e ragazzo umile come pochi. Eravamo compagni di squadra nell’Alessandria, allenata allora da mister D’Angelo, e con lui ho legato molto”. Salutandoci Tanaglia ci dice: “Il calcio è sempre stato la mia passione fin da piccolo. Con il Valgatara possiamo fare bene in campionato mettendo un mattoncino alla volta, domenica dopo domenica. Mi allena un grande mister, Jodi Ferrari, che stimo molto e che ci fa giocare palla a terra con grande intensità ma divertendoci. Sono contento di aver ritrovato i miei compagni Rambaldo, Speri e Filippini che conoscevo già bene. Ma anche Cappelletti, Pisani e Tonolli sono tanta roba!”

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
9.2 ° C
13 °
2.2 °
88 %
6.7kmh
75 %
Mer
18 °
Gio
18 °
Ven
16 °
Sab
17 °
Dom
20 °