18.2 C
Verona
martedì, 4 Agosto 2020
More

    Il Peschiera festeggia il ripescaggio in Prima categoria

    Il Peschiera del Garda, dopo un solo anno di permanenza in Seconda categoria, ritorna subito in Prima categoria. Una volta resa ufficiale la notizia, tramite l’ultimo comunicato della Figc del Veneto, in casa Peschiera si è cominciato subito a festeggiare il ripescaggio dove anche nella prossima stagione in Prima categoria si troverà difronte il Pastrengo con il quale ha a lungo duellato quest’anno nel girone A di Seconda categoria vinto dai ragazzi di mister Paolo Brentegani con 7 punti sui rossoblu lacustri di Luca Righetti i quali a loro volta hanno staccato la terza, il Bussolengo, di ben 12 punti. Meritata quindi la promozione della società lacustre che quest’anno compie 24 anni di vita.

    Raggiante il presidente Umberto Chincarini che allena anche una formazione di suoi piccoli talenti: “Pur nella consapevolezza di aver ottenuto il risultato al termine di una stagione frammentaria che non ha visto la fine del campionato per l’arrivo del Covid-19, sono molto felice che siamo tornati subito in Prima categoria. Siamo sempre stati, durante il campionato, in scia al Pastrengo di mister Paolo Brentegani che ha vinto con merito il nostro girone. Una bella lotta che ha appassionato tutti gli sportivi. Un grande plauso al nostro mister della prima squadra Luca Righetti, che è del paese, ai suoi collaboratori ed all’intera rosa di giocatori della nostra prima squadra. E’ un sogno che si è avverato in un lampo! Siamo adesso pronti a dare tutto ancora in volta nel prossimo campionato di Prima categoria. Stiamo lavorando sul mercato per allestire una buona squadra che sappia farsi valere regalando anche un bel calcio. L’unico mio rammarico da presidente è di non aver potuto giocare la gara di ritorno di campionato contro il Pastrengo. Sono certo che avrei visto una bella gara spettacolare e molto combattuta. Vorrà dire che la sfida si giocherà nella prossima stagione ma in Prima categoria e con rose ancor più rafforzate”.

    Quest’anno, prima dell’interruzione del campionato per colpa del Corona virus, il Peschiera era impegnato a cercare di raggiungere la capolista Pastrengo, una bella lotta che poteva dire ancora molto per l’esito finale del torneo. Fa eco al presidente il mister Luca Righetti che l’anno scorso aveva chiuso la sua esperienza al PSG Concordia per trasferirsi l’estate scorsa a Peschiera dove risiede e dove aveva già allenato in passato: “Abito a pochi passi dal nostro campo di allenamento e di gioco – scherza il simpatico mister -. Quest’anno stavamo andando molto forte a livello di prima squadra, ma anche il nostro settore giovanile stava cominciando a dare i suoi frutti. Nel nostro girone A di Seconda categoria, il Pastrengo si stava dimostrando una squadra quadrata in tutti i reparti e dotata di un reparto offensivo strepitoso con i vari Pignato, Messetti, Ronconi e De Carli che sono giocatori di categoria superiore. Ma noi, fin dall’inizio del campionato, abbiamo creduto nel lavoro di squadra ed abbiamo cercato di mettergli il bastone fra le ruote. Qui da noi non esistono prime donne!”

    “Con il passare delle giornate – prosegue Righetti – abbiamo sfoderato il gioco che più amavamo e ci piaceva, sempre votato all’attacco e alla ricerca della vittoria. Sarei stato molto curioso di sapere come sarebbe andato a finire il nostro campionato. In fondo, dopo 22 partite giocate, eravamo secondi a -7 dalla prima classe, il Pastrengo, ma dovevamo ancora giocare la sfida di ritorno contro i gialloverdi. Quest’anno è andata così, è finita in maniera strana ed inaspettata. Adesso ci godiamo il momento e nel frattempo stiamo cercando un rinforzo per ogni reparto per ben figurare nella prossima stagione in Prima categoria. Desidero, attraverso la vostra testata, ringraziare il presidente Umberto Chincarini che mi ha riconfermato. Ed anche il vice presidente Gianbattista Montanari, il direttore generale Marco Simonetti, il direttore sportivo Marino Sganzerla, il dirigente addetto ai rapporti Figc Bruno Zenatti e il responsabile del settore giovanile Saverio Barini che ci saluta e va all’Olimpica Dossobuono. Un grandissimo grazie anche al mio vice allenatore Simone Perinelli, al preparatore atletico Diego Dal Dosso, che smette di giocare, al preparatori dei portieri Carlo Brusco ed al team manager Simone Venturelli. Non vedo l’ora di allenare questi fantastici ragazzi, siamo pronti ad infiammare il campionato anche nella prossima stagione in Prima categoria”.

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.933.100
    visitatori online
    126

    Ultimi articoli

    Il Real Minerbe 2014 vuol riprendersi un posto nella storia del calcio veronese

    Il calcio a Minerbe non ha mai smesso di pulsare: come il battito del cuore più innamorato per il gioco più bello...

    Tanti colpi in casa dell’Ambrosiana del riconfermato mister Tommaso Chiecchi

    Continua a mettere nuovi mattoncini sul nuovo muro che sta costruendo per affrontare il prossimo campionato di serie D l’Ambrosiana del presidente...

    Il Real Monteforte col mister e “profe” Zamperini vuol tornare in cattedra

    Il calcio non finisce di stupire: per via dei suoi fantastici "ritorni di fiamma". Questo "fubàl" sarebbe piaciuto molto a Giovambattista Vico,...

    Si è tenuta ieri la presentazione ufficiale dell’ambizioso Castelbaldo Masi 2020-2021

    Si è svolta sabato sera 1° agosto, presso l'impianto sportivo "Donato e Smanio" di Castelbaldo Masi, la presentazione ufficiale della squadra di...

    Mister Peter Taccardi non vede l’ora di ripartire alla guida del GSD Torri Bertesina

    Il 45 enne bancario ed allenatore Peter Taccardi è nato in svizzera, a Viganello, ma vive a Lazise. Ha sempre dimostrato tanta...

    I Nostri Social

    Verona
    pioggia moderata
    18.2 ° C
    18.3 °
    17.8 °
    95 %
    1.3kmh
    81 %