11.6 C
Verona
venerdì, 1 Marzo 2024

Davide Di Stasio (Ambrosiana): “La classifica è molto corta e tutto è possibile!”

Per giocare in porta ci vuole anche un pizzico di pazzia oltre a tanta destrezza tra i pali, il portiere deve infondere tanta sicurezza ai compagni di difesa. Il giovane portiere classe 2001 Davide Di Stasio, arrivato questa estate all’Ambrosiana dal Legnago Salus, dove l’anno scorso in serie D è sempre stato titolare nella squadra biancazzurra, con 31 presenze e 13 partite giocate senza subire gol, ha tutte queste caratteristiche. Come un felino con i suoi tuffi vola da un palo all’altro pronto per cercare di negare la gioia del gol ai giocatori avversari. Il suo sogno calcistico? Semplice: provare a vincere il campionato con la squadra del presidente Gianluigi Pietropoli per tornare presto a giocare in serie D. La squadra rossonera del direttore sportivo Mattia Bergamaschi è in salute anche se domenica è incappata in una sconfitta di misura il casa del Mestrino Rubano di mister Antonio Paganin. La compagine veronese di mister Jodi Ferrari, che arrivava da quattro vittorie consecutive e da 17 punti raccolti nelle ultime 7 gare, nonostante la sconfitta è a soli 4 punti dalla capolista Unione La Rocca Altavilla e a -3 dal Vigasio uscito sconfitto domenica dal campo del Real Valpolicella.

“L’aria che si respira all’Ambrosiana è positiva – dice Davide Di Stasio -, è una piazza importante dove c’è tanto entusiasmo e coesione tra noi giocatori, lo staff tecnico, la dirigenza e anche con la nostra tifoseria che ci invita sempre. Io lavoro sodo durante la settimana negli allenamenti seguito dai nostri due preparatori dei portieri, Stefano Facchinetti e Michele De Vita, che sono sempre prodighi di consigli utili. La squadra è in crescita ed io pure ma serve restare con i piedi per terra e rimanere umili. Certo, non ci possiamo nascondere, siamo una delle formazioni candidate per il salto di categoria, ma le concorrenti sono sempre agguerrite e difficili da affrontare e ogni domenica il risultato è incerto per qualsiasi squadra”. I risultati di domenica lo confermano, con la sconfitta del Vigasio e il pareggio a Mozzecane dell’Unione La Rocca Altavilla la classifica in vetta si è accorciata ulteriormente e le prime cinque sono raccolte in soli 4 punti, Unione La Rocca Altavilla 25, Vigasio agganciato a 24 dal lanciatissimo Villafranca, il Mestrino Rubano sale a 23 scavalcando l’Ambrosiana a 21 punti e ancora in zona play off.

Originario di Venosa Di Stasio è cresciuto calcisticamente nel Foggia dove aveva già vinto un torneo di serie D tre stagioni fa nel difficile girone H, il portiere rossonero ha anche esordito nel professionismo con la maglia del Foggia in serie C a soli 20 anni. Dopo un infortunio alla spalla, nel 2021 aveva ripreso dalla serie D giocando in Molise nel Vastogirardi del tecnico Prosperi. Poi è storia recente con l’arrivo in Veneto in forza al Legnago Salus (promosso in serie C) e l’arrivo quest’anno all’Ambrosiana. Il promettente portiere del suo mister Jodi Ferrari ci dice: “E’ un tecnico bravo che cura nei minimi dettagli ogni singolo allenamento. E’ un grande motivatore e sa leggere molto bene le partite”. Dove può arrivare quest’ anno la squadra rossonera del presidente Gianluigi Pietropoli? “Io mi auguro il più in alto possibile, ma c’è da vincere la grande concorrenza di squadre molto temibili e ben attrezzate per il salto di categoria come l’Unione La Rocca Altavilla, il Vigasio, il Villafranca, il Mestrino Rubano e ci metterei anche il Mozzecane che ha i giocatori per poter risalire in classifica”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
forte pioggia
11.6 ° C
12.5 °
10.6 °
84 %
0.8kmh
100 %
Ven
12 °
Sab
11 °
Dom
12 °
Lun
11 °
Mar
12 °

I nostri social