15.7 C
Verona
domenica, 21 Aprile 2024

Il punto sul girone “A” di Prima categoria: 22^ giornata

Il Valpolicella stordisce l'ancora capolista Pastrengo, tallonata ora a -6 dalla coppia Peschiera-Quaderni. Quarto il Malcesine, trionfatore a Costermano, seguito dal Bussolengo ieri "corsaro" a Caselle.

A Pastrengo, il Valpolicella di mister “Trap” Matteo Meneghetti, con il cuore affranto e il lutto al braccio per la morte del Presidentissimo Fernando Boscaini, trova lo slancio e la giornata ideale per fare la voce grossa – 2 a 3 – in casa dell’ancora Super capolista Pastrengo di mister Paolo Brentegani. Ancora una volta, a decidere in maniera non diciamo decisiva ma quasi, è Matteo Tommasi, classe 1992, ex bomber del San Peretto: per lui doppietta (un gol anche su rigore), mentre il terzo gol il Valpolicella lo firma con Penna (Lorenzo, difensore classe 1996 pure lui ex San Peretto). Per i “carabinieri con gli scarpini”, ancora “orfani” della loro punta di diamante, il “premio fair play” tributatogli recentemente nel Padovano, ovvero Davide De Carli, hanno fatto centro Francesco Pietropoli (ex San Peretto ed Ambrosiana classe 1995) e Nicola Vantini, classe 1991, ex Ausonia Sona United. La classifica del girone “A” di Prima categoria, come abbiamo sopra annunciato, registra sempre il buon capitale di vantaggio (il rapporto è di 44 a 38 punti) evidenziato dalla capofila pastrenghese sulle immediate inseguitrici, ossia il Peschiera di mister Luca Righetti e il Quaderni dell’omologo della panca Manuel Caliari. Il Lazise di mister Andrea Urbenti, al “Comunale” di Strada delle Greghe, pareggia chiassosamente per 3 a 3 contro la più quotata Pol. Quaderni. Sotto di due reti i “nero-verdi della Postumia” a causa delle precise mire fatte valere da “Ronzio” Tommaso Ronzetti (1992) e dal 1997 Valentino Urbenti. L’altro realizzatore lacisiense è il 2005 Davide Zanoni, mentre per i quadernesi è il fortissimo Matteo Franchini, classe 1999, a pareggiare, dopo aver sentito l’urlo di gioia dei compagni di squadra Luca Troiani e Sebastiano Stecca.

Al “Manuel Cerini”, gli arilicensi hanno sminuzzato – 4 a 1 – il Povegliano di mister Lucio Marconi, al gol-bandiera o della consolazione con il classe 1996 Nicola Biasi. Per i rosso-blu del basso Benaco, hanno esultato Niccolò Esposito (doppietta per il panzer della classe 1997, ex Albaronco), il 1996 Michele Conti (ex Colà Villa dei Cedri) e l’ex Pastrengo Alberto Ronconi. Cartellino rosso sventolato al duemillenario difensore Nicolò Rubezzoni, il quale salterà la prossima gara casalinga contro il Lazise. Aveva ragione lo scaramantico diesse costermanese Mauro Truschelli a chiederci di non intervistare fino a salvezza matematica raggiunta lo skipper della Pol. Adolfo Consolini, Luca Bozzini: l’avessimo fatto, avremmo noi portato sfortuna – magari – nella gara che la squadra-sorpresa di questo girone “A” di Prima categoria ha ieri perduto – 1 a 2 – contro il lanciato aliscafo del Malcesine guidato da Stefano Marchiori. Eppure, il barometro, per i padroni di casa montebaldini, mostrava l’indice del bel tempo dopo il gol segnato da Riccardo Tomè. Ma, non si era ancora fatto i conti con gli scarpini di Serxhio Avdullari (2001) nè con quelli del capitano, il classe 1991 Andrea Luciano. All'”Alberto Tosoni” di Caselle, semaforo verde per il Bussolengo di mister Nicola Martini: ad una decina di minuti al termine della gara, è l’appena entrato rosso-verde Damiano Bottura, “bocia del ’99”, a far calare il sipario sulla partita e a infliggere la sconfitta n.12 ai giallo-blu casellini, guidati da mister “Puma” Marco Montagnoli.

L’Alpo Club ’98 di mister Riccardo Adami ha ragione – 2 a 1 – del “fanalino di coda”, il pur molto combattivo e tutt’altro che rassegnato SommaCustoza di mister Gianni Pierno, e la vittoria stagionale n.9 per i rosso-neri del club della frazione di Villafranca reca di sigilli aurei del classe 1995 Manuel Prati e dell’ex Castelnuovo, il 2003 Andrea Franzolìn (il 1998, invece, Andrea Salemi, ex Noi La Sorgente, per i “tamburini sardi”). Gran bel gol, quello di Manuel “Pierino” Prati, e splendido assist del duemillenario, l’ex giovanili dell’Hellas Verona e di alcuni club di Eccellenza, Andrea Dolci, in occasione del raddoppio degli alpesi del diesse Diego Pasotto. Nulla di fatto e reti inviolate al “Comunale” di La Rizza di Villafranca, tra la Dorial di mister Isacco “Newton” Marostica e la Montebaldina del coach Antonio Malizia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
15.7 ° C
16.7 °
14.7 °
35 %
2.6kmh
40 %
Dom
16 °
Lun
7 °
Mar
12 °
Mer
12 °
Gio
11 °

I nostri social