Mister Peter Taccardi oggi torna nella sua Pescantina

633

Una gara diversa dalle altre, una di quelle in cui riassapori che cosa significa aver vestito la casacca rossoblu del Pescantina nell’era della presidenza di Natale Pasquali ai tempi della serie di D di allora. Il mister del Sitland Rivereel Peter Taccardi è oggi impegnato con i suoi ragazzi a Pescantina nella 9^ giornata del campionato di Promozione. Il PescantinaSettimo non sta sbagliando un colpo e prima di affrontare i vicentini del Sitland vanta sei vittorie consecutive che ne testimoniano il ruolo di capolista con 19 punti del girone A di Promozione. Il bravo mister Gianni Canovo la sa lunga, visto che negli ultimi due anni ha portato la truppa del presidente Lucio Alfuso dalla Seconda categoria alla Promozione. Ma siamo certi che Peter non vorrà certo lasciare punti, nel pomeriggio, a Paiola e compagni, pronto a chiudere ogni varco alla squadra di casa. Il Sitland, dopo 8 turni di campionato ha portato a casa 12 punti, 7 punti in meno dei rossoblu, con tre vittorie altrettanti pareggi e due sconfitte. Mentre il Pescantina ha dalla sue 6 vittorie, un pareggio ed una sconfitta. “Mi aspetto un match non facile, per entrambe le squadre – afferma Peter Taccardi che con la famiglia vive sul lago di Garda -, nessuna delle due vorrà perdere come è logico che sia. Confido nello spessore della mia squadra che è pronta a dare tutto in campo, contenta di dimostrare la propria forza. Noi veniamo da tre risultati utili e giocheremo cercando di ottenere il quarto. Voglio ricordare che in trasferta abbiamo fornito le prestazioni migliori, quindi sono fiducioso”.

In settimana c’è stata grande affluenza di pubblico sul terreno di casa a Barbarano Vicentino dove è arrivata, per una partita amichevole, la squadra del Lanerossi Vicenza di mister Di Carlo. Le due squadre sono gemellate. “Sono molto contento di tornare in quel di Pescantina, una società dove ho militato da giocatore diversi anni fa (quel glorioso Pescantina dove ai tempi giocava in Interregionale, attuale serie D, e si giocava il salto di categoria con il Chievo ed altre gloriose squadre) e di cui riservo ottimi ricordi (alcuni dirigenti di allora li ritroverò con piacere domenica). Noi affronteremo questa partita in un buon stato di forma fisico e morale, la vittoria con la Virtus ci ha dato maggiore consapevolezza nei nostri mezzi, quindi andremo da loro per fare risultato pieno. Loro hanno grande entusiasmo, sono una squadra neopromossa ma hanno solide basi per fare bene in questa categoria. Inoltre hanno qualche giocatore di assoluto livello per la categoria, come Bonfigli. Necessiterà massima concentrazione ed intensità..una partita importante anche perché chi vincerà darà un forte segnale al campionato…e noi ora dobbiamo iniziare ad alzare l’asticella”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata