25.9 C
Verona
domenica, 26 Maggio 2024

Il punto sul girone “A” di Promozione: 14^ giornata

All'Oppeano la corona di "Regina d'inverno"! Vice capolista si conferma la Belfiorese!

Con una settimana di anticipo sulla conclusione del girone di andata, l’A.C. Oppeano del presidente e immobiliarista Luca Agnolin e del diesse Davide Merlin si laurea “regina d’inverno”. In località Le Fratte, i “bianco-rossi del Piganzo” di mister Andrea Corrent superano di misura per 1 a 0 il tenace e mai rassegnato Castelnuovo del Garda di mister Davide Zomer. Compagine, questa, che in graduatoria meriterebbe senz’altro qualcosa di più del centro-classifica – è a quota 16 – e che ieri ha fatto vedere spunti interessanti, rendendosi pericolosa in un paio di occasioni con il rientrato (da infortunio) “leone del Mahgreb”, al secolo Mohammed Rkaiba, classe 1989, e poi con l'”enfant prodige” Luca Quintarelli, classe 2004. Allo scadere della contesa, “Ibra” Afyf doveva letteralmente superarsi per volare a sventare un colpo di testa insidiosissimo di un avversario lacustre. Ma, ci sono da tenere in conto pure il palo e la traversa in precedenza piallati dai padroni di casa, al loro decimo risultato utile consecutivo. Oppeano, che si porta a 35 punti e che riesce ad aver ragione dei “nero-verdi castellani” grazie a una deviazione vincente, su traversone del classe 2004 Andrea Corso, al quale si fa trovare puntuale ancora una volta il bomber classe 1993 Giacomo Boseggia. Ma, la Belfiorese di mister Marco Burato non cede affatto: va a vincere – 1 a 2 – all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, proprio in casa di quell’AlbaredoRonco che giusto un anno fa aveva maturato il “divorzio” con il trainer-bancario di Belfiore d’Adige. Le rivincite, alla pari degli ex, non si esauriscono mai nel calcio, parodia della vita, e così al nuovo arrivato da Cerea El Alami Afyf (classe 1996) – in rete nei primi minuti – replicano l’ex polivirtussino Paolo Forgia, classe 1999, e il “soldatino moldavo” Gregory Plamadeala, classe 1995, autore di un’andata a dir poco convincente. Purtroppo per lui, ed anche per il compagno di scuderia Alessio Soave, l’ultima di andata – in programma domenica prossima a Ronco all’Adige- ospite il Bevilacqua – sarà non interpretata in campo, ma seguita in tribuna: rosso per entrambi!

La terza in classifica Audace calcio del mister e cuoco di alto bordo Matteo Biroli resta ferma alla boa n.24 per essere capitolata a Grezzana – 0 a 1 – per mano della Polisportiva Virtus B.V. di mister Andrea Annechini. A rendere ancora più amara la sconfitta per gli audacini è il gol maturato al 92° minuto e firmato dal difensore classe 1996 Alessandro Frinzi. Polisportiva, la quale si avvicina – il rapporto è ora di 24 a 23 a favore ancora per gli audacini – ai sanmichelati. Successo senza attenuanti, il 3 a 0 del Team Santa Lucia Golosine di mister Alessandro Ghirigato: la preda è l’A.C. Cologna Veneta del trainer lupatotino Matteo Girlanda. Nel pallottoliere, le biglie sono autografate dal difensore classe 1993 Matteo Arduini (foto grande), dall’ex Virtus gigifresciana, Fabio Alba, e dal giovane classe 2003 Vincenzo Caldeo. A Pastrengo, il Baldo Junior Team del mozzecanese “fantino” Nicola Santelli si reca a fare la voce grossa: 1 a 3. Per i “carabinieri con gli scarpini giallo-verdi”, guidati da “Fergusson” Paolo Brentegani – a metà circa della classifica, a 16 punti, ex aequo con il Castelnuovo – il gol segnato dal “panzer” Davide De Carli, nel finale della contesa, serve solo ad addolcire la pillola amara della 6^ sconfitta pastrenghese. Per i montebaldini, fanno la differenza Matteo Ceschi, Michele Porcelli e Simone Turrini. Baldo Junior Team, ora al 5° posto, a quota 20 punti e sullo stesso trespolo del PescantinaSettimo. L’arrivo – dal Cerea – della punta Andrea Miatton non basta ad evitare nell’impianto di via PontePitoccho, a Bevilacqua, la capitolazione della “Cremonese della Bassa” di mister Nicola Corestini. Il confronto era tra compagini sofferenti in classifica, ma, i bianco-rossi ospiti lupatotini – sferzati da “Hellas” Simone Marocchio – sono riusciti nell’impresa di azzannare – 1 a 3 – i padoni di casa. A pochi secondi dal fischio d’inizio, è Luca Nizzetto (1986) a mettere la sfera alle spalle di Lanza. Riporta la parità il “giaguaro senegalese” Fall Bara, mentre – sempre nell’ambito del primo tempo – è il 2005 Thomas Equisetto e poi il coetaneo Giovanni Bonfà a mettere in banca i frutti della vittoria a domicilio (lupatotini ora a 10 punti).

Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte di mister Luca Righetti prova a fuggire dopo il gol realizzato nella ripresa da bomber Nicola Vicentini, classe 1994. Ma, in campo c’è anche il PescantinaSettimo del pluridecorato coach Fabrizio Sona: ed anche il nuovo arrivato bomber Luca Bonfigli, il quale non perdona. 1 a 1 e tutti a casa infreddoliti e contenti a metà. E’ ancora un graffio sferrato da Abdelkarim Khalkhal a favorire, al “Pelaloca”, la vittoria dell’Atletico Città di Cerea di mister Enrico Fracasso, vittima il Merlara di trainer Roberto Bassi da Noventa Vicentina. Gara, la 14ma di andata, che registra il ritorno al “Piccolo Toro” di bomber Marvin “Hagler” Favalli, il quale aveva iniziato la stagione nell’Isola Rizza Roverchiara. E, i tre punti consentono ai bianco-granata del presidente Carlo Fadini di consumare l’operazione-sorpasso – il rapporto è ora di 14 a 12 punti – nei confronti degli stessi padovani.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
cielo sereno
25.9 ° C
26.2 °
21.5 °
38 %
1kmh
0 %
Dom
24 °
Lun
24 °
Mar
21 °
Mer
23 °
Gio
20 °

I nostri social