9.8 C
Verona
domenica, 17 Ottobre 2021

Primavera 3: Il Legnago di mister Montorio non si ferma più

Salgono a tre le vittorie consecutive dei biancazzurri, l’ultima davvero prestigiosa quanto perentoria ai danni del Sud Tiröl, squadra ben più attrezzata e da anni modello di riferimento tra i settori giovanili in Italia. La partita si è svolta sabato pomeriggio al “Tizian” di San Bonifacio, che per quest’anno è lo stadio di casa della seconda squadra del Legnago Salus, dove si sfidano gli altoatesini del Sud Tiröl in maglia completamente nera contro i bianco azzurri della bassa. La partita di andata si era conclusa sull’1 a 0 per i ragazzi di Bolzano che arrivano in casa del Legnago da secondi in classifica dietro solamente all’Albinoleffe che sta facendo un campionato quasi perfetto, mister Leotta, tecnico e responsabile dell’area agonistica del Sud Tiröl, schiera una squadra rodata con un 4-4-2 accademico, risponde dall’altra parte mister Alessandro Montorio con l’ormai collaudato 4-3-1-2 in linea tattica con la prima squadra allenata ora da Mister Giovanni Colella che è alle prese con il primo spareggio play out contro il Ravenna valido per la permanenza in Lega Pro.

Partenza molto tattica e prudente, nella fase di studio al 5° è Marco Gugole dalla sinistra a proporre un timido diagonale che finisce di molto fuori dallo specchio , risponde al 7° Vinciguerra che dai 30 metri spara alto a lato senza impensierire i locali. Al nono è ancora Gugole dopo un recupero palla che si incunea verso il centro del campo e spara di nuovo alto e fuori dallo specchio, sembra che il forte attaccante da Colognola ai Colli stia prendendo le misure. La partita è molta tattica e si gioca prettamente a metà campo con le due squadre ben organizzate nella fase di non possesso che concedono poco o nulla. Si arriva infatti da lì fino al minuto 27 per vedere la migliore occasione del primo tempo, sempre Marco Gugole vince un duello aereo al limite dell’area su un alleggerimento della manovra e batte subito forte e di prima intenzione nello specchio impegnando il portiere altoatesino Pircher (classe 2003) in una parata in due tempi non facile. Il primo tempo scorre via rapidamente con buon ritmo e buone fasi di palleggio da entrambe le parti, si va così nello spogliatoio sullo 0 a 0.

Nello spogliatoio mister Montorio aggiusta qualcosa e nella ripresa i suoi sembrano più motivati e pimpanti e così alzano il ritmo della gara e la strategia sembra avere effetto. All’ 8° Gugole dagli sviluppi di una punizione laterale spara forte verso lo specchio ma il tiro viene deviato e sul successivo angolo Moracchiato (difensore legnaghese classe 2003 da Albignasego di Padova) di testa mette fuori a pochi centimetri dal palo. Al 15° iniziano i primi cambi per il Legnago per tenere alto il ritmo e la freschezza atletica e l’idea da buon frutto perché al 17° capitan Barotto (uno dei migliori della gara) ruba palla a metà campo e la passa ad Albertini che imbuca bene Gugole che si invola e segna con un tiro laterale preciso a fil di palo per l’1 a 0 dei padroni di casa. Il Sud Tiröl accusa il colpo ed al 22° consente a Ferraro di incunearsi in area e servire bene per il neo entrato Melaca che batte un rigore in movimento purtroppo addosso al portiere che blocca a terra non senza qualche difficoltà.

Continua il forcing del Legnago che crede nel colpaccio ed al minuto 75 angolo di Barotto e colpo ti testa ancora di Melaca che il portiere Pircher blocca nuovamente. Mister Leotta del Sud Tiröl incita i suoi e cambia qualcosa per cercare il pareggio e al 37° serve una grande parata di Calabretta, su gran tiro da 30 metri del neo entrato Margoni, per impedire che questo accada. Il Legnago sta bene in campo ed i bolzanini spingono forte alla ricerca del pari con la retroguardia della bassa che gestisce bene per poi ripartire nei pochi spazi concessi. Al minuto 85 mister Montorio azzecca il cambio, è infatti il neo entrato David Cionca (classe 2003 da Nogara) a siglare il 2 a 0 legnaghese mettendo la partita “in ghiaccio”; ennesimo angolo dalla destra calciato bene da Albertini e concluso dal solito Gugole che calciando di prima Intenzione nello specchio trova la deviazione ospite sulla quale Cionca si avventa per primo e ribadisce a rete. Il Sud Tiröl non ci sta e prova a far valere i gradi tentando il tutto per tutto alla ricerca del goal che accorcerebbe le distanze ma senza produrre azioni degne di nota, anzi è il Legnago a rendersi di nuovo pericoloso con una bella azione sulla sinistra di Saviato che dribbla il diretto avversario e di mancino serve il classico “cioccolatino” in area a Previs Melaca il quale si coordina bene e conclude forte di testa ma sfortunatamente di poco sopra la traversa.

La partita finisce così meritatamente sul 2 a 0 per i legnaghesi con il quinto risultato utile consecutivo e con la terza vittoria di fila per i ragazzi di mister Montorio che nella classifica del girone di ritorno sarebbero primi a punteggio pieno segno della notevole crescita e dell’evidente lavoro svolto dallo staff legnaghese. A fine gara il tecnico veronese ha detto: “Sono davvero felice per questa vittoria, l’avevamo preparata bene con molto rispetto ma senza alcuna paura, come è giusto che sia. Sono davvero orgoglioso di questo gruppo perché all’inizio eravamo partiti come cenerentola e senza nessun favore dei pronostici, pareva che in un girone così forte potessimo fare solamente 4 o 5 punti ma questo è stato per me fonte di stimolo e alla fine i ragazzi mi hanno seguito e sono cresciuti, segno che alla fine il lavoro paga sempre”.

“Ora – aggiunge il mister biancazzurro – siamo con un 5° posto garantito ad insidiare la quarta posizione che vorrebbe dire Primavera 3 anche il prossimo anno. Sono contentissimo, era impensabile per noi questo andamento, alla nostra prima esperienza tra i professionisti e con avversari di questo calibro. Adesso mercoledì andiamo a Trieste per il recupero e proveremo a fare bottino pieno, non sarà facile gestire tre gare così toste in una sola settimana ma il Covid ci costa anche questo e noi lo accettiamo. Avanti tutta e bravi anche i miei colleghi Luciano Mozzo, preparatore dei portieri di grande esperienza e di grande umanità e Davide Degrandis preparatore atletico giovane ma con grande professionalità e competenza che sta facendo un grandissimo lavoro, sono certo che farà parlare di sè tra i professionisti… “

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
9.8 ° C
13.6 °
7.2 °
87 %
1.5kmh
0 %
Dom
19 °
Lun
19 °
Mar
18 °
Mer
19 °
Gio
15 °