8.3 C
Verona
domenica, 3 Marzo 2024

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 31^ giornata

Avvincente testa a testa fra Ambrosiana e Clivense, sempre a pari punti. Le due veronesi ringraziano il Vigasio che vince in casa dell'Academy Plateola, ora a -7. Pareggi per le 4 veronesi in coda, il più prezioso quello del PescantinaSettimo rimontato a Garda.

Ambrosiana e Clivense continuano a correre e alla velocità di 3 nodi per entrambe: i “diavoli della Valplicella” di mister Paolo Corghi mettono le ali grazie a quella straordinaria quanto prolifica punta che risponde al nome di Stefano e al cognome di Miccichè, classe 1991, ieri infallibile “cecchino” dagli 11 metri – per ben due volte – sul sintetico di Montorio. Già, una partita che per i rosso-neri ospiti del presidente Gianluigi Pietropoli si era messa subito davvero male in quanto il Montorio di mister “Pep Guardiola” Michele Cherobin si era portato in duplice vantaggio grazie al classe 1990 Filippo Tanaglia e allo splendido bomber Michele Vesentini, classe 1991. La reazione dell'”Ambro” si materializzava nella fantastica tripletta griffata proprio da questo generoso attaccante, il quale ama giocare con i calzettoni giù – alla cacaiola – e alla maniera di Omar Sivori, l’asso argentino di Juventus e Napoli – o di Gigi Meroni, l’indimenticata “farfalla granata”. La gara si chiude con il 3 a 2 a favore dei rossoneri. 3 a 0 secco, invece, a San Martino Buon Albergo per la co-capolista, a 63 punti, Clivense S.M. di mister Riccardo Allegretti: i ragazzi del presidente Sergio Pellissier hanno però disputato 31 gare rispetto alla 32 dell’Ambrosiana. Ieri, contro l’F.C. Valgatara di mister Andrea Matteoni, non c’è stata storia. Alla doppietta di Andrea Antenucci, si è aggiunto l’urlo dell’ex Este e Legnago, il classe 1987 Damien Florian.

Alle spalle delle due fuggitive veronesi, si è formato un terzetto tutto vicentino a quota 56 punti: quello formato dal Bassano di mister Ezio Glerean, dall’Union La Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio e dall’Academy Plateola del coach Gianluca Zattarìn che deve recuperare ancora la gara contro la Clivense. Ieri, domenica di riposo per i “giallo-rossi del Ponte” bassanesi, mentre il La Rocca Altavilla è scivolato – 2 a 1 – al “Santagiuliana” di Cornedo vicentino, in casa della Virtus, passato subito in doppio vantaggio grazie all’uno-due di Umberto Lovato (1995) e di Stefen Miloradovic (1996), nel finale accorcia le distanze Andrea Tonani. Picche anche per l’Academy Plateola, battuto – 0 a 1 – in casa sua da un rigore trasformato dal capitan del Vigasio di mister Pippo Damini, il dottore in Economia Niccolò Zanetti, classe 1986, all’inizio del secondo tempo. E, i “Guerrieri del Tartaro”, raggiungendo quota 50, si appostano alle spalle dell’Union Eurocalcio Cassola di mister Marco Fabbian, ieri in grado di piegare il braccio della resistenza dello Schio di mister Stefano Pozza per 3 reti a 2. Per i giallo-rossi scledensi, l’hanno cacciata dentro bomber Hakim Calgaro e il 1997 Gabriele Andreetto, invece, per l’EuroCalcio Cassola hanno esultato Jurgen Murataj, Alberto Tronco e Federico Fagan.

Il Camisano di mister Massimiliano Sabbadìn e MestrinoRubano di mister Antonio Paganin hanno vissuto ieri del botta e risposta – 1 a 1 il risultato finale – tra l’infallibile rigorista dei locali Rej Volpato (1986) e sull’altrettanto abile “cecchino degli 11 metri” padovano, Nicolò Villatora, classe 1995. Il Pozzonovo di mister Davide Tentoni non è più ultimo dopo il successo interno ottenuto ieri pomeriggio per 1 a 0 a spese dell’altra compagine padovana, l’Albignasego del trainer Vito Antonelli, e così ora condivide la maglia nera del girone “A” di Eccellenza con l’A.C. Garda del presidente Vittorino Zampini a 25 freccette. Mattatore è stato, ai primi battiti della ripresa, Andrea Di Bari, classe 1995.

L’A.C. Garda, all'”Adriano Cometti”, deve aspettare fino al 95° minuto per non uscire sconfitto davanti al proprio pubblico e al cospetto del PescantinaSettimo di mister Giovanni Orfei. E’ il da poco entrato in campo classe 2003 Daniel Chiappini – al posto di Marini – a negare ai pescantinesi la gioia dei 3 punti, che avrebbero permesso al team, guidato dal più alto scranno da Lucio Alfuso, di superare l’F.C. Valgatara, di portarsi cioè a 35 punti, lasciandosi alle spalle “El Barça della Valpolicella” a 33. Di Ignazio Schults su rigore il gol dei rossoblù ospiti. A Castelnuovo, il derby veronese, quello combattuto tra i nero-verdi del trainer lupatotino Gianni Canovo e la Belfiorese di mister Roberto Piuzzi, si conclude in una nulla di fatto, ovvero sullo 0 a 0. La classifica conferma al quart’ultimo posto i “castellani”, in buona compagnia a 33 punti con F.C. Valgatara e PescantinaSettimo. Ha riposato il Bassano, domenica prossima la pausa l’osserverà l’Union La Rocca Altavilla.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
8.3 ° C
10 °
7.6 °
93 %
1.5kmh
40 %
Dom
13 °
Lun
13 °
Mar
15 °
Mer
13 °
Gio
12 °

I nostri social