11.2 C
Verona
venerdì, 1 Marzo 2024

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 32^ giornata

Clivense e Ambrosiana continuano a sgomitare, Bassano 3° solitario a spese del Castelnuovo, PescantinaSettimo e Valgatara sorridono tenendosi a braccetto, al Vigasio il derby contro il Montorio.

Non fatica la Clivense di trainer Riccardo Allegretti a imporre la propria legge – 0 a 3 – in casa della terz’ultima in classifica, la Belfiorese di mister Roberto Piuzzi. Già, al termine del primo round il team di Sergio Pellissier aveva messo al sicuro l’impresa grazie all’uno-due firmato da Damien Florian, classe 1987, ex Este, e al primo dei due gol, quello trasformato dalla lunetta, da bomber Andrea Antenucci. Clivense a quota 66 punti, ma con a fianco sempre l’Ambrosiana di mister Paolo Coghi, ieri “killer” – 2 a 0 – al “Bombana”, vittima la vicentina Camisano del coach Massimiliano Sabbadìn. A firmare il 20° successo dei “diavoli della Valpolicella”, l’ex Chievo Maycol Andriani, classe 1987, e il Duemila, l’ex Cjarlins Muzane, Alessio Forestan. Peccato per il rosso comminato al rosso-nero Matteo Giordano, classe 1999, il quale sarà costretto a saltare proprio, neanche farlo apposta, il big-match, in programma il prossimo 12 aprile al “Bombana”, quello contro la pari classificata Clivense. Il Bassano di mister Ezio Glerean blinda il suo 3° posto assoluto superando a fatica – 1 a 0 – al “Mercante” il Castelnuovo del trainer lupatotino Gianni Canovo, sullo stesso meridiano, il 33mo, in cui si trova il PescantinaSettimo di mister Gianni “Circo” Orfei. Per i “giallo-rossi del Ponte”, decide Francesco Peotta, ex vincitore con il Caldiero della Coppa Italia Regionale di Eccellenza.

All'”Umberto Capone”, i “Guerrieri del Tartaro” vigasiani sguinzagliati da mister Pippo Damini hanno ragione – 1 a 0 – del buon Montorio di mister “Pep Guardiola” Michele Cherobin, match-winner Niccolò Zanetti, l’intramontabile “panzer d’area”, classe 1986. Il Vigasio del presidente Cristian Zaffani tocca quota 53 ed occupa il 7° posto, mentre il Montorio – decimo in classifica – gli rimane a una distanza di 8 punti. La domenica delle Palme sorride all’F.C. Valgatara di mister Andrea Matteoni: Pietro Filippini, nel primo round, e il classe 2002 Edoardo Caia affondano il veliero dell’A.C. Garda pilotato dal tenente di vascello, il presidente Vittorino Zampini. “Barça della Valpolicella” al sest’ultimo posto con 36 freccette, 5 in meno della coppia Camisano-Albignasego. Questi ultimi padovani, guidati da mister Vito Antonelli, nel loro stadio “Montagna”, riescono a portarsi in vantaggio con il 2001 Loris Thiam, ma, nella ripresa vengono raggiunti dal n.5 dell’Academy Plateola di mister Boscato, ossia dal 1994 GianMarco Mioni. E’ nel più antipatico degli episodi, ovvero la trasformazione di un calcio di rigore, che il PescantinaSettimo di mister Giovanni “Circo” Orfei è costretto alla capitolazione davanti al suo pubblico: passa, 0 a 1, l’UnionEuroCassola di mister Marco Fabbian, il preciso cecchino dagli 11 metri è Federico Fagàn, “bocia del ’99”.

Mercoledì 12 aprile, alla ripresa, dopo la pausa pasquale, il PescantinaSettimo sarà ancora di scena in casa sua affrontando l’F.C. Valgatara; gli azulgranata valpolicellesi sovrastano i pescantinesi di 3 punti, per un rapporto che vede il Valgatara a 36, a fronte dei 33 punti fino ad ora totalizzati dal gruppo del presidente Lucio Alfuso. All’8° posto, a 47 punti, lo Schio del coach Stefano Pozza, il quale al “De Rigo” supera di misura – 1 a 0 – il Pozzonovo di mister Davide Tentoni. E, il tiro da 3 punti lo scocca il forte “puntero” Hakim Calgaro, classe 1990. Al 9° posto, con 45 punti, troviamo il MestrinoRubano di mister Antonio Paganin: ieri, nel Padovano, 2 a 0 dei patavini a firma dell’appena entrato Salata (al posto del 1997 Mattia Topao) e dell’ottima punta datata 1999 Taiwo Hamid Olonisakin.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
pioggia moderata
11.2 ° C
12.5 °
10.1 °
94 %
2.3kmh
100 %
Ven
12 °
Sab
11 °
Dom
12 °
Lun
11 °
Mar
14 °

I nostri social