1° turno Trofeo Veneto di Promozione: il punto sulla 2^ giornata

Rispunta l’Albaronco, quaterna polivirtussina, ancora Isola…felice. Aurora Cavalponica, “Mozze” e Montorio conquistano i 3 punti

1247

Sorprendentemente a 6 punti in due gare, troviamo nel girone 1 le “libellule” biancazzurre del Povegliano di mister Lucio Beltrame: ieri, un piattone di Marco Secchi ha fatto…secca la retroguardia della matricola PescantinaSettimo del trainer lupatotino Gianni Canovo. Freccia azionata in trasferta anche dal Mozzecane di mister Giovanni Orfei: è accaduto, ieri, a Castelnuovo del Garda, dove i “rosso e blu del bocciodromo” si sono imposti per 1 a 2 nel basso Garda. Inizia di gran carriera la pattuglia nero-verde di casa di mister Andrea Danese con la rete di Ceschi, ma, poi, prima Turrini, e poi Giacomo Boseggia, ex San Martino-Speme, fanno saltare i piani dei “castellani” padroni di casa del bottino pieno.

Nel girone 2 la Virtus e il Montorio si portano in vetta a braccetto a 4 punti. Quaterna poli-virtussina, 1 a 4, in riva al Piganzo, all’altezza di Oppeano: per i rosso e blu borgo-veneziani di mister Alberto Baù, doppia di Mario “Immobile” Di Cristo, preceduta dall’ex Hellas Verona, “trottolino” Paolo Forgia (1999), studente di Statistica a Padova, e seguita dall’acuto emesso dal 1996 Ignacio Schultz, ex CastelnuovoSandrà ed ex Pol. Quaderni. Per gli oppeanesi di mister Stefano Ghirardello, in gol il solo Vesentini. Nel paese delle risorgive, il neo-promosso Montorio di mister Stefano Paese ha ragione, 1 a 0, del neo-retrocesso San Giovanni Lupatoto del mister-bancario Marco Burato. Match winner dei castellani è l’ex Zevio Mattia Fracasso, a pochi spiccioli dal suono della sirena.

Gioia dei due brindisi di Coppa anche per la sorprendente matricola Isola 1966 di mister Andrea Corrent che sale in vetta da sola nel girone 3. Gli isolarizzani vanno a dettare legge, 1 a 2, anche al “Remo Soave” di Nogara, dove ha conosciuto il suo esordio lo stopper Emanuele Bazzani, classe 1995, da Castelbaldo Padovano: vantaggio di Andrea Cerchier, altro stopper, ma del 1994, pari momentaneo del nuovo acquisto nogarese Andrea Isolani (ex Casaleone), quindi, sorpasso definitivo biancazzurro a firma di Matteo Badia, 30 dicembre 1999. All’”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, l’Albaronco del nuovo timoniere Antimo Iunco torna ad essere la corrazzata che è, rifilando 3 pappine a zero all’Atletico Città di Cerea del raldonate trainer Simone Marocchio. Era il derby dell’ex Joseph El Qorichi, uscito proprio dal vivaio del Cerea di Doriano Fazion, ma lui non risulta nel tabellino dei marcatori, bensì “Pinturicchio” Luca Avesani (su rigore), Saorin e l’ultimo arrivato, il bomber albanese Nicolae Matei.

Nella vicentina Albettone, successo e punteggio pieno nel girone 4, anche per l’Aurora Cavalponica di mister Nicola Lonzar: 1 a 3, con bersagli polverizzati da parte di Luca Fortunato, Anderson Piva Milanez (ex Abano Terme) e del vicentino Valerio Dal Lago (’87 ex Belfiorese). Per i padroni di casa bianco-neri del Sitland Rivereel guidati dalla panca dal veronese Peter Taccardi, c’è l’inframezzo gioioso del centrocampista 1998 Carlo Pegoraro. A Badia Polesine, 2 a 2 tra i biancazzurri polesani di trainer Bonfante e l’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore di Paola: D. Fogagnolo e il padovano ing. Junior Diego Manfrin (su rigore l’ex CastelbaldoMasi e AQS Borgo Veneto) per gli abbadiensi del diesse di Villabartolomea Michele Battaglia; l’ex Este, nonché classe 1998 Francesco Pellizzari e bomber Fabio Sinigaglia (1986), invece, per i “giallo e blu del mandorlato”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Vedi risultati e classifiche

© Riproduzione riservata