-0.5 C
Verona
giovedì, 8 Dicembre 2022

VIGO – VENERA CALCIO = 2-3

Il Vigo del nuovo mister Bongiovanni gioca la migliore partita della stagione ma è costretto a soccombere, a mio giudizio immeritatamente, alla cinica corazzata Venera. Il Venera si mostra subito pericoloso sulle azioni da palla inattiva. Bersani impegna Caldonazzo in corner e Vicentini spara a lato di poco su azione partita da una rimessa laterale. Anche Pasquali scalda i guanti a Caldonazzo e il Venera coglie il palo direttamente da corner da destra. Il Vigo prova a reagire e Dervishi si procura una punizione sulla mattonella preferita. Il suo sinistro non perdona ed il Vigo passa in vantaggio: 1 a 0. Grande azione ancora del Vigo con Ambrosi che lancia Barini che imbecca Ferrigato per una gran girata al volo, ma Beraldo si supera nel respingere. Ancora Dervishi sulla destra mette al centro per Cesare che arriva con un soffio di ritardo. Secondo palo degli ospiti con Guerra sempre su azione da corner e il tempo si chiude con un sinistro di Dervishi ben contenuto dal portiere ospite. Ripresa che inizia male per i nostri che si fanno sorprendere su una ripartenza avversaria e Vicentini Manuel scattato sul filo del fuorigioco, non perdona e la partita torna in parità: 1 a 1. Seguono poi 3 limpide occasioni per il Vigo per ripassare in vantaggio. Gran lancio di Ambrosi per Dervishi che, ad un metro dalla porta, sbuccia la palla e manca l’impatto vincente. Poi due occasioni per Ferrigato e Dervishi che si presentano soli davanti a Beraldo che si oppone in uscita! Anche Caldonazzo si esalta e respinge un tentativo degli attaccanti ospiti e poi arriva il gol di Corso che in posizione molto dubbia trova un bel destro a giro, rovinato da un gesto vergognoso nei confronti della nostra panchina. Viene espulso mister Bongiovanni per un invito al direttore di gara a prestare maggior attenzione a fatti simili. Ambrosi spedisce di poco alta una punizione da sinistra e arriva subito la seconda grossa ingenuità dei nostri, che commettono fallo sulla ¾ e non contrastano gli avversari che battono velocemente la punizione mandando Pasquali al gol dell’ 1 a 3. Caldonazzo respinge in uscita su Cavaler e Moudik accorcia le distanze sul finire, su azione in mischia da corner: 2 a 3. Non c’è più tempo e il fischio finale del direttore decreta una amara sconfitta per il Vigo. I progressi nel gioco, la maggior compattezza della squadra, il cercare il gioco piuttosto dei lanci lunghi, sono il segno di un miglioramento tangibile. Rimangono le fatali ingenuità, che avversari cinici ed esperti non perdonano … Ingenuità che sicuramente non ripeteremo, vero ragazzi?
Forza Vigo!
(Bruno T. dirigente Gsp Vigo)

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nebbia
-0.5 ° C
6.9 °
-0.8 °
93 %
2.1kmh
100 %
Gio
8 °
Ven
6 °
Sab
9 °
Dom
8 °
Lun
3 °

I nostri social