1° turno Trofeo Veneto di 2^ categoria: il punto sulla 3^ giornata

Olimpia Ponte Crencano, Atletico Vigasio, Albaredo e Brendola, ecco le "Belle di Notte"!

1132

Sono solo queste (Olimpia Ponte Crencano, Atletico Vigasio, Albaredo e Brendola) le 4 compagini ad aver passato il 1° turno del trofeo Veneto di 2^ categoria chiudendo a punteggio pieno: 3 vittorie su 3, per i 9 algebrici, pitagorici punti.

Nel girone 1, arrivano a pari merito a quota 5 punti Lazise e Cavaion (ieri 1 a 1 nello scontro diretto), ma passano gli azulgranata lacisiensi i mister Gabriele Gelmetti per aver segnato più gol dei biancazzurri di mister Alberto Cipriani. A Costermano, all'”Adolfo Consolini”, la spunta il Calmasino di mister Luca Bozzini per 2 a 3.

Nel girone 2, il Peschiera, già partito a gonfie vele in campionato, si consacra anche in Coppa con il primato a 7 punti. Gli arilicensi di mister, l’arilicense Luca Righetti, spremono, 3 a 0, i “cedrini” del Colà, i quali chiudono con un solo punto. A 4 punti ed al 2° posto, la corrazzata Pastrengo di mister Paolone Brentegani, ieri semi-stoppata sul 2 a 2 in casa del Bussolengo di mister Roberto Pienazza. Rosso-verdi, che arrivano così a quota 3 punti.

Nel girone 3, il quoziente reti non basta alla Dorial di mister Manuel Caliari, arrivata a pari merito a 6 punti con il SommaCustoza, che viene eliminato per aver perso ieri lo scontro diretto in casa. Dietro, a pari merito anche loro, la sorpresa Pizzoletta e il Gabetti Valeggio ieri travolgente sugli ospiti. Valeggiani di mister Luca Carletti, largamente vittoriosi in riva al Mincio per 4 a 1 contro “El Pizzo” dell’omologo Tiziano Ferro. I sommacustozani di mister Antonio Sperani, invece, superano i “doriani villafranchesi” per 3 a 1 ed accedono meritatamente al 2° turno di coppa.

Nel girone 4, avanza, per via del primato a 7 punti, la Pol. La Vetta di mister Manuel Pignatelli, a fronte anche del 6 a 5 rifilato ieri al sorprendente Gargagnago d’annata. La Pieve San Floriano si piazza al 2° posto a 6 punti, frutto anche del successo esterno per 4 a 5 rimediato in casa del BureCorrubbio, a 4 punti, con alle spalle l’infreddolito, il ghiacciato Gargagnago a quota zero.

Nel girone 5, la spunta il Parona (6 punti) di mister Marzio Menegotti, fino ad ora deludente nell’avvio di campionato. “Bianco-verdi all’Adige” dell’ingegnere e presidente Enrico Giardini tracimanti al “Bertani” per 5 a 0 (grazie alla doppia del 2000 Lorenzo De Rossi, e ai sigilli di Sani, Cordioli e Simeone) a spese del Sant’Anna d’Alfaedo, ultimo a 2 punti, sovrastato dalla coppia a 4 freccette, Juventina Valpantena-F.C. Valdadige. Con vittoria, tra queste due pari classificate, di 1 a 0 dei bianco-neri poianesi di mister Massimo Burato al “Lorenzo Bellamoli”, a spese appunto dei valdadigini.

Nel girone 6 chiude a punteggio pieno l’Olimpia Ponte Crencano di mister Giordano Rossi, ieri al “Tino Guidotti” vincitrice per 1 a 0 sui “cugini” dell’Avesa HSM di mister Flavio Marai, dai quali domenica scorsa avevano subito la sconfitta di 2 a 1. E, colligiani del diesse Walter Bucci, che arrivano secondi a 6 punti, lasciando a 3 l’U.S. Cadore e il Real San Massimo di mister Roberto Sorio, “fanalino di coda” a zero, sconfitto anche ieri per 3 a 0 a Ponte Crencano dai nero-verdi di mister Adamo Urbano.

Nel girone 7 trionfa la Polisportiva Intrepida che chiude appaiata alla Pol. Borgo Trento al primo posto a 6 punti, ma lo scontro diretto vinto 4 a 0 premia i rosso-neri di Madonna di Campagna di mister Massimiliano Signoretto. Ieri, larghi vincitori (4 a 0) sul Vr International, che chiude alle loro spalle a quota 3 alla pari del Saval Maddalena, sconfitto in via Marin Faliero per 0 a 1 dai borgo-trentini.

Nel girone 8 brilla a 6 punti la Nuova Cometa di mister Ivan Benin, la quale deve oggi giocare a Cà degli Oppi (locali di mister Nicola Bertozzo a 3 punti), mentre ieri A.C. Raldon e Boys Buttapedra hanno pareggiato 1 a 1, portando i buttapietresi a quota 4 punti. Tutto, quindi, ancora da definire, nella gara di stasera!

Nel girone 9 passa, a pieno titolo e a pieni giri, e cioé a 9 punti, l’Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani, ieri vittorioso nella sua Trevenzuolo per 2 a 1 contro il Sustinenza di mister Andrea Turozzi, rimasti al palo dei soli 3 punti. E scavalcati, i “celeste della Bassa” a quota 6 dal Gips Salizzole di mister Andrea Bertelli, che ieri ha sconfitto i Boys Gazzo per 3 a 2.

Nel girone 10 guadagna il passaggio al turno successivo, con i suoi 7 punti, l’Alpo Club ’98 del coach Stefano Ferro, stanotte trionfatore per 1 a 4 al “Monterotondo”, campo amico del BorgoPrimomaggio di mister Tiziano Salvagno, il quale chiude la corsa a 4 punti, stessa classifica dell’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari, “pirata” per 0 a 1 in casa dell’Alpo Lepanto, “fanalino di coda” a 1 punto.

Nel girone 11, si rifà delle due picche di campionato la Scaligera Lavagno, da ieri sera non più nelle mani del prof. Dionisio Zamperini, portandosi in vetta e a 7 punti, col colpaccio di stanotte consumato, perpetrato, 0 a 2 ad Arcole, in casa dell’A.C. Sambonifacese dell’omologo della panca, Freddy Serato. Sambo, terminale il più basso a quota 1, sovrastata a 4 dalla coppia Colognola ai Colli-Borgo Scaligero Soave, ieri sera in programma a Colognola ai Colli (al “Fano”), e con le “frecce rosse” spuntate dal 3 a 1 dei boys nerazzurri del presidente Tiziano Tregnaghi.

Nel girone 12, coppia di testa a pari 6 punti e pari differenza reti, ma lo scontro diretto premia il Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari, ieri vittorioso per 0 a 1 a La Prova di San Bonifacio proprio contro i rossoneri della Provese di mister Michele Mafficini. Terza classificata la compagine del Real Monteforte, con 4 punti, uno dei quali guadagnato stanotte nel 2 a 2 al “San Giovanni Bosco” di Bonaldo di Zimella, in casa del Bo.Ca. Junior, che chiude a 1 solo punto la mini graduatoria.

Nel girone 13, trionfa, anche qui oltre che in campionato nel suo girone “D”, l’Albaredo di mister Manuel Cuccu, a punteggio pieno, compresa la vittoria un pochino risicata di stanotte, 1 a 0, ottenuta in riva ai suoi splendidi argini dell’Adige e dei barconi tirati in risacca, contro lo sparring partner GSP Vigo 1944 di mister Stefano Sacchetto, penultimo a 3 punti, con alle spalle il solo Bonavigo di mister Gianluca Corso a quota 0 perchè ieri sconfitto pesantemente, 0 a 5, all'”Orvile Venturato”, dal lanciatissimo Bevilacqua di mister Antonio Marini, giunto al 2° posto a quota 6 punti.

Infine, nel girone 20, la spunta il Brendola vicentino a punteggio pieno pure lui, in virtù anche del 2 a 4 colto al “Valentino Frigotto” di Locara (locaresi biancazzurri a quota 6). Il Lonigo sale a 3 punti grazie al fragoroso (6 a 0) successo al “Mancassola” di ieri sera conseguito ai danni del Grancona, rimasto cristallizato a quota zero.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata