1° turno Trofeo Veneto di 1^ categoria: il punto sulla 3^ giornata

Semaforo verde per Malcesine, Pgs Concordia, Lugagnano, Alba Borgo Roma, Cadidavid, Casaleone, Tregnago. Nel girone 8 non giocata Valdalpone-Sovizzo, gara decisiva per il passaggio del turno

1077

Nel girone 1, avanti dritta, caro, Malcesine! I “pirati bianco-granata dell’alto Garda” di “capitan Uncino” Marco Martini conquistano la vetta del girone 1 di Coppa Venero di 1^ categoria a 7 punti. Parliamo, eh, di una matricola, quindi, è festa doppia, quella del passaggio al turno successivo perché risana subito la ferita della prima sconfitta del nuovo campionato di 1^ categoria, dopo 50 anni di limbo. E, i malcesinesi del trattore Simeone Casella vincono lontano dall’Aril, il fiume più piccolo (176 m.) al mondo, e che sorge e zampilla nella frazione di Cassone: 1 a 2 a Fumane, in casa del Valpolicella di mister Andrea Crema, pure lui rialzatosi tre giorni fa in piedi dalla polvere di una sconfitta grazie alla vittoria. Per gli alto-gardesani, in rimonta esultano l’albanese, ex gardesano, il 1997 Evio Xhaferllari e poi il 1990 Nicola Zanotti. Aveva illuso i biancazzurri valpolicellesi il 1999 Pietro Murari. Malcesine a 7 punti, Pedemonte a 5, Valpolicella a 4 e la Montebaldina a zero punti. Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato rifila 4 “peri” a 2 alla Montebaldina di mister Luca Mancini (il solito “leone del Mahgreb”, al secolo Mohammed Rkaiba, classe 1989, preceduto da Matteo Bianchini per i caprinesi), e lo fa superando la linea bianca con Allegrini (già in gol domenica scorsa!), col difensore 1997 Giovanni Cottini, con Carlassara e col centrocampista classe ’96 Pietro Murari.

Nel girone 2, anche per il Pgs Concordia B.M. di mister Ivo Castellani primato a 7 punti e passaggio al 2° turno di Coppa Veneto di Prima categoria; il Real Grezzana Lugo insegue a 5, il San Peretto a 4, l’Arbizzano a zero. Al “Manuel Fiorito” di borgo Milano, 2 a 1 dei bianco-viola di “Cina” Marco Giavoni ai danni dell’Arbizzano di mister Ruggero Napoleone: in pratica, in fatto di reti, fanno tutto i borgo-milanesi, dall’autorete del difensore 1998 Davide Alberti, alla doppietta più ortodossa, più regolare del navigato e capitano (1986) Michele Martini. Le “giubbe rosso-nere” sanperettiane di mister Franco Tommasi impattano, 1 a 1, in casa loro, contro i “lupi nero-verdi” lughesi di mister Luca Tosi (al pari definitivo grazie all’ululato emesso da Benedetti), passando per primi in vantaggio con Rossi.

Nel girone 3, L’Unione Lugagnano di mister Nicola Santelli chiude a punteggio pieno: 3 vittorie su 3! E, ieri, al “Guglielmi”, 3 a 0 all’Olimpica Dossobuono di “Trap” Matteo Meneghetti, mica a una qualsiasi, eh! Arcieri giallo e blu, Olivieri, Nicola Milani e Nicola Vantini. All'”Alberto Tosoni” di Caselle, la Polisportiva giallo e blu di mister Beppe “Mazzini” Bozzini è costretta con il “corrazziere helladino” Francesco Meneghini a rincorrere sul roboante 4 a 4 la Pol. Quaderni di mister Nicola Chieppe. Doppia del casellino Michele Adami, poi, Brentegani, quindi, il già ricordato “fedelissimo” di mister “Mou” Mario Colantoni, Meneghetti, appunto. Per i “nero-verdi della Postumia”, invece, doppia di “Durbans” Simone Maffesanti (1994), l’ingegner Daniele Scattolini (1986, ex Marmirolo mantovano) e Karim Twill. Luga a 9, Quaderni a 4, Caselle a 2, Olimpica Dossobuono a 1 punto.

Nel girone 4, la spunta, per il passaggio al turno successivo una pungente Alba Borgo Roma di mister Devis Padovani: 5 i punti dei giallo-rossi, alla pari a 4 punti sia Audace calcio che A.C. San Zeno Vr, chiude a 2 punti l’U.S. Croz Zai. Al “Tiberghien”, 2 a 1 per i padroni di casa rossoneri audacini a spese dei crozzini di mister “Gattopardo” Doriano Pigatto (in vantaggio grazie a …vola…Palomba). L’ex tregnaghese Herber ed Al…Capone Pia, (per anni virtussino) innestano la quinta marcia della rimonta sanmichelata dei ragazzi di mister Matteo Biroli. All'”Arrigo Ligabò”, l’A.C. San Zeno del biblico trainer Mosè Strazieri soccombe piuttosto pesantemente, 1 a 4, alla più convinta Alba Borgo Roma: doppia di Gianmarco Ravelli, anche su rigore, poi, Antonio Corbo, indi, il neo entrato (al posto di Manuel Leonardi) Salvatore Bartlomeo. Solo Adrian Ionita per i granata della “busa”.

Il girone 5 vede l’egemonia a 7 punti dell’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona; a 5 segue la Scaligera, a 4 il Casteldazzano, chiude a zero punti l’A.C. Pozzo del trainer lupatotino Massimiliano Canovo. Al “Nicola Pasetto”, l’A.C. Pozzo del presidente e geometra Roberto Praga soccombe, 2 a 4, al Casteldazzano di mister Francesco Marafioti. I “castellani”, esultano per la doppietta di Nikola Filipovic, il gol all’incontrario di Biondaro e il gol in apertura di tabellino a firma di Diniz. Per i rosso-blu pozzani, invece, il 1993 Marco Polato e Giovanni La Corte, costui rientrato dall’A.C. Cadidavid, punta classe 2000. A Isola della Scala, 1 a 1 tra la Scaligera di mister Alessandro Ghirigato e del diesse Andrea Corsini e l’A.C. Cadidavid dell'”eterno” diesse Adelino Biondani: botta del giallo-rosso difensore isolano, il classe 1992 Marco Sammanà, risposta del centrocampista 1990 Paolo Pianezzola.

Nel girone 6, vince il Casaleone del mantovano trainer Cesare Bruschi, con 7 punti, seguito a 5 dalla Pro San Bonifacio, quindi, a 4 il Bovolone 1918, ultimo a zero punti l’A.C. Zevio di mister Antonio Sorgente. Al “Bertoldi”, l’anteprima del big match tra i giganti del girone “B” di Prima, ovvero Casaleone-Pro San Bonifacio, non registra nè vincitori né vinti: 1 a 1. Il difensore 1995 Marco Signorini illude la Pro Sambo di mister Gianfranco Brendolan, perché al 94mo ci pensa il “leoncino” giallo e blu Alessandro Recchia, classe 1995, ex Suzzara, a negargli la gioia del tiro da 3 punti di sapore cestistico. Ricordiamo che in porta non c’era stanotte il mantovano estremo Luca Loschi, ma il classe 2000 El Mansouri, para rigore nell’altra gara di Coppa. All'”Elio Todeschini” di Zevio, bianco-neri sotto di 5 reti a 2 contro il Bovolone: doppia di “Fedez” Mattia Fraccaroli (anche su rigore), acuto emesso dal “Bel Simone” Gasparini (1995 e legnaghese doc, il laureato in Lingue), e quinto squillo emesso con la cornamusa dal 1995 Giacomo Rossignoli. Per i bianco-neri zeviani, invece, doppia di “Skizzo” Stefano Rognini.

Nel girone 7, l’A.C. Tregnago supera il turno, con i suoi 7 punti, dominando il girone. Dietro ai giallo e blu alto-valligiani, a 4 il potente Valtramigna Cazzano, a 3 l’Illasi, a un punto soltanto il San Giovanni Ilarione. Non si è giocato all'”Emilio Steccanella” di Cazzano, per problemi di mancata omologazione dell’impianto di illuminazione, ma la partita si è svolta sul campo di Arcole dove i bianco-rossi di mister Omar Lovato hanno ceduto 0 a 1 ai tregnaghesi dell’ex mister Adriano Laperni, in rete, al 90° minuto grazie ad un gran gol di Alberto Saggioro, attaccante classe 1999, cresciuto nelle giovanili gialloblu del Tregnago. S.Giovanni Ilarione – Illasi si chiude sull’1 a 1, in vantaggio gli ospiti di mister Cristian Cordioli con Lapolla e locali di mister Fabio Gonella che pareggiano con Bruno Faedo.

Infine, nel girone 8, non si è potuto giocare a Montecchia di Crosara, a causa dell’imperversare del maltempo, SSD Valdalpone-Sovizzo, partita che avrebbe avuto del decisivo se si fosse potuta giocare, visto che i montecchiesi guidano a 6, i sovizzesi inseguono a 4. Un punto per il Chiampo, nessuno per il Real San Zeno Arzignano che giocano stasera.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata