1° turno Trofeo Veneto di Promozione: il punto sulla 3^ giornata

Per il Mozzecane 5 gol in 3 giorni al Povegliano e passaggio al turno successivo. Promosse anche Pol. Virtus, Isola 1966 e Aurora Cavalponica!

750

Cinque gol in 3 giorni rifilati dall’A.C. Mozzecane di mister Giovanni Orfei al Povegliano: 2 domenica scorsa, al “Nereo Faccioli”, all’ombra del bocciodromo, 3 ieri sera in Coppa, in quel di Povegliano (compagine allenata da Lucio Beltrame), marcatori rosso e blu Lucas Derenzi Tardivo (doppia) e l’ex villafranchese Arabia…Saudita…Davide, classe 2000, ex anche del Mantova. A Pescantina, il CastelnuovoSandrà di mister Andrea Danese si impone per 1 a 2, in seguito alla rimonta maturata dopo l’effimero vantaggio dei rosso e blu di casa del coach lupatotino Gianni Canovo, vantaggio griffato di testa da Diego Bonamini. Dell’ex Polisportiva Adolfo Consolini Mauricio Gaston Paoletti e dell’attaccante ex Villafranca Filippo Tomelleri – costui in diagonale – la rimonta vittoriosa dei nero-verdi “castellani del basso lago” del presidente Nicola Dell’Acqua e del diesse Paolo Girelli. Girone 1 che si chiude col Mozzecane del presidente Montefameglio al 1° posto a quota 7 punti.

In borgo Venezia, i poli-virtussini del “colonnello di Perzacco” Alberto Baù hanno la meglio, 1 a 0, del San Giovanni Lupatoto di mister Marco Burato, match winner Lima; suo il gol che regala il passaggio al turno successivo ai rosso e blu rionali del presidente Matteo Saorin. In riva al Piganzo, 1 a 2 della matricola Montorio dell’ex trainer pozzano Stefano Paese in casa dell’A.C. Oppeano di mister Stefano Ghirardello: gara che segna il debutto in bianco-rosso del centrale difensivo campano Luca Magliano, ritornato dopo qualche stagione nell’Oppeanese. Gol nella propria porta dell’ex cadidavidese Miron, poi, rimonta dei locali a firma di Dame Diagne e raddoppio degli ospiti del presidente Lorenzo Peroni a cura di Enrico Dalla Mura. Girone 2 che vede chiudere al 1° posto a quota 7 punti Virtus e Montorio ma con i rossoblu che passano al turno successivo in virtù della miglior differenza reti.

All'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, 2 a 1 per i bianco-verdi-granata di mister Antimo Iunco ai danni di un buon Nogara del mantovano trainer Cesare Bruschi. “Cosacchi bianco-rossi” a quasi secco di punti (uno solo in 5 gare tra campionato e Coppa), ma, reattivi dopo il gol inizialmente realizzato dalla punta albanese Nicolae Matei, grazie alla bella zampata sferrata dal 2000 di Ciniselli polesano, Mattia “sorriso Durbans” Zaghini. Poi, è il “mancino di platino e di Crotone”, lo juventino (alla pari del suo mister) Alessandro Elia, ex Villafranca ed ex Oppeano a resistuire la vittoria all’Albaronco, dopo aver chiamato alla splendida parata in angolo l’estremo nogarese “Flipper” Chiper su calcio diretto ai limiti dell’area di rigore. Albaronchesani, senza le 3 “antilopi mahgrebine”, Jusseph El Qoriqi, “Ibra” Afif ed Ahmed Bellakhdim, tenute apposta e precauzionalmente in tribuna per la trasferta di domenica prossima, 22 settembre, a Montorio.

Al “Pelaloca”, si allunga la collana di perle lucenti messe in fila dal raldonate mister ceretano Simone Marocchio, imprenditore nel ramo degli infissi: battuta per 3 a 1 la già qualificata Isola 1996 di mister Andrea Corrent, con reti del classe 1987 Michele Filippini, del classe 2000 Karim Taouriri e complice un gol all’incontrario di Paolone “Tanke” Chiavegato da Bovolone. Per i “biancazzurri della scrofa e del Piganzo” isolarizzani, invece, l’ha cacciata dentro il 30-12-1999 Matteo Badia. Nel girone 3, 6 punti per Albaronco e Isola 1966 ma quest’ultimi qualificati per aver vinto 3 a 1 lo scontro diretto.

In riva al Guà, il “derby nel Sud Est non asiatico, ma veronese”, quello tra A.C. Cologna Veneta ed Aurora Cavalponica ma veronese” arride ai “giallo e blu del mandorlato” di mister Salvatore Di Paola: 1 a 0 e la zampata fatale la sferra al 92mo Alessandro “Bugatti” Borgatti, l’ex di turno. A Badia Polesine, nella gara anticipata a martedì sera 18 settembre, i bianco-neri dello Sitland Rivereel del veronese timoniere Peter Taccardi si impongono per 0 a 1, mattatore Giacomo Maistrello, classe 1996, a bersaglio al 31° della ripresa. I bianco-neri di Albettone si ripetono quindi dopo lo 0 a 2 (doppia di Alessandro Feltrìn, “bocia del ’99”) maturato domenica in campionato al “Remo Soave” di Nogara (gli Under erano Basso, Lunardi A., Lunardi M., Fiamin, Feltrìn e l’esordiente portiere Simone Carmignato, classe 2002), schierando addirittura 9 fuori quota, ossia due 1999, tre 2000, tre del 2001 e un ragazzo del 2002 (gulp!!!). Girone 4 che vede al 1° posto a quota 6 punti Aurora Cavalponica e Sitland Rivereel ma con i veronesi di mister Nicola Lonzar che passano al turno successivo in virtù della vittoria per 1 a 0 nello scontro diretto.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata