14.2 C
Verona
domenica, 21 Aprile 2024

Il punto sui gironi “A” e “B” di Prima categoria: 23^ giornata

Girone “A”: E’ la domenica, la 23ma, che registra la fuga solitaria – ora a 50 – dell’Olimpica Dossobuono di mister Giordano Rossi, dopo che i verdetti opposti che hanno vissuto le due ex co-battistrada hanno permesso ai giallo-rossi del club alle porte di Villafranca di staccare il braccio che le univa a 47 punti. Trionfa l’Olimpica a Sona, 0 a 4, in casa di una Montebaldina Sona United di mister Fabrizio Gilioli che incassa la seconda sconfitta consecutiva, incrinando l’ottimo momento vissuto grazie all’arrivo del mister ex F.C. Valgatara, frana sul sintetico di Lugo – 3 a 0 – invece il Quaderni di mister Marco Aroldi che incassa solo 2 punti nelle ultime 4 gare. Per la neo-capolista fanno la differenza la doppietta firmata da Samuele Olioso, classe 1998, e gli acuti emessi da Filippo Ferrari, classe 2003, e da Achraf Bouakou. Il Real GrezzanaLugo di mister Luca Tosi scarabocchia…il Quaderni affidando la matita (o la penna) a Prince Abedi (2004) e all’emergente Andrea Bellamoli, classe 2001, autore di una doppietta. Sesto risultato utile consecutivo per i “lupi arancio-nero-verdi” della “menoiria storica” oltre che diesse Domenico Veronesi, detto “El Mene”. E, 32 i punti – ex aequo con il Lugagnano e con il Peschiera -; i quali significano 7° posto in chiassoso condominio. Quindi: Olimpica Dossobuono al primo posto a 50 freccette, Quaderni vice-regina a 47 punti, Consolini bello terzo a 42, frutto anche della vittoria – 3 a 1 – riportata a Costermano a spese dell’Alpo Lepanto del “condukator” Massimiliano Signoretto (in rete solamente con l’ex Scaligera, Filippo Totola). Per l’undici montebaldino guidato dallo skipper Luca Bozzini hanno levato le braccia al cielo Davide Zeni, classe 1997, Mattia Colella (2000) ed Elia “Stadio” Marassi (1992).

Grazie al colpaccio riportato ieri a Lazise – 2 a 3 – il Valpolicella di mister Stefano “Bel” Paese e dei diesse Nicola “Ridge” Righetti e Stefano Carigi si accomoda sulla quarta più comoda poltrona del girone “A” di Prima categoria, con 40 borchie dorate. Lacisiensi, i quali guidati dal “tenente di vascello”, il mister e presidente “Alfio” Alfredo Brunazzo, riescono ad aggirare… il gol del vantaggio ospite siglato da Stefano Bonato, grazie al preciso rigorista Giovanni Amicabile (2003) e al capitano “Dodi” Davide Zanandreis, classe 1985. Ma, a ribaltare nuovamente il verdetto ci pensano i “valpolicellesi” Niccolò Esposito ed Enrico Rossi. Vittoria stagionale numero 10 sul campo sintetico del “Manuel Cerini” per il lanciato Peschiera di mister Lucio Marconi: 3 a 0, secco, ruvido, urticante, vittima quella Scaligera del mister e prof. di Latino e Greco, Dionisio Zamperini, classe 1961, il quale incassa la prima sconfitta della sua gestione, ma ha anche riacceso le speranze di salvezza ai giallo-rossi isolani del presidente Luca Melotti. I precisi “sommozzatori” rosso-blu sono: la punta Haris Dzafic (1994), il difensore 1988 Omar Lorenzi e il classe 2000 Oscar Fenner. Il Bussolengo di mister Nicola Martini ha ragione – 3 a 2 – del Lugagnano di mister Donati. In vantaggio grazie a bomber Davide Zanoni (1994) e poi al pareggio di 2 a 2, momentaneo, a cura del freddo quanto infallibile rigorista Michele Perozzi, anche lui nato nel 1994, il pallino è tornato ai rosso-verdi “ex calzaturieri”, impeccabili in fase realizzativa per merito di Edoardo Savoia, e, per ben due volte, di Nicolò Gottardi.

Tre punti di ossigeno se li aggiudica sul sintetico di Cassone il Malcesine dello skipper Nicola Zanotti: 1 a 0 e la fiocina bianco-granata alto-gardesana va a colpire a morte…l’A.C.D. Cadidavid di mister Stefano Ghirardello. Match-winner – direttamente dal dischetto degli 11 metri – è il giocatore lacustre Andrea Marini. Ecce victoria per il Borgo San Pancrazio del diggì Fabio Dal Dosso: al Porto, 2 a 1 – avversario il Calmasino – per i “gatti bianco-viola” rionali e tre punti che valgono il doppio, visto che è andato in scena un match tra due matricole e tra due concorrenti in classifica meno gettonate dopo la Scaligera. Per i “bianco-verdi del lago” guidati da mister Luca Pizzini segna Youness Jadid, mentre a far pendere il piattino della bilancia a proprio favore ci hanno pensato i borgatari Davide Castellini e Luca Riva.

Girone “B”: L’Isolarizza Roverchiara del mister e notaio Claudio Berlini continua il proprio volo, superando l’ottimo PGS Concordia Borgo Milano di mister Daniele Lo Presti, inanellando l’ottava vittoria consecutiva e aumentando la forbice del proprio vantaggio a +4. 46, infatti, sono i punti degli “spallini del Piganzo”, a fronte dei 42 vantati, ora come ora, dalla coppia Nogara ed ASD Pozzo. Ieri, in riva al Piganzo, gli isolani hanno scavalcato un avversario, disposto a tutto tranne che a perdere: infatti, il trainer bianco-viola ha portato ad una coraggiosa prima linea a 4 uomini, la quale è servita per raggiungere grazie a bomber Simone Garofolo (1994 e nel finale espulso per doppio giallo) il gol segnato nei primissimi minuti da “Sandokan” Riccardo Gusella, classe 1993. Due ancora i legni colpiti dai “biancazzurri della scrofa” del presidente Graziano Molinari – panzer Andrea Pesarìn, classe 1991, e Michael Bissoli, classe 1996, gli “artigiani dei pali”…, esattamente uno per tempo -, quindi, il gradito ritorno in campo di bomber Alex Montagnani e il gol del sorpasso a firma del sempre più convincente Matteo Pasini, classe 2003. Il Pozzo di mister Walter Bampa aggira – 2 a 0 – il difficile ostacolo delle Alte Ceccato allenate da Davide De Forni, e lascia i vicentini alle proprie spalle, al 4° posto, a quota 40 punti. Per i rosso-blu pozzani – sempre più in volo per il primo posto – doppia beccata all’arsenico sferrata da Antonio Corbo. Che si conferma ancora una volta autore di gol pesanti.

Al “Cavallaro” di Bovolone, il terzo avvicendamento sulla panchina dei “mobilieri” non dà ai rosso-neri lo scossone psicologico che normalmente ci si aspetta quando subentra un nuovo tecnico (Alessandro Matrullo al posto di Adriano Rossignoli). Certo che da un avversario così gettonato e prestigioso, qual è il Nogara di mister Marco Goldoni, non si pretendeva di aver facile ragione, d’accordo. Ma, un successo avrebbe contribuito a risollevare animo e voltar pagina all’undici del presidente Marco Gonzato. Matteo Peroni, classe 1998, imitava sotto rete l'”ussaro bianco-rosso del Tartaro” Andrea Mantovanelli, classe 1991. Ma, non riusciva a scaricare la doppietta fatta crepitare dal numero 8 per l’1 a 2 nogarese. Al 5° posto, a 37 punti e alle spalle delle Alte Ceccato, troviamo il Tezze di mister Totò Mantovani, “pirata” per 0 a 2 sull’impianto di La Rizza di Villafranca, casa della Dorial del casaleonese trainer Devis Padovani. Per i vicentini, spartiscono…il bottino Giulio Diquigiovanni (1996) e il 2002 Giulio Zuffelato.

Bomber Mattia Fracasso, classe 1996, si rivela ancora la preziosa “punta di diamante” dello Zevio guidato da Andrea Scardoni. Infatti, al “Leo Todeschini” è lui a conficcare la lancia nel costato dell’A.C. Tregnago di mister Andrea Merzari e a far prendere una boccata di prezioso ossigeno ai bianco-neri, quart’ultimi a 20 punti, ma alla pari di Bovolone e Bonavigo, quest’ultimo – coach è Matteo Zancanella – uscito con il bicchiere mezzo pieno dello 0 a 0 condiviso in casa del Locara di mister Carlo Danieli. Ad Albaredo d’Adige, la Pro Sambonifacese affidata temporaneamente al vice del dimissionario Davide Peroni, Andrea Antonelli, costringe l’Illasi di mister Christian Campagnari a indossare ancora la “maglia nera” del Torneo, a 13 punti. Mattatore, a pochi fiati dalla pausa del tè, s’improvvisa (con successo) Alessio Moja, classe 2002. A Montecchia di Crosara, 2 a 2 tra l’SSD Valdalpone del mister e sarto di grandi firme Francesco Boron e il Brendola del collega della panchina Ghiotto. Sempre in pugno ai monscledensi del diggì, il dottor commercialista Emilio Cavazza, il pallino del vantaggio grazie a Filippo Gecchele (1999) e al 1995 Thomas Marchetto. Pallino conteso con successo dai vicentini Giulio Cervellin, classe 1992, e da Milan Ivanovic, classe 1994. Montecchiesi sesti, a dica…33, a braccetto con il PGS Concordia Borgo Milano ed alle spalle del Tezze, a 37 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
14.2 ° C
15.9 °
11.5 °
48 %
6.7kmh
40 %
Dom
14 °
Lun
10 °
Mar
13 °
Mer
12 °
Gio
14 °

I nostri social