4.3 C
Verona
giovedì, 30 Novembre 2023

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 10^ giornata

Il Vigasio sta sempre sopra...La Rocca, il "derby dell'Amarone" all'Ambrosiana

I “Guerrieri del Tartaro” vigasiani marciano trionfalmente anche in casa dell’Union Eurocassola, rifilando ai rosso-blu vicentini di mister Francesco Maino, mai battuti sul “campo amico”, un 1 a 3 che la dice lunga sull’ottimo stato di salute dei biancazzurri di mister Pippo Damini. E’ il solo Antonio Baggio, classe 1993, a intromettersi con successo tra la doppietta realizzata da Nicolò Righetti, classe 2000, e il gol di Ayoub Bounafaa, classe 1995 ex Bassano. 23 i punti dei “biancazzurri del Tartaro” del presidente ed uomo-Ford Cristian Zaffani, 21, invece, quelli totalizzati in questo primo terzo del campionato dall’Union La Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio. Ai quali basta un’unghiata velenosa di Matteo Spiller (2003) per aver ragione, a Longare – mister è Miris Riello – contro i locali del Castegnero. Al terzo posto, a 19 freccette, il MestrinoRubano di mister Antonio Paganin: ieri i padovani hanno calato il “poker” casalingo – 4 a 2 – al cospetto del Mozzecane del trainer reggino Mario Colantoni, in vantaggio grazie all’ex Bassano, Antonio Lukanovic. Matteo Rampazzo, classe 1996, riportava in parità il verdetto, nuovamente orientato a favore dei “rosso-blu della Postumia” grazie alla vincente conclusione effettuta da Riccardo Marini. Ma, la doppietta fatta crepitare dal 1995 patavino Riccardo Fantin e un gol nella porta sbagliata controfirmato dal n.3 mozzecanese Mattei consentivano ai padroni di casa di impossessarsi dell’intera posta in palio.

Al quarto posto, a 18 carati, luccicano le veronesi Ambrosiana di mister Jody “Scheckter” Ferrari e il Villafranca di mister Paolo Corghi. I bluagrana del diggì Mauro Cannoletta non riescono a Camisano a fare breccia e pertanto devono accontentarsi della divisione dei punti, incolore, insapore e inodore: 0 a 0 contro i biancazzurri di Enrico Nardi. L'”Ambro” si aggiudica il “derby dell’Amarone”, quello disputatosi in casa del Real Valpolicella guidato da Andrea Matteoni, ma non presente in panca perché appiedato dal giudice sportivo. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo, scocca il gol-partita dei “diavoli della Valpolicella” del diesse Mattia Bergamaschi: Marian Gurini è lesto e puntuale ad insaccare la sfera di cuoio ed è la seconda domenica di vera festa per il numero 7 classe 1999 match-winner dei rossoneri. Trasferta amara ad Albignasego, nell’anticipo di sabato, per il Montorio di mister “Pep Guardiola” Michele Cherobin: 2 a 0 per i padovani di mister Alberto Frizzarin, i quali segnano un gol per tempo, grazie a “Speedy Gonzales” Daniele Torregrossa, classe 1997, e nella ripresa grazie al preciso rigorista Manuel Cecconello, classe 1996.

Al sesto posto, alla boa numero 16, il Mozzecane del presidente Riccardo Montefameglio, poi, due tacche più in basso, a quota 14, la coppia Schio-Porto Viro. I giallo-rossi scledensi di mister Stefano Pozza, di scena al “Santagiuliana” di Cornedo, rifilano ai giallo-blu della Virtus di mister Finozzi una secca quanto ustionante cinquina: 0 a 5. Nel tabellino dei marcatori scledensi occhieggiano Riccardo Forte (2000), Massimiliano Giusti (doppietta per il nato nel 1995) e l’altro doppiettista Marco Roveretto, classe 1987 ex Vigasio e Virtus. A Porto Viro, i polesani di trainer Giuseppe Augusti affidano al freddo quanto infallibile “cecchino dagli 11 metri” Andrea Morbioli, classe 1991, il “bonus” dei 3 punti della gara. Rodigini, che affiancano, con la vittoria di ieri, a 14 punti, lo Schio.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
pioggia moderata
4.3 ° C
5.2 °
3.9 °
94 %
2.6kmh
75 %
Gio
6 °
Ven
10 °
Sab
10 °
Dom
6 °
Lun
5 °

I nostri social