11.2 C
Verona
venerdì, 1 Marzo 2024

Il punto sul girone “A” di Promozione: 12^ giornata

L'Oppeano sfreccia con una media di quasi 3 gol a festa, ma la Belfiorese non sta certo a guardare!

Nel girone “A” di Promozione veneta, avanza come una mietitrebbia l’A.C. Oppeano di mister Andrea Corrent e di “patron” Luca Agnolìn. I “bianco-rossi del Piganzo” guadano l’Adige, quello all’altezza di Ronco: all'”Erasmo Zamperlini”, infatti, ammacca – 1 a 3 – un AlbaredoRonco volitivo, spinto alla pugna e, soprattutto, alla prima vittoria della gestione Davide Mazzo. Gara senza esclusione di colpi perché condita di tanti ex, e direzione arbitrale poco propensa a sventolare il giallo in qualche intervento duro. Due gol da cineteca, quelli griffati dagli oppeanesi: l’ex Jacopo Pasquali, classe 2001, s’invola sul corridoio di sinistra e scocca un diagonale imprendibile a tutti. Il raddoppio reca lo zampino del goleador, il quale serve in area Youssef El Qorichi, il quale viene atterrato in piena area. Quando tutti, sugli spalti, immaginano che a trasformare il penalty appena guadagnatosi sia proprio il “Pulcino mahgrebino”, bomber della squadra, bè, devono ricredersi perchè l’impresa è affidata a Matteo Manganotti, classe 1994. Autore, nella ripresa, di una prodezza per aver battuto dalla distanza con una sorta di pallonetto l’estremo difensore Matteo Vesentini, classe 2004. Servito dall’ing. Nicolò Centomo, è il numero 20 Chiavegato a mettere l’autografo sulla sfera di cuoio e a firmare così il gol della bandiera.

A.C. Oppeano a quota 29, sempre a +4 dalla Belfiorese del mister e bancario, il belfiorese doc Marco Burato. Ieri i “biancazzurri del basso Adige” del diesse, il dr. Mirko Cucchetto, sono andati a fare la voce grossa – 0 a 1 – al “Paolo Maggiore” di Pedemonte. I bianco-rossi pedemontani dello skipper arilicense Luca Righetti hanno reclamato la non concessione di ben due rigori, che ha mandato su tutte le furie la compagine valpolicellese. Ciò ha permesso al “soldatino moldavo” Gregory Plamadeala, classe 1995, di indossare la veste di mattatore nel primo quarto d’ora della ripresa. Terza, a 21 punti, l’Audace calcio di mister Matteo Biroli, ieri in grado, al “Tiberghien”, con il suo numero 8, il classe 1997 Andrea Leoni, di sbranare…i “lupi” bianco-rossi del San Giovanni Lupatoto, sguinzagliati dal raldonate trainer “Hellas” Simone Marocchio. La compagine del diesse Marian Ionita si era illusa – ieri non perdendo e dopo i 6 punti colti nelle due domeniche precedenti – di allungare la sua striscia dei risultati positivi, ma, non è purtroppo stato così. Il Bevilacqua di “mister ics” Nicola Corestini si toglie di dosso la maglia color ciclamino dei tanti pareggi fin qui inanellati e nell’impianto di via PontePitocco, ammirato da tutti per lo splendido terreno, e sculaccia alquanto sonoramente – 3 a 1 – il Castelnuovo dello skipper Davide Zomer. In illusorio vantaggio grazie al giovane emergente, classe 2004, Luca Quintarelli, ma poi ridimensionato dal tris realizzativo della “Cremonese della bassa” del diesse Sergio Andreetto, tris a cura di bomber Fall Bara e del doppiettista Edoardo Pavan, classe 1998 ex Sona.

Al “Pelaloca” di Cerea, il Pastrengo di mister “Fergusson” Paolo Brentegani coglie la 4^ vittoria della stagione, che consente ai “carabinieri con gli scarpini giallo-verdi” di affiancarsi a 16 punti al Castelnuovo. La matricola – contro l’Atletico Città di Cerea di mister Enrico Fracasso – sfrutta il “bonus del gol all’incontrario” firmato malvolentieri da Andrea Pizzoccoli, classe 2000, poi, passa al raddoppio con l’avanti Andrea Peroni. “Piccolo Toro” sempre al penultimo posto a 8 watt, un gradino sopra i lupatotini, e uno sotto al Merlara di mister Roberto Bassi, battuto – 2 a 1 – a Grezzana dalla Pol. Virtus B.V. di mister Andrea Annechini. Troppo tardivo il tentativo di rimonta effettuato dai padovani ospiti: il gol della bandiera arriva al 94° minuto, autore il classe 1997 Manuel Guarino. Infatti, tengono banco le reti siglate dai borgo-veneziani – ora quinti a 17 punti in compagnia del Baldo Junior Team del mozzecanese trainer Nicola Santelli – Pasquazzo (2003) e dall’ex Belfiorese Kaabu Balde.

Baldo Junior Team, sgretolato ieri per 4 a 1 a Santa Lucia, in casa di un rinato Team di mister Alessandro Ghirigato. E’ il solo montebaldino Biasi a intromettersi nel “poker” all’arsenico calato dai bianco e blu rionali, “poker” controfirmato dal classe 2003 Riccardo Viola, dal compagno del pacchetto arretrato Fabio Fiorini (1993), da Thomas Agazzani, classe 1996, e dall’avanti classe 2002 Luca Marastoni, ex San Giovanni Lupatoto. Il Pescantina del mister e pluridecorato Fabrizio Sona torna a prendere quota, regolando – 2 a 1 – l’A.C. Cologna Veneta di mister Claudio Berlini. Eppure, vantaggio dei “giallo-blu del mandorlato” con “il vescovo (Moro) delle aree avversarie”, Nicolò, appunto, Moro, “bocia del ’99”. Una gioia, quella del realizzatore colognese, che dura soltanto pochi minuti: infatti, a ringhiare per i pescantinesi sono bomber Bonfigli e Salvagno. PescantinaSettimo, al 4° posto, solo soletto, a quota 19 punti e due gradini sotto l’Audace calcio.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
pioggia moderata
11.2 ° C
12.5 °
10.1 °
94 %
2.3kmh
100 %
Ven
12 °
Sab
11 °
Dom
12 °
Lun
11 °
Mar
14 °

I nostri social