18 C
Verona
giovedì, 30 Maggio 2024

Il Mozzecane di mister Mario Colantoni spera di essere la mina vagante del girone “A” di Eccellenza.

Mister Mario Colantoni prima di ogni gara dice sempre ai suoi ragazzi che ogni partita è una finale dove bisogna dare il massimo. Il rossoblù del presidente Riccardo Montefameglio, neo promossi in Eccellenza, quest’anno sono partiti benissimo sia in Coppa Italia (una vittoria e un pareggio) che in campionato dove domenica all’esordio hanno battuto sul terreno amico l’Academy Plateola di mister Stefano Miatello con un netto 3 a 0. “Voglio fare un elogio ai miei ragazzi per come hanno approcciato la gara contro l’Academy Plateola – dice mister Colantoni -, ho chiesto loro di giocare con tranquillità e grinta per cercare i primi tre punti. Sono contento della prestazione ma non abbiamo ancora fatto nulla. Era solo la prima partita di campionato e da qui alla fine dei giochi bisogna percorrere ancora tantissima strada”. Intanto, alla chiusura del mercato, sono arrivati quattro nuovi innesti importanti, il centrocampista classe 2002 Lorenzo Zanassi, il difensore e coetaneo Nicolò Roverato, lo svincolato difensore Davide Mattei (ex Garda e Sona) e la punta Antonio Lukanovic (ex Bassano) che assieme al veronese Emilio Brunazzi forma una coppia d’attacco di grande spessore.

Colantoni fa un grande elogio alla società Mozzecane calcio presieduta con bravura dal presidente Riccardo Montefameglio. “Ho allenato tante squadre ma l’ambiente e l’aria che si respira a Mozzecane è davvero fantastica. Una piccola famiglia dagli alti valori umani, dove viene sempre messa in prima piano la persona, poi viene il calciatore. Un società sempre presente che non ci fa mai mancare nulla. Sono molto contento di essere qui da due anni, l’anno scorso abbiamo fatto una bella cavalcata vincendo il campionato di Promozione ma ora il livello è cambiato. Tuttavia devo dire che siamo una buona squadra, tecnicamente parlando, che ha grande personalità e determinazione”. Gli obiettivi di questa stagione? “Se devo essere sincero non c’è ne siamo mai posti. Vogliamo giocarci tutte le nostre carte al massimo delle nostre possibilità, poi dove arriveremo lo sapremo solo alla fine”. Domani alle ore 15.30, nella 2^ giornata di campionato, c’è il derby veronese Montorio vs Mozzecane e Colantoni tiene concentrati i suoi ragazzi. “I derby veronesi sono gare fatte di un’altra pasta. La trasferta a Montorio è una partita per noi delicata da prendere con le pinze. Stiamo studiando le contromosse per provare a battere la squadra di mister Michele Cherobin, un tecnico bravo che sa il fatto suo. Loro, all’esordio in campionato, hanno perso 3 a 2 in casa dell’Unione La Rocca Altavilla ma non sfigurando. Mi aspetto una gara complicata, difficile e tremendamente tosta. Che vinca il migliore!”

Quali sono le candidate alla vittoria finale del vostro girone “A” di Eccellenza? “Quest’anno il campionato di Eccellenza e davvero tosto e molto equilibrato. Tutte le squadre al via si sono parecchio rafforzate in ogni settore del campo. Ogni gara, e non è la solita frase fatta, fa storia a se. Contano molto gli episodi e le sbavature. Devi giocare sempre con la massima attenzione per i 90 e più minuti di gioco. Se devo proprio fare due nomi allora dico Vigasio e Unione La Rocca Altavilla, due squadre che sono fortissime in ogni reparto”. Mercoledì 20 alle ore 20.30 ospita il Villafranca nel ultima gara del girone 1 della Coppa Italia, in palio il passaggio del turno visto che le due squadre sono appaiate in vetta con 4 punti, già fuori dai giochi Real Valpolicella e Ambrosiana con un solo punto.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
forte pioggia
18 ° C
20.4 °
17.2 °
94 %
4.1kmh
75 %
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
Lun
21 °

I nostri social