XVII Memorial Marcello Dandelli. Trionfano il Lugagnano, il Villafranca e l’Ares calcio Vr

Il torneo si è sviluppato nelle tre categorie tradizionali da questo anno denominate Under 15, Under 17 e Under 19. Consegnati premi individuali in ogni categoria al miglior portiere, al capocannoniere e al miglior giocatore. A tutti un bellissimo gioiello offerto dalla ditta Borsari.

1071

Con le finali del Trofeo Marcy solitamente si chiude la stagione agonistica 2018-19. Qualche anno fa un noto giornalista veronese definì il Gruppo Athletic 2003 una autentica ”macchina da guerra” in quanto a capacità, volontà di proporre e realizzare situazioni sportive nuove e significative, sempre e solo nel segno della solidarietà. “Questo torneo per noi è stato un po’ più problematico del solito, in quanto a Natale veniamo sapere che la F.I.G.C. della sezione di Verona abbandona il nostro progetto” afferma Roberto Dandelli. “Qualche attimo di scoramento, ma poi subito ci siamo uniti a dare il via al XVII Memorial Marcello Dandelli, denominato “Trofeo Marcy”, che riprende quindi a navigare da solo, dopo anni di collaborazione diretta con la F.I.G.C. di Verona che lo aveva collocato nei loro post campionati”.

Linea nuova nell’organizzazione, i ragazzi del Gruppo Athletic si sono rimboccati le maniche e hanno organizzato un torneo bellissimo, che ha portato la gente a riempire l’“Arena Verde” di Trevenzuolo. Oltre al torneo sono riusciti ad organizzare, assieme a molte associazioni operanti nel territorio, quali ASD Trevenzuolo, Pol. Erbè, Sport +, i comuni di Trevenzuolo ed Erbè e le Associazioni Noi di Fagnano, Erbè, Trevenzuolo e Roncolevà e tanti generosi sponsor, l’iniziativa “In campo per Tommy” che si è svolta sabato 8 giugno sul campo sportivo di Trevenzuolo; un grande momento di solidarietà sportiva. In occasione delle premiazioni finali è stato consegnato alla famiglia Bucci un cospicuo assegno con i proventi raccolti durante la manifestazione a lui dedicata e destinato al Comitato UFFI, che finanzia la ricerca di cure per l’ittiosi lamellare, malattia rara di cui soffre Tommy (foto grande). Come sempre il torneo si è sviluppato nelle tre categorie tradizionali da questo anno denominate Under 15, Under 17 e Under 19.

UNDER 15
Lugagnano – Alba Borgo Roma = 2 – 0
Reti: Pietropoli (L), Maddalosso (L)

LUGAGNANO: 1 Lugoboni Patrick, 2 Paiusco Leonardo, 3 Marzari Christian, 4 Fracarolli Mattia, 5 Kobbinah Bou, 6 Spada Giacomo, 7 Brazzarola Samuele, 8 Chesini Giovanni, 9 Micheletti Mattia, 10 Di Carlo Cuttone Riccardo, 11 Pietropoli Federico. A disp.: 12 Domi Luis, 13 Pullano Francesco, 14 Benolli Carlo, 15 Fasoli Diego, 16 Maddalosso Alessandro, 17 Vassanelli Pietro Giovanni. All. Micheletto Fabio
ALBA BORGO ROMA: 1 Conti Davide, 2 Turra Francesco, 3 Rodegher Diego, 4 Luverdu Stanislav, 5 Bezzetto Michele, 6 Craciun Marco Razvan, 7 Gallo Cassarino Emanuele, 8 Sergi Andrea, 9 Ceriani Filippo, 10 Pernigotti Filippo, 11 Omorotiomwam Richie. A disp.: 12 Isoni Michele, 13 Danzi Jonathan, 14 Marchi Mattia, 15 Armigliato Achille, 16 Aragon Segura Oscar, 17 Sorio Manuel, 18 Pighi Andrea, 19 Vicentini Filippo, 20 Cecchet Mattia. All. Marcello Silvano

Delle nove partecipanti alla categoria Under 15 sono arrivate alla finale di Trevenzuolo con pieno merito le squadre del Lugagnano e dell’Alba Borgo Roma. Sotto un sole infuocato, dopo i coreografici rituali di presentazione delle squadre, le due compagini hanno dato vita ad una partita maschia e con pregevole intensità. La squadra di Lugagnano, già vincitrice lo scorso anno nella categoria (ora sparita) Esordienti a 11, riesce con buon gioco ad imbrigliare la manovra dei cittadini e soprattutto ad isolare il loro capocannoniere, portandosi nel finale prima in vantaggio con Pietropoli per poi raddoppiare con Maddalosso e aggiudicandosi quindi con merito il trofeo, nonostante l’efficace opposizione di una Alba mai doma. Sul palco dell’Arena oltre alle coppe per le due squadre sono stati consegnati anche i premi individuali di categoria a: Patrik Lugoboni (Lugagnano) come miglior portiere, Filippo Ceriani (Alba Borgo Roma) come capocannoniere e a Filippo Pernigotti (Alba Borgo Roma) come miglior giocatore. A tutti un bellissimo gioiello offerto dalla ditta Borsari.

UNDER 17
Alba Borgo Roma – Villafranca = 1 – 2
Reti: Lopez (V), Inturri (V), Macrì (A)

ALBA BORGO ROMA: 1 Savoncelli Alessandro, 2 Frinzi Niccolo, 3 Padovan Patrick, 4 Gianelli Christian, 5 Gobbo Emanuele, 6 Pausini Matteo, 7 Perina Lorenzo, 8 Faccini Elia, 9 Provvidenza Nicola, 10 Macri Leonardo, 11 Asenoguan Destiny. A disp.: 12 Guglielmoni Simone, 13 Albertini Gianmarco, 14 Pasquali Alessandro, 15 Oraiche Ossama, 16 Fiorenza Edoardo, 17 Rossi Gianmarco, 18 Albertini Filippo. All. Nicolato Massimiliano
VILLAFRANCA: 1 Fusari Michael, 2 De Martino Matteo, 3 Pizzini Giacomo, 4 Quagiotto Elia, 5 Benassuti Lorenzo, 6 Mukaj Mattia, 7 Motta Jacopo, 8 Scrinzi Gabriele, 9 Lopez Michele, 10 Berlino Jacopo, 11 Inturri Federico. A disp.: 12 Faella Iacopo, 13 Vanoni Alessandro, 14 Bonato Nicola, 15 Toffalini Federico, 16 Micheletto Luca, 17 Bernardo Vincenzo, 18 Bertol Francesco, 19 Venturelli Emanuele, 20 Ferrari Filippo. All. Juncu Ionel

Per la categoria Under 17 delle dieci sfidanti arrivano alla finale di Erbè le due più titolate: il Villafranca e l’Alba Borgo Roma. Sono tra i migliori 2003 della provincia e sul campo subito la partita diventa interessante e bellissima, i giocatori non si risparmiano e la mano dei loro allenatori si vede alla grande: giocano da professionisti, complimenti! Si porta in vantaggio subito il Villa con Lopez, che riesce pure a raddoppiare con Inturri, ma l’Alba non muore, anzi tenta di risorgere ed accorcia nel finale con Macri, senza però riuscire a pareggiare. Apoteosi Villafranca che conclude la stagione con un ennesimo successo, un attimo di rammarico per l’Alba che si è impegnata oltre misura per il comune obiettivo purtroppo mancato per un soffio. Sul palco oltre alle citate squadre, i premi individuali sono andati a: Alessandro Savoncelli (Alba Borgo Roma) come miglior portiere, a Michele Lopez (Villafranca) come capocannoniere e a Leonardo Macrì (Alba Borgo Roma) come miglior giocatore di categoria. Anche a loro un gioiello ricordo delle ditta Borsari.

UNDER 19
Ares Calcio – Gabetti Valeggio = 6 – 5 d.c.r.  (1 – 1)
Reti: Fornari (GV), Trande (AC)

ARES CALCIO: 1 Pollini Federico, 2 Melchiori Carlo, 3 Zambelli Samuele, 4 Gironi Marco, 5 Sberveglieri Nicolò, 6 De Iseppi Filippo, 7 Sordi Nicolò, 8 Scola Gagliardi Remo, 9 Corsi Luca, 10 Del Papa Nicola, 11 Martelli Luca. A disp.: 13 Zanetti Michele, 14 Pellegrino Alessandro, 15 El Omari Zouhair, 16 Grandi Matteo, 17 Trande Nicolò, 18 Rigo Pietro. All. Faccio Umberto
GABETTI VALEGGIO: 1 Vaccaro Angelo, 2 Cerato Matteo, 3 Bretagna Ruslan, 4 Farinelli Nicolò, 5 Tosoni Michele, 6 Romitti Mattia, 7 Turato Simone, 8 De Santi Lorenzo, 9 Lukaj Claudio, 10 Venturelli Edoardo, 11 Fornari Simone. A disp.: 13 Hena Denis, 14 Amicabile Samuele, 15 Venturelli Riccardo, 16 Pelosi Augusto, 17 Popa Cristian Fabio, 18 Castagna Andrea. All. Centonze Alberto

Per la categoria Under 19 al via sei squadre, un bel misto tra regionali e provinciali, dove un plauso particolare va alla Virtus Vecomp che sapientemente ha schierato una “banda” di ragazzini terribili, tutti del 2002 onde prepararli come si deve per i prossimi impegni di campionato, ai quali è sfuggita la finale solo perchè sulla loro strada hanno trovato un portiere, quello del Valeggio, veramente insuperabile, anche ai tiri di rigore. Finale dunque tra Gabetti Valeggio ed Ares Calcio, alla sua seconda finale (la prima persa per 3 a 2 ad opera di un forte Lugagnano regionale), nota di merito per una squadra provinciale.

La partita inizia a ritmi un po’ blandi, con le squadre titubanti che osano poco. Il Valeggio, che probabilmente dietro sente moltissimo la mancanza del suo ottimo portiere, su un rovesciamento di fronte riesce ad andare in vantaggio meritatamente. Il vantaggio però invece di portare sicurezza porta apprensione alla squadra Valeggiana, che si rintana nella propria area. Ne approfitta l’Ares che nel finale riesce a raggiungere un meritato pareggio. Si va quindi ai tiri di rigori, dove il Valeggio si difende e cede solo all’ultimo tiro. Vince il suo primo trofeo l’Ares per 6 a 5 sul totale. Sul palco dell’Arena Verde le squadre per il ritiro dei trofei, mentre i premi individuali sono andati a: Gabriele Truglio (Gabetti Valeggio) quale miglior portiere, Lorenzo De Santi come capocannoniere; e Luca Martelli (Ares Calcio) quale miglior giocatore. Anche a loro gioielli offerti dalla ditta Borsari.

Si conclude così il Memorial Marcello Dandelli “XVII Trofeo Marcy” all’insegna del divertimento, solidarietà e tanto sport. La conclusione di Roberto Dandelli: “Vanno i nostri ringraziamenti a tutti coloro che hanno vissuto con amore e passione questo torneo ed in particolar modo a chi, da molti anni, ci ha ospitato aiutato e voluto bene, mettendoci a disposizione i loro meravigliosi impianti e tutta la loro professionalità e amicizia. A tutti GRAZIE e arrivederci al prossimo anno, forse ricco di grandi novità…”

la redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata