20.8 C
Verona
domenica, 26 Maggio 2024

Eccellenza girone A: il punto sull’8^ giornata

Per chi Sona...la tromba della vittoria? Garda asfaltato dall'Arcella, Castelbaldo Masi alla prima sconfitta, "Barca" di gol alla "Belfio", capolavoro del Giorgione a San Martino.

Per chi Sona…la tromba della vittoria nel girone “A” di Eccellenza veneta? Potrebbe per questo Sona lanciatissimo, ieri vittorioso in casa sua per 2 a 0 a scapito dei padovani dell’Albignasego. “Alfieri” del 5° trionfo stagionale dei rosso e blu di mister, il pastrenghese Beppe Brentegani, Federico Peli, l'”uomo della Provvidenza” di questo club, decisamente “el puntero” più in palla del momento e firmatario di una importante pesante doppietta. Sona, prima delle veronesi, secondo invece in graduatoria a -2 freccette – il rapporto è di 20 a 18 per i trevigiani del coach Esposito – dalla capolista Giorgione, ieri “pirata” per 0 a 1 in riva al Fibbio, nella trasferta sanmartinese, mattatore Mioni, al 45° minuto del primo tempo.

Altra compagine veronese che sorride è l’F.C. Valgatara di mister Jody “Scheckter” Ferrari: che sfreccia 4 a 0 in Valpolicella, vittima la Belfiorese del trainer vicentino Paolo Beggio, realizzatori azulgrana Leonardo Aldrighetti (due volte), il 1997 Simone Armani e il difensore classe 1998, l’ex Ambrosiana Fabio Giacomi. Negli impianti sportivi di via Sant’Elisabetta, il Team S.Lucia Golosine di mister Andrea Scardoni non riesce andare oltre il 2 a 2 contro quel Pozzonovo che si era alzato dal letto della convalescenza proprio domenica scorsa conquistando la prima vittoria e i suoi primi 3 punti della stagione. La gara termina sul pareggio, con vantaggio Arma per gli “aquilotti” bianco e blu, pareggio di Badiello, di nuovo vantaggio santa-luciano grazie al gol all’incontrario del 1996 Riccardo Degan, e infine patta definitiva al 94° minuto a firma di Fabio Cazzadore, classe 1989 .

Prima sconfitta del CastelbaldoMasi, uscito dalla Coppa italia, competizione cui ci teneva molto “patron” Michele Ottoboni e che è costata, nella sconfitta subita dall’A.C. Garda, la panca a mister Paolo Antonioli, rimpiazzato dal veronese Marco Tommasoni: al “Gino Cosaro”, 2 a 1 del Montecchio Maggiore di mister Matteo Girlanda, frutto dell’uno-due firmato da Tommaso Pegoraro (1999) e Matteo Casarotto (1998). Per le ferite “tigri bianco-rosse” basso patavine, invece, il 2000 ex Legnago Salus, Mattia Pennacchio. Il Cereal Docks Camisano di trainer Federico Molinari, guidato dall’ottimo Massimiliano Mezzina, classe 1998, l’anno scorso in forza al Caldiero, va a fare la voce grossa, 0 a 1, in casa della Codigese del tecnico Paganin: è il centrocampista 2000 Nicolò Zini a creare la differenza tra i padroni di casa trevigiani e i biancazzurri ospiti vicentini.

Acqua alta non a Venezia, ma a Garda: i rosso e blu di mister Paolo Corghi, “belli di notte e di Coppa”, sprofondano 0 a 4 davanti ai padovani dell’Arcella di mister Tentoni; i quali si portano a -2 dai veronesi del presidente, l’italo-svizzero Vittorino Zampini. Nel carnet dei marcatori, registriamo i colpi del 1996 Federico Gal, di Sakajeva, di Gioni e di Milosevic. Il Borgoricco del coach Bertan ha ragione, 2 a 1, sull’Abano dell’omologo Lunardon: bomber Edoardo Cappella (1992) e il 1996 Alberto Galliot per i borgatari, Terragrossa per i “nero-verdi delle terme”. Terzo posto a 14 punti e in chiassoso condominio per F.C. Valgatara, Montecchio Maggiore e Cereal Docks Camisano Vicentino.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
20.8 ° C
21.1 °
19.1 °
70 %
0.5kmh
53 %
Dom
20 °
Lun
24 °
Mar
21 °
Mer
23 °
Gio
20 °

I nostri social