-3.8 C
Verona
mercoledì, 8 Febbraio 2023

Enrico Manconi, il nuovo “puntero” del PescantinaSettimo, crede nella salvezza

Ha classe da vendere e grande voglia di portare alla salvezza la sua nuova squadra, il PescantinaSettimo. Parliamo del giovane attaccante classe 2000 Enrico Manconi che ha debuttato in rossoblù domenica scorsa, fornendo una prova positiva nella trasferta in casa dell’ Union Eurocassola del presidente Carletto Stelio, partita valida per la 13^ giornata di andata del Girone A del campionato di Eccellenza. Risultato finale 3 a 1 per i padroni di casa con reti di Meneghetti (che ha firmato una pregevole doppietta) e Tronco, il gol rossoblù lo ha realizzato Bertasi, proprio su assist di Manconi, al 45° del primo tempo portando la gara sul 2 a 1 al riposo. “Sono felice per il mio esordio contro il Cassola, sono appena arrivato dal Villafranca dove avevo poco spazio – dice Manconi – ma sono amareggiato per il risultato finale a nostro sfavore. In pratica, la nostra prestazione è da dimenticare, non siamo riusciti a dare smalto alla partita come si aspettava il nostro mister Giovanni Orfei, che ringrazio per la fiducia che mi ha dato”. Penultimo posto in classifica con 11 punti conquistati dopo 15 gare giocate, con 2 vittorie, 5 pareggi e 8 sconfitte, numeri che reclamano un rullino di marcia ben diverso per una squadra che ha l’obiettivo di salvarsi.

“Quest’anno l’Eccellenza è diventata ancor più difficile – continua Enrico Manconi -, sono previste ben cinque retrocessioni e quindi non sarà facile salvarsi. Appena arrivato a Pescantina, la scorsa settimana, ho notato una buona rosa formata da giocatori con ottime capacità di poter alzare il livello di squadra. Lo staff tecnico di mister Giovanni Orfei ha le competenze giuste per poter fare il salto di qualità. Ma siamo noi giocatori che andiamo in campo alla domenica pomeriggio e sono sicuro che abbiamo qualità e quantità necessarie per inseguire l’obiettivo della permanenza in categoria, che è alla nostra portata”. Ma non c’è tempo per rilassarsi. Manconi e compagni sono già chiamati a scendere in campo dopodomani, giovedì 8 dicembre, Festa dell’Immacolata, sul terreno del Valgatara di mister Matteo Lallo. “Nella nostra testa siamo chiamati a resettare tutto. Non c’è tempo per recriminare e pensare su cosa non è andato bene a Cassola. Dobbiamo concentrare tutte le nostre energie sul futuro giocando partita dopo partita con umiltà e grinta e con il desiderio di fare nostra ogni partita. La prima tappa passa per Valgatara, poi sotto a Castelnuovo e Clivense prima della sosta natalizia. Se ci crediamo possiamo farcela!”. 

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
cielo sereno
-3.8 ° C
2.3 °
-4.8 °
74 %
2.6kmh
0 %
Mer
5 °
Gio
5 °
Ven
7 °
Sab
8 °
Dom
12 °

I nostri social