10 C
Verona
domenica, 3 Marzo 2024

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 30^ giornata

La Clivense rischia a Castelnuovo, ma poi rimedia in rimonta ed è ancora co-capolista con l'Ambrosiana a 60 punti. Il Valgatara salta... il Pozzonovo e supera Pescantina e Castelnuovo. Pareggi per Vigasio e Montorio.

La Clivense di mister Riccardo Allegretti rischia molto a Castelnuovo, in casa dei nero-verdi allenati dal trainer lupatotino Gianni Canovo. Infatti, i padroni di casa vanno in doppio vantaggio grazie all’uno-due firmato dal classe 1999 Andrea Biasi e da Gilbert “Becau” Cadete, classe 1989 di scuola virtussina. Il primo round si chiude sul 2 a 0 per i “castellani”, la ripresa si inaugura con l’ex Este, il classe 1987 Damien Florian che accorcia le distanze, poco dopo imitato nell’impresa dal n.2 Andrea Dall’Ara, classe 1994. Ad una manciata di minuti al termine è l’imperioso stacco di testa sferrato dal neo entrato classe 2004 Omar Cissé a regalare i 3 punti d’oro e il co-primato a 60 punti al team di Sergio Pellissier, condiviso sempre con l’Ambrosiana di mister Paolo Corghi. E, i “diavoli della Valpolicella” si affidano ancora all’ottima punta Stefano Miccichè per scardinare la “saracinesca” dell’Union la Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio. Mercoledì scorso, lo stesso giocatore aveva firmato una doppietta pesante e, quindi, per lui sono stati – quelli appena trascorsi – sette giorni davvero magici. Per incontrare un’altra veronese, bisogna scendere con la falange fino al 7° posto: a 47 punti, dove troviamo il Vigasio di mister Pippo Damini che ieri all'”Umberto Capone” non è andato oltre l’1 a 1 contro la Virtus Cornedo di mister Davide Zenorini. Entrambi i gioiosi squilli di tromba si odono nella ripresa: direttamente dagli 11 metri non fallisce il bomber e capitano dei “Guerrieri del Tartaro” Niccolò Zanetti, classe 1986, mentre la risposta dei giallo-blu vicentini non si fa attendere in quanto è affidata a una precisa incornata del classe 1993 Luca Munarini.

Dallo stadio “Mercante” di Bassano, l’A.C. Garda del diesse caprinese Simone Cristofaletti fa rientro con le pive nel sacco per essere stato sconfitto per 3 a 0 dai “giallo-rossi del Ponte” di mister Ezio Glerean. Inaugura la serie delle marcature il caldierese Emilio “Fedez” Brunazzi, classe 1987, poco dopo imitato dal 1997 Alessandro Zuìn e dall’ex Caldiero (dove ha giocato assieme allo stesso Brunazzi), Francesco Peotta, classe 1992. Al “De Rigo” di Schio, rocambolesco 3 a 3 tra i giallo-rossi vicentini di mister Stefano Pozza e il Montorio di “Pep Guardiola” Michele Cherobin. Al 92° minuto, il gol del pareggio definitivo dei montoriesi porta la firma del classe 1994 Edoardo Cecco, l’anno scorso in forza al Villafranca. Prima di lui, l’avevano buttata dentro i compagni di squadra Filippo Tanaglia (1990) e il classe 1999 Giovanni Antolini. Per i giallorossi vicentini in gol Riccardo Forte, Tommaso Sartore e il classe 1987 Marco Roveretto. Chi si è procacciato 3 punti d’oro ai fini della classifica e per cercare di evitare la lotteria dei play out è l’F.C. Valgatara di mister Andrea Matteoni: a Marano, “El Barça della Valpolicella” la spunta – 1 a 0 – contro il “fanalino di coda” Pozzonuovo di mister Davide Tentoni. Mattatore degli azulgranata è Edoardo Caia, classe 2002, non nuovo a simili assordanti acuti. Valgatara sest’ultimo a quota 33 punti, Pescantina che lo insegue un gradino sotto, ossia a 32 punti.

Per i rosso-blu di mister Giovanni “Circo” Orfei 1 a 1 al “Comunale” di via Monti Lessini, avversario sicuramente uno dei più forti del girone “A” di Eccellenza veneta, ovvero l’Academy Plateola di trainer Gianluca Zattarìn. Rosso comminato al classe 2004 Matteo Bertoncello, ieri con il n.2 sulla maglia, il quale salterà il prossimo incontro casalingo contro il Vigasio. In vantaggio passano i vicentini grazie al loro n.10 Mattia Episcopo, classe 1990: una gioia che dura come la felicità, cioè un quarto d’ora perché non si è fatto ancora i conti con Tommaso Cappelletti e con il suo delizioso quanto preciso pallonetto. A Belfiore d’Adige, i biancazzurri di mister Roberto Piuzzi non ce la fanno a piegare il braccio della resistenza oppostogli dall’Eurocassola di mister Marco Fabbian: la gara termina sullo 0 a 0 e sulla gran parata che il portiere casalingo Marco Tebaldi, classe 1987, sfodera su una pericolosissima palla-gol creata dal numero 11 vicentino Michael Meneghetti, classe 1995. Nessuna rete neppure nella partita tra l’Albignasego di mister Vito Antonelli e il Camisano del coach Massimiliano Sabbadìn.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
10 ° C
10.6 °
9.3 °
87 %
2.6kmh
75 %
Dom
13 °
Lun
14 °
Mar
14 °
Mer
10 °
Gio
8 °

I nostri social