15.7 C
Verona
domenica, 21 Aprile 2024

Prima categoria girone A: il punto sulla 3^ giornata

Alba Borgo Roma a punteggio pieno, San Peretto, Pedemonte e Valpolicella meglio in trasferta, l'A.C. San Zeno smitizza il Cadidavid. L'Arbizzano costretto (3-3) a inseguire la matricola Malcesine.

Alba Borgo Roma, unica “regina” del girone “A” di Prima categoria, e a punteggio pieno: la terza vittoria consecutiva dei giallo-rossi di mister Devis Padovani scocca all'”Esterino Avanzi”, 4 a 1, ai danni dell’U.S. Croz Zai di mister “Gattopardo” Doriano Pigatto, il quale sta imitando l’andata di vacche magre vissuta l’anno scorso. Infatti, i crozzini la rete l’hanno realizzata solamente sul penalty trasformato da…vola…Palomba, mentre i borgo-romani sono saliti sull’altare della gloria a turno: da Gianmarco Ravelli ad Antonio Corbo, da Salvatore Bartolomeo a Manuel Leonardi, classe 1997. In panchina, intanto, in fase di grande recupero, per i giallo-rossi del diesse Rosario Leonardi, “radiolina” Davide Cenci, difensore navigato della classe 1988. Buon Valpolicella d’annata si prefigura il Valpolicella di mister Andrea Crema, dopo l’empasse iniziale: il club di Fumane, va a fare la voce grossa, 0 a 1, al “Guglielmi” di Lugagnano, squadra guidata dal mozzecanese Nicola Santelli, gestore di un bellissimo b&b ad Affi del Garda. E’ …”Dai, Massaro” (il 1996 Francesco), su rigore, al 50mo circa della ripresa a calibrare il tiro dei 3 punti per il Valpolicella lievitato a 6 freccette in classifica.

Sul gradino d’argento, a quota 7, la matricola san Peretto di mister Franco Tommasi: ieri, le “giubbe rosso-nere” valpolicellesi si sono imposte in Postumia, per 1 a 2, all’altezza di Quaderni, lasciando soltanto a Michele Maffesanti l’onore della bandiera dei nero-verdi di mister Nicola Chieppe. Anche, in questo registro, avvio di andata all’esatto contrario rispetto all’anno scorso per i quadernesi della presidentessa Sara “Ferguson” Olivieri. Per i sanperettiani del diggì Nicola Righetti, hanno urlato “goool!” il difensore 1995 Leonardo “da…Vinci” Rossi, al 90mo, preceduto da Mattia Lavarini. Sul sintetico di Cassone, il Malcesine di mister Marco Martini si vede accalappiato nel finale di gara sul 3 a 3 da un irriducibile Arbizzano del collega Ruggero Napoleone, non messo, questa volta, da una parte…dagli avversari. Doppia del “bocia del ’99” Davide Brighenti, accompagnato dall’urlo tarzaniano emesso da bomber Michele Marinaro, ex Rovereto. Per i giallo e blu alle porte della ricchissima – di pregiati marmi e conosciuto vino – Valpolicella, invece, l’hanno cacciata in buca “Eva” Ferdinando Grimaldi (classe 1999), Mattia Gandolfi e il ’92 Riccardo Manzato.

Due pareggi, conclusosi sull’1 a 1, completano il quadro della 3^ giornata di andata del girone “A” di Prima categoria, certamente più incerto e per questo più entusiasmante di quello dell’anno scorso. Al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, il Pgs Concordia di mister Ivo Castellani prova ad allungare le mani sul pieno bottino con il 23-11-2000 Fabio Nicolis, ma non ha fatto, ahilui!, i conti con il caprinese sguinzagliato da mister Luca Mancini, il 1997 ed ex A.C. Garda Davide Zeni, ben imbeccato dal “leone del Mahgreb”, Mohammed Rkaiba. Al “Luigi Ceresa” di Dossobuono, l’Olimpica di mister Matteo “Trap” Meneghetti lascia fare tutto, gol ed autogol, all’aversario Real GrezzanaLugo allenato da Luca Tosi. Andrea Castelli, infatti, direttamente dal dischetto, e gol all’incontrario firmato gran malvolentieri dal 1993 Samuel Marie Gomis.

Primi 3 punticini per il Pedemonte di “Zaccheroni” Antonio Ferronato: i bianco-rossi pedemontani li vanno a cogliere all'”Alberto Tosoni”, a Caselle di Sommacampagna: 1 a 3 e la sequenza realizzativa valpolicellese registra i festosi cin cin… di Matteo Allegrini, del 1992 Matteo Ambra e dell’avanti 1999 Enrico “Gigi” Rizzi, omonimo del “tombè de femme” che imperversava nelle nostre spiagge adriatiche nei ruggenti anni 70. Per i giallo e blu casellini di mister Giuseppe Bozzini, invece, il solo (e solito “killer d’area”) 1998 Samuele Olioso. Nella “busa” dell'”Arrigo Ligabò”, casca dentro il lanciatissimo, sia in Coppa che in campionato, A.C. Cadidavid del lupatotino trainer Fabrizio Sona: 1 a 0 per i granata di mister, il biblico (di nome) Mosè Strazieri, mattatore Luca Grigolo, figlio del presidente del Mantova, che concorse a lungo col Chievo per salire in serie B nella stagione ’93-’94, l’ing. Paolo. Il piede di Pietro Martignoni salva il risultato dalla bordata di un incontenibile Andrea Sabbion, una delle bocche di fuoco bianco e blu.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nubi sparse
15.7 ° C
16.7 °
14.7 °
35 %
2.6kmh
40 %
Dom
16 °
Lun
7 °
Mar
12 °
Mer
12 °
Gio
11 °

I nostri social