27.9 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

Mister Andrea Corrent saluta un’IsolaRizza Roverchiara fantastica e passa ai “cugini” dell’Oppeano

Una stagione da incorniciare, che passerà sicuramente ai polverosi archivi della sua storia, in quanto mai l’Isola RizzaRoverchiara ha toccato il punto più alto della sua parabola calcistica. Il 5° posto assoluto, raggiunto a quota 42 punti, il titolo di “regina d’inverno” – anche quest’affermazione toccata in splendida solitudine – costituiscono sicuramente un bilancio altamente lusinghiero, che è andato oltre le previsioni abbozzate alla vigilia del Torneo di Promozione veneto, girone “A”. E, presso la baita della Sezione degli Alpini isolarizzano, si è consumato oltre a un saporito primo piatto a base di orecchiette con cime di cavolfiore e come secondo un estivo vitel tonnè (il tutto innaffiato da un garrulo Rosso Bardolino Cornalè e un appannato Custoza) anche il congedo – non l’addio, così ha detto il trainer – di un mister giovane, preparato, che ha saputo estrarre il massimo delle potenzialità dai giocatori con cui ha lavorato e che lui stesso non ha richiesto.

Stiamo parlando di Andrea “Pirlo” Corrent e del suo competente staff tecnico, quello rappresentato dal vice-allenatore Michele Colognese e dal fratello Marco (Colognese), fisioterapista con ambulatorio a san Martino Buon Albergo. “Mi sembra ieri” ricorda l’emozionato coach, fratello di Nicola, ora come ora in sella alla Prima squadra del Mantova – “quando, fresco del patentino di allenatore Uefa B, il presidente Graziano Molinari assieme al compianto Franco Brunelli, mi chiesero di guidare l’Isola Rizza. La loro passione mi ha convinto e contagiato e ho subito accettato l’incarico, immaginando di collaborare con ragazzi in gamba, i quali hanno onorato con serietà l’impegno calcistico”. Ottima la partenza degli “spallini del Piganzo”, coronata con il titolo di “campioni d’inverno” del girone “A” di Promozione: “Dopo un’andata così esaltante, ci aspettavamo un ritorno alla pari, ma purtroppo non siamo riusciti a riconfermarci, altrimenti saremmo qui a festeggiare la conquista del titolo e l’ingresso in Eccellenza”.

Ora, mister Andrea Corrent è passato sul versante dei “cugini” oppeanesi: “Cambio scuderia perché sento il bisogno di fare qualcosa di diverso, di inseguire obiettivi diversi, ma non per questo ritengo di andare in un club migliore di questo e non ho alcuna intenzione di troncare i rapporti con quell’Isola RizzaRoverchiara che in questi 4 anni mi ha dato molte soddisfazioni e ha permesso la mia crescita professionale. Il legame costruito in tutto questo tempo, che abbiamo costruito assieme non ce lo può portare via nessuno!”. Presenti anche per l’Amministrazione comunale locale, il vice-sindaco Paolo Filippi (“Porto i saluti della sindaca Vittoria Calò e promettiamo di fare ancora un po’ di più per la società Isola RizzaRoverchiara, avendo approvato un progetto per il miglioramento dell’impianto sportivo di via Sabbionare”) e l’Assessore allo Sport, il non ancora 20enne Francesco Lunardi (“Esprimo la gioia, la stima e l’orgoglio dei componenti l’Amministrazione politica nei confronti di giocatori, dirigenti e dello staff tecnico per l’ottimo risultato raggiunto”).

Per il massimo dirigente, il milanista ed artigiano Graziano “Ciano” Molinari, classe 1961, di professione pavimentista, “è stato disputato un campionato al di sopra delle righe e, dopo essere passati a +4 dal vittorioso Castelnuovo, ci si era illusi di poter conquistare lo scudettino di Eccellenza. Ma, ci fossero stati i play off, beh, questo era un traguardo che avevamo conquistato sul campo a pieno merito e rappresenta un’appendice di stagione che ce la saremmo giocata alla pari con tutte le altre avversarie. Ora ripartiremo con una squadra nuova, senza mister Corrent, passato ai nostri “cugini” dell’Oppeano, senza l’esperto e preparato preparatore dei portieri, l’immortale e in formissima 69enne Claudio Bressan detto “El Giaguaro”, e auguriamoci con qualche nuovo sponsor sensibile alla nostra causa. Ringrazio i miei collaboratori (Mario Burato, Marzio Bonetti, Fabio Fiorio, Loretta Malagnini)”.

Il vice-presidente Loris Tavella ha parlato di “nuova esperienza vissuta non solo in prima persona, ma anche condivisa dai suoi più fidi e stretti collaboratori, in testa il Segretario Simone Guberti, poi, Enrico Lanza, Monica Taietta e Nicola Marocco, e, dopo aver ringraziato i partenti e coloro che hanno deciso di restare, ha considerato positivo e fruttuoso il primo anno di “matrimonio” della sua Roverchiara con l’A.C. Isola Rizza, augurandosi di poter rivivere un’altra stagione esaltante come quella appena conclusasi”. Nel girone di ritorno diverse squadre si sono alternate in vetta alla classifica ma nelle ultime giornate ha preso il sopravvento il Castelnuovo del Garda di mister Gianni Canovo (al suo 4° titolo consecutivo) che ha trionfato con 55 punti precedendo la Virtus di quattro punti e la coppia Oppeano-Atletico Città di Cerea di 5 punti. Buon quinto posto finale per l’Isola RizzaRoverchiara.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
27.9 ° C
29.5 °
27 °
32 %
3.6kmh
40 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °