Mister Iunco si dimette dalla guida dell’ Albaronco.

1973

Ieri sera, nel corso della riunione tenutasi all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige con il Consiglio Direttivo bianco-verde-granata, mister Antimo Iunco ha espresso, sua sponte, di lasciare la conduzione tecnica della Prima squadra dell’U.S. Albaronco. La goccia che ha fatto definitivamente traboccare il vaso è stata la sconfitta interna, patita domenica scorsa (0 a 2) per mano dell’Atletico Città di Cerea di mister Simone Marocchio. A dire il vero, il mister ed ex professionista aveva già manifestato la propria intenzione di dimettersi venerdì 21 dicembre, al termine del 3 a 3 conseguito – sempre a Ronco all’Adige – contro il CastelnuovoSandrà di mister Andrea Danese. Convinto a restare sul ponte del comando dalla sua stessa dirigenza, Iunco aveva deciso di riprovare a credere in un gruppo che, sulla carta, non è da campionato di anonimato, ma, tutt’altro!

La squadra, al momento, passa nelle mani del suo secondo, l’ex bomber ceretano Luca Moretto, già secondo di mister Emanuele Pennacchioni, esonerato dopo la 1^ giornata di campionato. Poi, la dirigenza albaronchesana vaglierà il candidato e sostituto dell’ex punta brindisina di Chievo, Cittadella, Bari, Trapani ed Hellas Verona, Mimmo Iunco, classe 1984. Con il quale la dirigenza appena lasciata sognava di inaugurare un ciclo importante anche a livello di Settore Giovanile, come ci ha svelato il vice-presidente, nonché noto ed apprezzato mastro pasticcere Daniele Dall’Oca, classe 1967, ex terzino dell’Albaredo. Ora c’è bisogno di ritovare subito la vittoria per togliersi dalla zona calda della classifica. L’Albaronco nelle ultime 4 partite ha raccolto 3 pareggi ed una sconfitta ed è sceso al al quint’ultimo posto a 18 punti alla pari dell’Oppeano. Domenica trasferta molto impegnativa il casa della Virtus di mister Alberto Baù, terza forza del girone con 27 punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata