Promozione girone A: il punto sulla 9^ giornata

Bomber Bonfigli tiene in paradiso il pescantina, ma il Montorio è sempre dietro a -3. Vittorie esterne pesanti per Povegliano e Cologna Veneta, il S.G.Lupatoto mozza (3-2) il Mozzecane. L'oppeanese Soave evita il ko al "Pelaloca", Albaronco-Nogara finisce in bianco.

846

Anche nel girone “A” di Promozione, la pioggia la fa da padrona, consigliando alle avversarie di ricorrere il meno possibile al fioretto, ma di impugnare invece lo spadone. All'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, Albaronco-Nogara termina sul nulla di fatto, anche se si è giganteggiato tra pozzanghere e pantano, e la condivisione dell’intera posta in palio è un brodino per due squadre ancora convalescenti. In panca, per gli “ussari bianco-rossi del basso Tartaro” del contabile di Governolo, il rag. e juventino Gianni Frignani, in attesa di far uscire dal loro comignolo la fumata bianca del nuovo mister, il diesse Walter Bampa, già condukator della Prima squadra del club dell’ex “Stalingrado della Basso” negli anni 60-70-80. Rosso comminato all’albaronchesano difensore, il 1993 Alessio Mazzo, il quale salterà, domenica prossima 10 novembre, la trasferta da parte dei ragazzi di mister “Mimmo” Antimo Iunco a Cologna Veneta, ancora alla ricerca di una loro precisa identità. Che solo la continuità di risultati consecutivi darà certamente a loro. Cologna di mister Salvatore Di Paola, che va a vincere, 0 a 1, a San Gregorio di Veronella, in casa dell’Aurora Cavalponica del collega Nicola Lonzar: decide una conclusione, ad una manciata di secondi al termine della contesa, sferrata dall’infallibile bomber gialloblu classe 1986 Fabio Sinigaglia.

Vittoria di grande rilancio in classifica, 3 a 2, al “Giobatta Battistoni”, per il San Giovanni Lupatoto del mister e bancario da Belfiore d’Adige Marco Burato: la vittima, il Mozzecane di mister Giovanni Orfei, è di quelle illustri, in quanto il potenziale dei “rosso e blu del bocciodromo”, a nostro modesto avviso, è di grande vaglia. Per i lupatotini vanno in rete il 1999 Michele Garzetta…dello Sport… e l’ex albaronchesano, il classe 1994, Nicolò Centomo, autore di una bella doppietta. Per i mozzecanesi, invece, esultano il 2000 Andrea Dolci, ex giovanili dell’Hellas Verona, ex Vigasio di Eccellenza ed ex Campagnola reggiana di Eccellenza, imitato da quel generoso attaccante che risponde al nome di Giacomo ed al cognome di Boseggia, “annus domini” il 1993. Volano alte le “libellule” poveglianesi in borgo Venezia: 1 a 3 per il Povegliano di mister Lucio “Battisti” Beltrame in casa dell’amletica Pol. Virtus B.V. del mister e “colonnello” Alberto Baù da Perzacco di Zevio, capace di qualsivoglia risultato domenicale. Il classe 1999 Jefrey Abedi salva l’onore e la bandiera polivirtussina, in mezzo al tris realizzativo avversario, siglato dall’ex Gilber “Becau” Cadete, classe 1989, da Alin Birlea e dal duemillenario (è nato il 22 di febbraio) Nicolò Rubezzoni.

In riva al Piganzo, all’altezza di Isola Rizza, non si è nemmeno iniziata la contesa tra la matricola Isola 1966 di mister Andrea Corrent e il CastelnuovoSandrà dell’omologo Andrea Danese: la pioggia, instancabile, ha reso impraticabile il terreno di gioco e, quindi, la gara verrà ripetuta ad altra data ancora da calendarizzare. Al “Pelaloca”, è il commercialista Matteo Soave a negare ai padroni di casa dell’Atletico Città di Cerea del raldonate mister Simone Marocchio la gioia dei tre punti. I ceretani erano passati in vantaggio col biondino Matteo Ghisi, ex promessa del Legnago Salus, ma, come si dice in gergo, “campanil bonora trista sagra”, e così l’ultima parola l’ha proferita il commercialista con studio in borgo Milano, Matteo Soave, appunto, pareggiando i conti per i biancorossi dell’Oppeano di mister Stefano Ghirardello.

E, veniamo – le abbiamo lasciate, per una volta, ultime apposta – alle terribili matricole del girone “A” di Promozione, entrambe ieri pomeriggio, sia la capolista PescantinaSettimo – ora a 22 punti – in casa, a spese, 2 a 1, dei forti teen-agers dello Sitland Rivereel di mister Peter Taccardi, che l’inseguitrice diretta, il Montorio di mister Stefano “Bel-Paese (3 a 0 rifilato al Badia Polesine di mister Thomas Bonfante) vincitori. Ancora primato d’imbattibilità per i bianco-nero-verdi “castellani” del presidente, l’ex punta, ed oggigiorno geometra Lorenzo Peroni: testa vincente di Antolini, raddoppio del dr Alessandro Caputi… mi hai?, e tris servito dal difensore Acri. Il PescantinaSettimo allunga la collana di vittorie consecutive, giunte ora come ora a 7, by-passando per 2 a 1 i bianco-neri del club di Albettone vicentino, scuderia guidata con grande bravura da un autentico talent scout del calcio della bassa vicentina, il veronese-bancario Peter Taccardi. In vantaggio, addirittura, grazie al 1997 Andrea Spoladore, lesto a scucchiaiare in rete un corner battuto dal coetaneo 2000 Giacomo Maistrello. Poi, eccoti le due zampate feline di una “vecchia volpe d’area”, qual è bomber Luca Bonfigli: e per il Sitland, è “buonanotte suonatori!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata