4.3 C
Verona
mercoledì, 8 Febbraio 2023

Il punto sulla 20^ giornata di serie D

Il Sona torna alla vittoria battendo 2 a 0 il Breno e non è più ultimo del girone B. Nel girone "C" Legnago Salus raggiunto all'91° dal Portogruaro (1 a 1). Il Caldiero vince 2 a 0 in casa della capolista Adriese. Il Villafranca cade in casa con l'Este (0 a 1).

Il Sona, dopo 3 pareggi e 5 sconfitte, torna finalmente ad assaporare il gusto della vittoria che mancava dal 13 novembre dell’anno scorso quando i rossoblù avevano battuto 1 a 2 in trasferta il Città di Varese. La squadra di mister Nicola Zanini si è imposta ieri allo stadio “Comunale” di via Casella contro i bresciani del Breno di mister Cristian Soave che ora precedono i rossoblù di soli 2 punti. Il Sona ci mette poco meno di 10 minuti per sbloccare la gara grazie al gol di Alessio Cargiolli che stoppa in piena area un tiro debole di Coulibaly ed insacca con un tiro rasoterra alle spalle di Ansaldi portando in vantaggio i rossoblù di mister Zanini. Nella ripresa il Sona sfiora più volte il raddoppio con Coulibaly (fra i migliori in campo) e lo trova finalmente a 8 minuti dalla fine grazie Simone Ferrari che ruba palla sulla trequarti e solo davanti ad Ansaldi lo infila con un preciso rasoterra alla sua sinistra per il 2 a 0 finale che regala i tre punti ai ragazzi del presidente Paolo Pradella che nel prossimo turno andrà a far visita al Lumezzane, capolista del girone B con 47 punti, a +7 sull’Alcione Milano.

Splendida impresa del Caldiero di mister Fabrizio Cacciatore che espugna il campo della capolista Adriese vincendo con un perentorio 0 a 2. Una domenica perfetta sigillata nella ripresa dalle reti di Luca Battistini e Alessandro Pimazzoni. Uno squillo d’autore contro una squadra che in casa non perdeva da 357 giorni. La truppa termale va oltre anche all’assenza pesante di capitan Lorenzo Zerbato e con una gara attenta e senza sbavature inchioda i quotati avversari. Nel primo tempo parte bene il Caldiero e con Battistini al volo, ben imbeccato da Braga, va vicino al vantaggio. L’Adriese punge con Gioè che fa venire i brividi scheggiando il palo con Kuqi ben piazzato. Ancora Caldiero pericoloso nel cuore della prima frazione. Braga dalla sinistra scodella per Righetti che arriva con un soffio di ritardo. Nella ripresa il Caldiero passa in vantaggio all’8° su angolo Filiciotto pennellato sul primo palo, Manarin la spizza e sul secondo e Battistini si fa trovare pronto all’appuntamento con il gol. L’Adriese è colpita, Vecchiato prova a dare forza al suo attacco ma il Caldiero non si scompone e in ripartenza bissa il risultato. Manarin premia l’inserimento di Pimazzoni e il centrocampista termale suggella la vittoria per 0 a 2 dei gialloverdi. Un finale di gloria. Il Caldiero si avvicina sensibilmente alla zona play-off e ai quartieri alti della graduatoria. Domenica prossima i ragazzi del presidente Filippo Berti ospitano a Caldiero il fanalino di coda Torviscosa.

Il Villafranca Veronese di mister Manuel Spinale, dopo la vittoria di domenica a Mestre (1 a 3) non riesce a ripetersi al “Comunale” contro l’Este di mister Andrea Pagan (ex Legnago) che domenica scorsa ha asfaltato 6 a 0 in casa il Portogruaro. Villafranca comunque propositivo ma troppo impreciso sotto rete, Marchetti all’11° si presenta tutto solo davanti ad Agosti che devia con i pugni il suo sinistro, l’Este scampato il pericolo passa in vantaggio subito dopo, Perkovic dalla destra mette in mezzo rasoterra e Menato anticipa tutti sul primo palo mettendo la palla alle spalle di Ballato. Nella ripresa segue è sempre il Villafranca a dettare il gioco ma l’Este quando riparte è sempre pericoloso e Ballato viene salvato due volte dai pali sulle conclusioni del solito Menato. La squadra di Spinale attacca a testa bassa ma le occasioni capitate a Gardini, Vetere e Cannoletta non sono fortunate e al triplice fischio l’Este s’impone 0 a 1 e festeggia i tre punti che mantengono i giallorossi al 4° posto a 32 punti a -4 dal Legnago. Il Villafranca domenica prossima andrà a far visita al Legnago.

Domenica agro-dolce per il Legnago Salus di mister Massimo Donati che viene raggiunto sull’1 a 1 dal Portogruaro ma che comunque è ora da solo in testa alla classifica per la sconfitta incassata dall’Adriese contro un grande Caldiero. La partita si era messa subito bene per biancazzurri ospiti che dopo circa 10 minuti si erano portati in vantaggio con il gran gol al volo di Filippo Meneghetti sul traversone di Marcellusi. Trovato il vantaggio il Legnago insiste e sfiora più volte il raddoppio, prima col pallonetto di Marcellusi fuori di poco, poi con la botta di capitan Rocco che prima non inquadra la porta e poi spara sull’esterno della rete. Il Portogruaro non si vede quasi mai dalle parti di Di Stasio e prima del riposo altra occasione del Legnago con la rovesciata di Baradji fuori misura, si va così al riposo con gli ospiti in vantaggio per 1 a 0. Nella ripresa i biancazzurri cercano di chiudere i giochi ma lo scatenato Van Ransbeeck per due volte sfiora il palo, poi la sua conclusione supera il portiere locale Piva ma un difensore salva in extremis. Il Portogruaro prova l’assalto finale e nei minuti di recupero trova il pari insperato con D’Odorico che mette alle spalle di Di Stasio un cross da sinistra. Domenica al “Sandrini” derby tutto veronese contro un Villafranca bisognoso di punti salvezza.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
cielo sereno
4.3 ° C
5.6 °
2.5 °
44 %
4.1kmh
0 %
Mer
5 °
Gio
5 °
Ven
7 °
Sab
8 °
Dom
12 °

I nostri social