Calcio mercato dilettanti, ecco gli ultimi movimenti

5660

NOGARA CALCIO: nuovo il mister, il mantovano Mauro Franzini, il diesse dei “cosacchi bianco-rossi del basso Tartaro”, Walter Bampa, mette a segno alcuni colpi significativi, quali l’arrivo (dal Casaleone) del forte incontrista Andrea Isolani (1994), dopo aver incassato le conferme del bomber virgiliano Diego Grigoli (1992) e del “Talebano” – pure lui virgiliano – Andrea Badalotti, classe 1990, ex Suzzara di Prima categoria. Il giovane portiere classe 2000 Cristian Boniardi è passato ai neo-balzati in Promozione isolarizzani, fumata nera circa l’arrivo del tornante di centrocampo, il 1999 Alessandro Olivieri, ex A.C. Cadidavid ed ex A.C. Oppeano, oltre che ex Bovolone (la stagione appena terminata), trasferitosi all’Alba Borgo Roma del nuovo “timoniere” giallo-rosso Devis Padovani. Al posto di Boniardi, portiere di Isola della Scala, ecco l’ex Casalromano Mantovano (club in cui ha allenato il nuovo coach nogarese) Coppiardi, classe 1999. Fumata nera, all’ombra degli impianti sportivi “Remo Soave”, anche dell’esperto difensore, l’ex Albaronco, Fabio Fiorini, ex pure del Cerea fazioniano.

ATLETICO CITTA’ DI CEREA: il primo vero colpaccio messo a segno dal diesse asparettano Gianni Vicentini è stato l’aver ottenuto la conferma in panca, per un’altra stagione, del raldonate e pluri-vittorioso (oltre 23 successi!) coach Simone Marocchio da Raldon. Tra i volti nuovi, Carlo Alberto Calvetti, l’anno scorso al Povegliano, ex giovanili del Milan, la punta 1987 Michele Filippini (ex giovanili del Brescia fino alla Primavera delle “rondinelle”, al Bolzano in serie D, nella stessa categoria al trentino Levico Terme, psicologo del lavoro con tanto di laurea e vice-direttore di una Scuola Superiore, ed, infine, quest’anno appena concluso uomo-Provvidenza dei polesani del Badia Polesine, in Promozione). Poi, ecco dall’A.C. Cologna Veneta il tanto appetito da altri sodalizi veronesi (in primis, l’Isola 1966) Lorenzo Borìn, quindi, il centrocampista-mediano, classe 2001, Filippo Peretti, ex A.C. Pozzo ed ex A.C. Zevio. Classe 1999 il portiere neo-granata, Francesco Bertolazzi, prelevato dal Casteldario. Non confermato bomber Stefano Guandalini, sì, invece, il collega del reparto avanzato, col quale ha firmato quest’anno una gragnola di reti, Marvin “Hagler” Favalli, e i due gemelli Boscaro. Idem, il forte e navigato portiere Michele Pozzani.

PERONI MATTEO: L’avanti casaleonese, classe 1998, alla fine, si accasa nel club dei “casa-leoncini giallo e blu della bassa veronese”. Era stato richiesto con una certa insistenza anche dall’Alba Borgo Roma, ma alla fine – è storia di ieri pomeriggio – ecco il “sì” al trasferimento al team guidato dal più alto scranno da Marco Faella.

TERRAGIN VALERIO: il forte bomber, classe 1993, ex Colorno parmense (club di Eccellenza, in cui ha firmato una ventina di reti), è stato avvicinato dai trentini neo-promossi in Eccellenza, ossia quelli del Dro del presidente Loris Angeli e interessa anche ad un paio di squadre di Eccellenza veronesi.

PRO SAN BONIFACIO: l’ambizioso, da sempre, club ad Est del Veronese, si è assicurato i gol e la presenza in attacco di bomber Luca Pasquali, da alcuni anni in forza al Casaleone e sempre oltre i 20 gol.

ADC COLOGNOLA AI COLLI 1982: il presidentissimo Tiziano Tregnaghi ufficializza l’arrivo in panca del mister e psicologo nella vita di tutti i giorni Manuel Pauciullo, ex calciatore dell’A.C. San Zeno Vr: “E’ un tecnico che mi è piaciuto subito, al primo impatto ed al primo colloquio, e che sono certo che sarà in grado di valorizzare i nostri elementi”. Si chiude così l’èra dell’ottimo mister Tiziano Barbieri. Alla punta e figlio del massimo dirigente del Colognola, Luca Tregnaghi, classe 1984, verrà tra breve consegnata una targa di riconoscimento per le numerosissime presenze totalizzate con i “colligiani”. Un esempio, il suo, di raro attaccamento alla maglia, una mosca bianca di “fedelissimo” per il nostro calcio dilettantistico.

ILLASI: Alla società della val d’Illasi del presidente Renato Cengia non si parla della riconferma del pur bravo coach tragnaghese Beppe Castagna, intanto arriva la punta Bejar dalla Pro Sambo, e gli ex Tregnago Alberto Vallisari e Alessio Bartolomioli.

GIOVANE SANTO STEFANO: nei “giallo e blu dell’asparago” del presidente Alessandro Rinaldi, ecco l’arrivo del bomber noventano (di Noventa Vicentina) Riccardo Trivellin, classe 1987, ultimamente in forza al Valtramigna Cazzano e, nella stagione appena conclusasi, al GSP Vigo 1944.

VERONA INTERNATIONAL: il presidente dei rossoneri Alban Saraci, dopo essere con grande merito approdato al lido della 2^ categoria (massimo traguardo già raggiunto qualche anno fa con la denominazione Edera Veronetta, con il dirigente albanese allora diesse, e con al vertice Gigi Sartori), annuncia che i rosso e neri, fondati nel 2016, rinunciano alla categoria appena conquistata sul campo: “Non esistono più le condizioni per proseguire, dunque, cedo la categoria a club più ambiziosi e meglio attrezzati!”.

GABRIEL MAULE: il diesse di Mori di Trento, dopo aver costruito un’ottima squadra ad Este (serie D), ora presta servizio, con il medesimo incarico, alla Correggese, neo-promossa in serie D, e detentrice della Coppa italia di Eccellenza emiliano-romagnola. Maule ha collaborato nel recente passato con Villafranca, CastelnuovoSandrà, Trissino, Valdagno, Dro trentino, ottenendo sempre il traguardo richiestogli dal club in cui è stato tesserato.

U.S. ALBARONCO 2004: si fatica a trattenere l’entusiasmo per una sempre più vicina ammissione – davvero storica! – alla categoria Eccelenza per i bianco-rosso-verdi albaronchesani dei diesse Alessandro Romìo e Graziano Parisi. Presa una punta dal fisico devastante e dall’ottimo pedigree realizzativo, per il cui nome, intanto, è richiesto il massimo riserbo. Alla caccia di un esperto centrale difensivo, Parisi e Romio nelle ultime ore hanno chiuso l’accordo con il forte Thomas Poletti, ex Campodarsego l’anno scorso in forza al Montecchio Maggiore dove ha disputato i play off. Ma, il count down per stappare lo spumante, già in frizer, è già iniziato all’ombra dell'”Erasmo Zamperlini”, dove hanno trovato riconferma netta il portiere “Ibra” Afyf Abderrahim, suo cugino Jouseph El Qoriqi, Ahmed Bellakhdim, Matteo Pasìn, i fratelli Targon, il 2000 Edoardo Zamperlini, Riccardo Carpene e Luca Avesani (la novità è che giocherà assieme al fratello Stefano, difensore classe 1993, l’anno scorso al Parona ed ex Juventina Valpantena). Non resta il montefortiano Enrico Cavazza, in predicato di passare alla Pro San Bonifacio di “patron” Claudio Fattori ma che ha invece scelto il Chiampo. Non confermato anche il forte centrocampista, il 1994, ed ex sanmartinese Nicolò Centomo.

DE FANTI ANDREA: il serrato corteggiamento del nuovo trainer pozzano, il lupatotino Massimiliano Canovo, ha fatto sì che l’isolarizzano portiere Andrea De Fanti (classe 1997, in Promozione per mesi titolare nell’A.C. Oppeano) alla fine accettasse di vestire la maglia dei rossoblu del presidente Roberto Praga.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata