25.9 C
Verona
domenica, 26 Maggio 2024

Il punto sul girone “A” di Promozione: 17^ giornata

L'Oppeano crea il vuoto e si porta a +8 dalla Belfiorese fermata sull'1 a 1 a Cerea. Il Bevilacqua ubriaca il Cologna Veneta (5 a 1).

A questo punto, il campionato l’A.C. Oppeano di mister Andrea Corrent non può che perderlo solo lui!I “bianco-rossi del Piganzo” faticano – 2 a 1- in località “Fratte” a piegare le resistenze mostrate dal Baldo Junior Team del mozzecanese “fantino” Nicola Santelli, la squadra che ha arrecato finora l’unico dispiacere alla capolista, e si portano a +8 dalla Belfiorese di mister Marco Burato, bloccata sull’1 a 1 sabato nell’anticipo al “Pelaloca” dall’Atletico Città di Cerea di mister Enrico Fracasso. Il rapporto ora è di 41 punti per l’A.C. Oppeano, alla sua vittoria stagionale numero 12, e di 33 per la Belfiorese, in rincorsa – seppur in inferiorità numerica – con Giovanni Tadiotto (mirabile la sua capocciata!), dopo che il ceretano Jonathan Guglielmetti aveva battuto il navigato estremo difensore ospite Mattia Maragna. Tornando all’A.C. Oppeano, i montebaldini avevano fatto scorrere un bel brivido all’avversario quando, intorno alla mezz’ora circa, si erano portati in vantaggio grazie al numero 8 Gabriele Zamboni. Ma, sono bastati neanche una decina di minuti agli uomini del presidente Luca Agnolin a rovesciare come un calzino il verdetto: l’immenso, l'”eterno” (classe 1986) Luca Beghin griffava l’uno-due fatale, segnando anche su stacco aereo la doppietta che regalava nei minuti finale i tre punti alla capolista.

Giornata, quella vissuta ieri pomeriggio, che ha visto la Pol. Virtus B.V. di mister Andrea Annechini salire al 3° posto con 26 punti, avendo ragione (2 a 1), a Grezzana, del Pedemonte dello skipper arilicense Luca Righetti. Il bomber pedemontano Enrico Rizzi, classe 1999, …svuota di peso, di efficacia il gol del classe 2002 Lorenzo Zambelli, ma non può far nulla sul raddoppio poli-virtussino a cura di Lorenzo Doro. Nel derby tra rioni scaligeri, quello tra il Team Santa Lucia Golosine di mister Alessandro Ghirigato e l’Audace calcio del mister Matteo Biroli, ebbene il palio lo strappano con largo merito (3 a 0) proprio gli “aquilotti” bianco e blu del presidente Giuseppe Bettini. Non mancano la mousse della sagoma Thomas Agazzani, classe 1996, Alessandro Tonolli (classe 1990 ex Valgatara) e il difensore classe 1993 Matteo Arduini. Audace scavalcata dalla Virtus e ora quarta a 24 punti, tallonata ora dal Team S.Lucia Golosine che ha agganciato a 23 punti al 5° posto il Baldo Junior Team. A 22 punti sale il Castelnuovo del Garda di mister Davide Zomer, ieri largo vincitore (3 a 0), al “Giuseppe Pancera”, a scapito del PescantinaSettimo di mister Fabrizio Sona. Una vittoria materializzatasi nel secondo tempo, e che reca i sigilli aurei dell'”enfant prodige” Luca Quintarelli, classe 2004, del classe 2003 Thomas Tinelli, e del “leone del Mahgreb”, al secolo bomber Mohammed Rkaiba, classe 1989.

Cade nel più antipatico dei modi – e, cioè su calcio di rigore trasformato a qualche spicciolo dalla fine dal classe 1995 Dejan Danza – davanti al proprio pubblico il Pastrengo di mister “Fergusson” Paolo Brentegani: 0 a 1 e il “pass” lo impugnano i padovani del Merlara del mister di Noventa Vicentina Roberto Bassi ex Pro Sambonifacese. Biancazzurri padovani i quali agganciano l’Atletico Città di Cerea al penultimo posto a 15 punti ed ora alitano, a un solo gradino di distanza (il rapporto è di 16 a 15 per i “carabinieri con gli scarpini”) dallo stesso avversario con cui hanno conquistato la loro terza vittoria in campionato dall’inizio del Torneo. Dietro a queste tre squadre resta solo il San Giovanni Lupatoto che chiude la classifica con 10 punti.

Sull’impianto via PontePitocco, “manita” ustionante – 5 a 1 – ed operazione sorpasso in classifica (18 a 17 per i grigio-rossi del diesse Sergio Andreetto) del Bevilacqua di mister Nicola Corestini ai danni di un davvero inatteso – dal punto di vista della cedevolezza difensiva – A.C. Cologna Veneta del coach lupatotino Matteo Girlanda. E, che ha visto salvare…la bandiera dei “giallo-blu del mandorlato” l’appena entrato in campo Alessandro Dal Lago, classe 2000. Il pallottoliere della “Cremonese della Bassa” registra i colpi effettuati dall’ex bomber ceretano Andrea Miatton (2001), da Edoardo Pavan (1998), da un altro ex Atletico Città di Cerea, Alessandro Boscaro, classe 1996, da Tommaso Marchesini (2003) e da Vitalone. Raggiunge a quota 20 punti, sia il PescantinaSettimo che il Pedemonte, l’AlbaredoRonco di mister Davide Mazzo, incanalatosi nella giusta direzione: 3 a 0 ieri all'”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, vittima il “fanalino di coda” a 10 watt, il San Giovanni Lupatoto del raldonate trainer “Hellas” Simone Marocchio. Successo, esattamente il 5° della stagione, degli albaredoronchesani a cura di bomber Matteo Badia, doppia per l’ex Oppeano ed ex Isola Rizza, classe 1999, ed acuto del classe 2004 Mattia Rodeghero.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
cielo sereno
25.9 ° C
26.2 °
21.5 °
38 %
1kmh
0 %
Dom
24 °
Lun
24 °
Mar
21 °
Mer
23 °
Gio
20 °

I nostri social