18 C
Verona
giovedì, 30 Maggio 2024

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 11^ giornata

Pareggio in rimonta per il Vigasio, ma è sempre primato appaiato ora con l'Unione La Rocca Altavilla. Il Villafranca inacidisce il Real Valpolicella!

Seppur messo in difficoltà dal gran gol in mezza rovesciata messo a segno nel primo tempo dal classe 2001 del Longare Castegnero Pietro Faccio, i “Guerrieri del Tartaro” vigasiani di mister Filippo Damini riescono, in “zona Renato Cesarini”, ad evitare lo scivolone lungo il Tartaro e a mantenere lo scettro del comando che brilla ora a 24 carati. Il Vigasio pareggia qualche secondo prima del 90° quando sul cross di Righetti il portiere sbaglia l’uscita consegnando la palla ad Ayuob Bounafaa che trova lo spiraglio giusto tra una selva di gambe. Un primato, dopo 11 giornate, condiviso dall’l’Unione La Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio. In vetta alla graduatoria del girone “A” di Eccellenza veneta, dunque, c’è anche l’Unione La Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio che supera di misura – 2 a 1 – il Porto Viro del coach Giuseppe Augusti. I vicentini riescono, nella ripresa, a rovesciare il verdetto a loro avverso nella prima frazione di gioco, quando i polesani si portavano in vantaggio grazie ad Andrea Morbioli, classe 1991. La reazione degli alto-vicentini si materializzava grazie al rigore trasformato da Marco Marchesini (1999) e dall’altro veronese Maycol Andriani, classe 1987. Quindi: Vigasio ed Union La Rocca Altavilla primi appaiati a quota 24, tallonati a 21 dalla coppia Villafranca-Ambrosiana.

Vittoria extralarge – 3 a 0 – per i “castellani” di mister Paolo Corghi a spese del Real Valpolicella del collega della panca Andrea Matteoni. Sull’altare della fama, mettono gli scarpini Franco Balla…con i lupi Ballarini, Andrea Ciuffo (1999) e il capitano classe 1996 Jacopo Fornari. Il tentativo di rimonta dei valpolicellesi – quello abbozzato da Matteo Speri – va a infrangersi, come un’onda contro lo scoglio, intorno alla mezz’ora del primo tempo. All'”Italo e Beppino Bombana”, l’Ambrosiana di mister Jody “Scheckter” Ferrari piega – 1 a 0 – la resistenza del Mozzecane del tecnico reggino Mario Colantoni ed affida l’impresa ad Augustin Araque Ruz, classe 1994. I “rosso e blu della Postumia” non terminano la gara a ranghi completi: infatti, viene sventolato il rosso al numero 6 Miranda. Il Montorio di mister “Pep Guardiola” Michele Cherobin supera il suo momento-no, battendo 3 a 1 la Virtus Cornedo guidata da Simone Dal Degan, sempre di più “fanalino di coda” (un solo punto per i giallo-blu vicentini: a 4, l’Academy Plateola), in effimero vantaggio grazie al classe 1998 Ardit Gashi. Ripresa, che inizia subito alla grande per i montoriesi, i quali vanno in rete con Michele Zocca (1999), poi, raddoppiano con Elia “Nanni” Moretti, classe 2003, e, infine, consolidano il successo grazie a bomber Michele Vesentini, classe 1991.

L’Union EuroCassola di mister Francesco Maino, va a fare la voce grossa – 1 a 2 – in casa dell’Academy Plateola – al “Comunale” di Curtarolo. Inutile il gol firmato nella ripresa dal classe 2000 Samuel Neha per gli “accademici” di trainer Davide Tentoni: i bersagli centrati in pieno dal classe 2004 Filippo Pierobon e da Antonio Baggio, classe 1993, bastano ed avanzano per garantire il colpaccio ai vicentini ospiti. Al “De Rigo”, 1 a 1 tra i giallo-rossi scledensi di mister Stefano Pozza e il MestrinoRubano di trainer Antonio Paganin: in buona sostanza, tutto si riduce alla botta del 1997 Mattia Topao e alla risposta del navigato (1989) Andrea Rubbo. Ad Albignasego, vittoria (2 a 1) dei padovani di mister Vito Antonelli a spese del Camisano di trainer Marco Fabbian. Duplice il vantaggio dei padroni di casa (Daniele Torregrossa, classe 1997, e Daniele Cima, classe 1992), attutito dall’urletto di gioia emesso dal 1994 Filippo Mario.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
forte pioggia
18 ° C
20.4 °
17.2 °
94 %
4.1kmh
75 %
Gio
19 °
Ven
17 °
Sab
22 °
Dom
23 °
Lun
21 °

I nostri social